Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
geomls

Minacciato di essere denunciato: come comportarmi?

salve spero di essere chiaro-

Vi voglio esporre un mio caso:

in un condominio composto da 4 piani fuori terra e da 2 piani seminterrati, in corrispondenza del cortile del piano terra sono posizionati dei vetrocemento che danno su parte dell'intercapedine (adibita pozzo luce) posta tra l'edificio ed il terrapieno.

 

L'altra parte dell'intercapedine, quella che confina con il suddetto pozzo luce, secondo l'atto di vendita, è proprietà esclusiva del proprietario dell'appartamento posto a piano primo seminterrato.

 

Sul pozzo luce, dall'intercapedine di proprietà dell'appartamento suddetto, si affaccia una finestra che serve per prendere luce indiretta (tramite il pozzo luce illuminato dai blocchetti di vetro cemento posizionati nel cortile del piano terra) che da a sua volta luce alla parte di intercapedine di proprietà esclusiva e alle stanze che si affacciano su detta intercapedine esclusiva.

 

Ecco il problema:

Si sono rotti alcuni blocchetti di vetrocemento e in occasione delle piogge entrava acqua consistente nel pozzo luce che andava a finire nel locale commerciale del piano terra.

Per cui il proprietario del locale commerciale (che è anche il costruttore dell'edificio e quindi colui che ha venduto anche parte dell'intercapedine) dietro avviso telefonico all'amministratore ha fatto posizionare sopra i blocchetti di vetrocemento, IN VIA TUTTA PROVVISORIA, della guaina cementizia per evitare che l'acqua piovana entrasse copiasamente.

 

Il proprietario dell'appartamento del primo piano seminterrato, vedendosi oscurati i vetrocemento, minaccia il sottoscritto amministratore di denuncia per avergli procurato un danno visto che parte del suo appartamento non può prendere luce indiretta dal pozzo luce dell'intercapedine.

 

Ho cercato di fargli capire che è tutta una questione provvisoria e che si provvederà quanto prima a sostituire i vetrocemento, ma lui non vuole sentirne.......

 

Ho sbagliato nel mio comportamento?

ha ragione il condomino?

 

Inoltre alla spesa di sostituzione dei vetrocemento oltre al proprietario del cortile del piano terra e del proprietario del locale commerciale (ai sensi dell'art.1115 del C.C.) deve contribuire anche il proprietario dell'appartamento del primo piano seminterrato che prende luce dal pozzo luce?

se si in quale misura?

grazie e spero di essere stato chiaro.

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ed ha ragione a lamentarsi, i danni son quantificabili.

 

Per il resto dovete fare i lavori, quindi sarà l'amministratore ad occuparsi di queste faccende.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

è chiaro che sarà l'amministratore a occuparsi di queste faccende, ma vista l'urgenza che entrava acqua è stato giusto posizionare la guaina oppure bisognava far entrare l'acqua nei tempi tecnici di intervento.

E' normale che si tratta di una questione provvisoria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

nessuno sa consigliermi come comportarmi?

sto facendo provvedere a fare predisprre i preventivi alle imprese ed inoltre sto contattando i condomini per segnalarli dell'assemblea.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

la soluzione tampone è stata quella più logica. Si doveva continuare a far penetrare l'acqua sino a risoluzione del problema? non penso..

Per quanto riguarda la ripartizione della spesa, devono contribuire tutti coloro che traggono beneficio dalle strutture vetrocemento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

e quindi che il condomino mi minaccia di denunciarmi perchè "ho oscurato" la sua luce? ed inoltre non intende pagare i lavori?

come devo comportarmi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

poteva utilizzare un composto trasparente, o fare i lavori di manutenzione d'urgenza. Non è una giustificazione.

 

Proprio in casi limite "alluvioni" potrebbe tenere la situazione tale, 1-2 settimane, se non ha convocato d'urgenza i condomini interessati è responsabile.

 

In caso di procedimento perderebbe la causa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

fesserie... in sede di mediazione obbligatoria, l'amministratore può dimostrare di avere agito repentinamente e nell'interesse dei condòmini evitando un aggravio di danni...

Non sarà condannato mai...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma di cosa parli??

 

Qui non c'è nessuna mediazione obbligatoria, non si parla di impugnare una delibera!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il concetto non cambia.. non sarà mediazione obbligatoria ma in sede di contenzioso, Qualora il condomino volesse procedere, l'amministratore potrà facilmente dimostrare la correttezza del suo operato.

P.s. a parte il fatto che la mediazione obbligatoria non si applica solo per impugnare una delibera..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ha ragione l'amico del Forum, Inga, come spesso accade

 

E' opera provvisoria con URGENZA nell'interesse di tutti, lascialo blaterare di denuncie, e fagli mandare o manda tu stesso una RA minacciandolo a sua volta che facendo da ostacolo provocherebbe danni al condominio che sarebbero da imputare a LUi dicendoli che farebbe inoltre "una causa temeraria" come cita la legge....vedrai che non fa nulla ! il can abbaia perchè non ha denti......

 

Magari tecnicamente non avrei mai messo una malta cementizia (è quella che ha probabilmente spaventato il tizio, vedendola come provvisoria ma a lungo termine essendo "cementizia"), anche perchè sul vetro cemento non ci attacca se con miscelando la malta con polimeri adesivanti.

Avresti dovuto porre

1normale guaina a fiamma

2 o resina polimerica roof a rullo

3 o meglio ancora se davvero in poco tempo rifate il lavoro un impermeabilizzante lattico-polimerico semi trasparente.

 

Fra poco inizieranno tra vetro e malta crepoline che ridaranno il danno iniziale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie per le risposte............. io sto intanto chiedendo un preventivo a due imprese e credo di fare una riunione solo con chi interessato per la prossima settimana..... il secondo problema è che il condomino che minaccia non vuole partecipare alle spese......... sapete darmi apporti giuridici che lo obbligano a partecipare alla spesa ed in quale percentuale deve partecipare?

 

lui assevera che siccome ha solo diritto alla luce non deve pagare..... e poi si poteva lasciare tutto com'era .............

aiutatemi grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il "vociante" è o no del condominio ???? Se si poco importa se prende luce. Può prendere anche "buio", ma rimane pro-quota millesimale ! Aggiungo : come sarebbe "si poteva lasciare tutto come era"??? e quello del locale coomerciale lo lascia a navigare ? Codesto è un citrullo e trattalo come si trattano tali elementi....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

infatti sono molto tentato, ma non ho voglia di intraprendere via legali od altro, anche perchè fine anno ho intenzioni di rassegnare le dimissioni, perchè sinceramente non ne posso più di questo condominio.........

la spesa io volevo suddividerla secondo l'art. 1125 del C.C. e quindi il 50% a carico del proprietario esclusivo del terrazzo a piano terra dove sono posizionati i vetrocemento ed il restante 50% a carico del condomino "vociante" e del proprietario del locale commerciale ognuno per le proprie quote millesimali.........

e' giusto il mio pensiero?

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

help!!!! è corretto utilizzare l'art. 1125?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

LOL

 

Vedi quando c'è d alzare polverone fanno la fila poi, si danno alla macchia.

 

Il riparto che dovresti usare è lo stesso che si usa per il terrazzo, cioè la parte calpestata è di proprietà di chi la calpesta.

 

Hai capito, o mi tocca fare esempi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

credo di aver capito ma se fai esempi ti ringrazio..........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

la spesa è di competenza di coloro ai quali le strutture di vetrocemento servono cioè a tutti coloro che beneficiano della loro funzione.

 

P.s.

Per quanto riguarda il commento dell'avvocato lokken, è pregato di astenerti da commenti senza costrutto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

aggiungo nel mio piccolo che, se fosse stato un danno coperto da garanzie contrattuali assicurative, ex art. 1914 c.c. è fatto obbligo all'assicurato adoperarsi per limitare i danni e le opere messe in atto per limitarli sono a carico dell'assicuratore. Poco importa a fronte di questo la lamentela, in considerazione del fatto poi che è una situazione provvisoria.

 

Consiglio personale è: lascialo abbaiare, ripristina e tutto finisce lì 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie molto gentili tutti...... quindi in definitiva, alle spese deve partecipare anche il condominio che usufruisce solo della luce, per la propria quota millesimale di proprietà

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

geom ti stanno dando informazioni fuorvianti.

 

Mettiamo subito in chiaro che nessuno può immaginare come sia la situazione reale.

 

Detto ciò posso soltanto farti l'esempio della copertura singola su lastrico tra marciapiede e negozio.

In quel caso dovrebbe pagare tutto il negozio perché proprietario del calpestio.

 

Ora se sei intervenuto potrebbe essere condominiale, quindi in che situazione ci troviamo? due appartamenti vicini con in mezzo il punto luce???

In quel caso saranno i due in questione a pagare.

 

Ora non ho la più pallida idea di come sia fatto il condominio, dove sia il punto luce, se sia inteso addirittura come calpestio o sia al primo piano ....

 

Questo lo puoi sapere solo tu.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×