Vai al contenuto
riceanny

Mod. 730 - 2019 - Lavori condominiali E51-E53

Salve a tutti,
avrei un dubbio sulla compilazione del 730/2019.
Io vivo in un appartamento all'interno di un condominio con contratto di comodato d'uso gratuito.
Nel corso dell'anno 2018 sono stati effettuati lavori di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica da parte dell'amminisrtatore su parti comuni dello stabile.
L'amministratore ha comunicato il tutto all'agenzia delle entrate ed ora il mio dubbio è il seguente, anzi, sono due:
1) io ho pagato le rate condominiali solo ad inizio 2019 ma, a quanto ho letto "in giro", dovrebbe far fede il saldo corrisposto dal condominio per i lavori che è avvenuto nel 2018 e quindi posso portare in detrazione queste spese già quest'anno, nel 730/2019. Corretto?
2) nel modificare il 730 precompilato ho inserito i seguenti dati:
rigo E41: anno 2018, CF del condominio, rata 1, spesa effettuata e Num. ord. immobile 1
A questo punto il mio dubbio principale dato che, se compilo le seguenti righe come segue ottengo l'errore: "Quadro E, Rigo 53, Colonna 1 - N° d'ordine immobile: Il numero ordine dell'immobile è stato già indicato in un altro rigo Valore dichiarato: 1 "
rigo E51: Num. ord. immobile 1, barrata l'opzione del Condominio
rigo E53: Num. ord. immobile 1, barrata l'opzione del Condominio
In pratica sembra come se non possa indicare lo stesso immobile nelle due righe E51 ed E53. Io sono comodatario dell'appartamento quindi non so se compilare solo il rigo E51 oppure il solo rigo E53.
Qualcuno riesce a togliermi questo dubbio?
Grazie

Non ho capito chi ha sostenuto i costi di ristrutturazione.

Condizione necessaria per detrarre i costi è di averne sostenuto il costo: hai versato tu nelle casse condomìniali nel 2018 la quota di spese di ristrutturazione?

Se si, ma dovresti trovarti il rigo già precompilato grazie alla comunicazione effettuata dall'amministratore, è corretto il rigo E41; devi compilare solo il rigo E51.

Accertati di poter detrarre il costo!

Nel 2018 il condominio ha effettuato i lavori ed ha saldato il tutto. Quindi, ad inizio 2019, sono state inviate ai condomini le rispettive quote da versare e quindi io le ho pagate ad Aprile 2019. A quanto ho capito però posso comunque portarle in detrazione nel 730 di quest’anno.

il mio dubbio principale però, essendo io comodatario dell’appartamento nel quale vivo (ho un contratto di comodato d’uso), è se compilare o meno anche il rigo E53: ad intuito lo avrei compilato con lo stesso numero immobile dell’ultima colonna de rigo E41 ma, come ho scritto nel mio primo messaggio, così facendo ottengo un errore dal sistema che mi indica l’impossibilità di utilizzare lo stesso numero.

riceanny dice:

è se compilare o meno anche il rigo E53

Bene, hai il contratto di comodato registrato, quindi, è da registrare il rigo E53. Devi compilare solo uno dei due righi o E51 oppure E53. Nel tuo caso sei detentore dell'immobile, quindi E53

Oh bene! Finalmente una risposta chiara!

però nella guida ufficiale del 730 potevano anche scriverlo...

Ripeto, intuitivamente avrei compilato sia E51 sia E53 con lo stesso numero di immobile (1) e barrando in entrambe le righe la casella relativa al condominio.

A questo punto compilerò il solo rigo E53.

Chiaramente se c’è un altro esperto che la pensa diversamente si faccia avanti 😉

Nessuno che risponde?
Possibile che occorra compilare uno solo tra il rigo E51 e il rigo E53?

 

riceanny dice:

Nessuno che risponde?
Possibile che occorra compilare uno solo tra il rigo E51 e il rigo E53?

 

sempre io! 😊  ma dopo essermi letta meglio le istruzioni del 730:

 

 Righi E51 e E52 - Dati catastali identificativi dell’immobileColonna 1 (N. d’ordine immobile): riportare il numero progressivo, che identifica l’immobile oggetto degli interventi di ristrutturazione,indicato nella colonna 10 della Sezione III A del quadro E. Nel caso in cui siano stati effettuati più interventi con riferimento allo stesso im-mobile e quindi siano stati compilati più righi della Sezione III-A indicando lo stesso numero d’ordine nella colonna 10, nella presente se-zione deve essere compilato un solo rigo.

 

Rigo E53 - Altri dati (estremi di registrazione del contratto e dati della domanda di accatastamento): se i lavori sono effettuati dalconduttore (o comodatario), devono essere indicati, oltre ai dati catastali identificativi dell’immobile (righi E51 e E52) anche gli estremi diregistrazione del contratto di locazione o di comodato (colonne da 3 a 6 del rigo E53 ovvero colonna 7 se in possesso del codice identi-ficativo del contratto)

Colonna 1 (N. d’ordine immobile): riportare il numero progressivo, che identifica l’immobile oggetto degli interventi di ristrutturazione,indicato nella colonna 10 della sezione III A del quadro E. Nel caso in cui siano stati effettuati più interventi con riferimento allo stesso im-mobile e quindi siano stati compilati più righi della sezione III A indicando lo stesso numero d’ordine nella colonna 10, nella presentesezione deve essere compilato un solo rigo

 

Quindi, leggendo meglio, dovresti compilare sia E51 che E53, seguendo le istruzioni.

Le istruzioni complete le trovi qui: --link_rimosso--

Però l’unico modo che ho di compilare sia il rigo E51 sia il rigo E53 è quello di inserire numeri d’ordine differenti altrimenti ottengo l’errore che ho scritto nel mio primo post: questo mi sembra strano. In pratica per compilarli insieme dovrei quasi far finta che si riferiscano ad immobili differenti...

riceanny dice:

Però l’unico modo che ho di compilare sia il rigo E51 sia il rigo E53 è quello di inserire numeri d’ordine differenti altrimenti ottengo l’errore che ho scritto nel mio primo post: questo mi sembra strano. In pratica per compilarli insieme dovrei quasi far finta che si riferiscano ad immobili differenti...

Allora, torno sui miei passi.....

1) la detrazione riguarda parti comuni condominiali

2) compili E41, in colonna 10 inserisci 1

3) compili E51 con numero d'ordine dell'immobile 1, barri "condominio"

4) il rigo E53 è da compilare come il rigo E51, cioè inserendo il numero dell'immobile e barrando la casella "condominio", tutti gli altri dati non vanno inseriti: questo mi fa desumere che il rigo E53 sia da compilare solo nel caso in cui gli interventi riguardino le parti private e non le parti comuni condominiali. Se la detraziore riguarda le parti private sono da compilare le colonne con i dati del contratto registrato, quindi avrebbe un senso compilare E53.

Nel tuo caso ricopieresti quanto già scritto in E51, senza apportare alcuna nuova notizia.

Quindi (risposta definitiva 😊) compili solo E51.

Prova e vedi se funziona.

Compilando solo E51 funziona.

Il mio dubbio era se, in quanto comodatario, compilare anche l'E53 ma in effetti questo rigo non aggiunge info in più se non quella che sono, appunto, comodatario. A maggior ragione se si riferisce a lavori su parti private...

 

Se l'intervento si riferisse a parti private, non barreresti la casella condomìnio e quindi sarebbero da compilare le caselle di E53.

Per me resta che devi compilare solo E51.

Volendo potrei compilare anche il rigo E53 con riferimento allo stesso numero d’ordine di immobile del rigo E51 a patto di non selezionare la casella condominio. Tale casella infatti l’ho già selezionata per il rigo E51 e con il rigo E53 vorrei solo dare evidenza del contratto di comodato

riceanny dice:

Volendo potrei compilare anche il rigo E53 con riferimento allo stesso numero d’ordine di immobile del rigo E51 a patto di non selezionare la casella condominio. Tale casella infatti l’ho già selezionata per il rigo E51 e con il rigo E53 vorrei solo dare evidenza del contratto di comodato

🙄  sono convinta che i dati del contratto servano in caso di ristrutturazioni su parti private, ma...se preferisci comunque inserirli, direi che l'escamotage se funziona va bene!!

×