Vai al contenuto
Lucianina

Minacce , parolacce e violazione della privacy

Buonasera e chiedo scusa in anticipo per l’argomento un po’ “particolare” .

Vivo da sola in un palazzo con delle pareti molto sottili e questa e’ ormai una cosa comune.

La ragazza che abita sopra a me purtroppo ancora non se ne fa una ragione e non tollera neanche il tollerabile.

La incontro per le scale e si lamenta di quella di sopra che passa l’aspirapolvere alle sette di sera, che usa i tacchi per mezz’ora ( per lei e’ tanto ) alle sette di sera e per la sua vicina che usa lo stereo a mezzogiorno. Tutte cose normali.

Io sono stata single in casa per diversi anni e adesso FINALMENTE ho conosciuto un uomo con il quale sta nascendo una bella storia.

Vado quasi sempre da lui perche’ abita vicino al mio ufficio e qualche giorno fa e’ venuto lui a cena da me.

Abbandono l’imbarazzo per dirvi quello che vi immaginate e cioe’ che la passione ha preso il suo forte e abbiamo vissuto un momento di scambio e vi posso GIURARE che siamo stati attentissimi per salvaguardare la privacy.

Verso mezzanotte lui e’dovuto andare a prendere suo figlio e ha lasciato la mia casa con l’ascensore e’ sceso e io ho serrato la porta.

-tutto apposto fino al giorno dopo . Ho incontrato la ragazza di cui sopra e ha dato fuori da matta “ ma chi era che scXXXto ieri sera, sentivo tutte le urla furibonde ( ed imitava il verso a modo suo ) , io spacco la faccia a questa migXXXXtta, sei stata tu ? dimmi se sei stata tu , ci abbiamo delle putxxxne nel palazzo“ e sbatteva i calci al muro , strillava e io mi sono spaventata di brutto , ho avuto paura mi tirasse qualcosa. “ dimmi se sei stata tu , l’ho sentito andare via di notte, voglio sapere chi e’ che fa queste cose “ …..io le ho voltato le spalle spaventata e me ne sono andata.

Mi consigliate come mi devo comportare ? Se si ripete posso sporgere denuncia per violazione della privacy ? Cioe’ voler sapere e indagare su orari e su cosa si sta facendo in casa altrui e’ violazione della privacy ?

E per le parolacce si puo’ denunciare per infamia ?

Io mi sono spaventata perche’ ha minacciato anche le botte “ se scopro chi e’ questa miXXXotta vado con il mattarello” , ci sono rimasta tanto male e non me lo merito .

Attendo i vostri pareri e scusate se ho osato una cosa personale che si sa e’ vita di tutti i giorni ( sapesse quante volte ho sentito i miei vicini !!!!!! )

Penso che abbia lei dei problemi,guarda nel tuo caso non hai fatto nulla quindi stai tranquilla ma da ciò che leggo anche chi veramente disturba alla fine fa quello che vuole ,i mie vicini fanno rumore a tutte le ore della notte ed io vengo considerata rompiscatole pensa...

ingiurie è depenalizzato.... si pricede in sede civile. ..minacce è ancora penale...

 

violazione privacy non penso proprio sia configurabile...

Quando ero studente, anni fa, abitavo in un appartamento d un edificio anni 50 dalle pareti sottili. Sentivo i sospiri discreti prodotti nelle occasioni in cui la copia dell'abitazione accanto adempiva al dovere coniugale. Per non sentirmi un guardone cambiavo stanza e accendevo la musica.

Forse la tua vicine e' solo invidiosa.

Io ti consiglio di andare tu da lui. Se viene da te, accendete un po' di musica. Per il resto lascia perdere, soprattutto le discussioni. Sei a casa tua, non violi nessuna legge e non fai del male a nessuno.

Grazie del consiglio,

il fatto e' che non le da fastidio solo il momento amoroso ( che ripeto capita a tutto il mondo , a meno che non strilli come nei film e' tutto normale) , le da fastidio l'aspirapolvere, i tacchi cinque minuti prima di uscire di casa, le cose normali .

Io vorrei sapere se le sue richieste di sapere "eri tu " "era lei " e di minacciare con le parolacce sia denunciabile. E quando mi chiede " eri tu? " e' violazione della privacy impicciarsi cosi' ?

 

Grazie

Violazione della privacy no, domandare è lecito...le ingiurie sono oramai depenalizzate e si procede in via civile...non ne vale la pena....per le minacce invece si può sporgere querela.

 

la querela è sempre ritirabile, se la ritiri però non potrai più sporgere querela per quei stessi fatti (stesso episodio intendo, non stessa situazione ma successiva). nella querela puoi indicare anche tutto il resto che servirà in caso di reiterazione dei comportamenti molesti.

 

Detto questo sconsoglierei di ricorrere alla querela, la userei come ultima spiaggia. primo perché magari ci sono modi più amichevoli e cmq quella rimarrà la tua vicina, secondo perché potrebbe bastare "affrontarla" con educazione e fermezza facendp presente la legislazione e il regolamento del condominio. In pratica facendole capire di essere in difetto. terzo perché se in alcuni casi la situazione migliora, in altri può pure peggiorare a seconda del soggetto, infine altri se querelati sporgono a loro volta querela nei tuoi confronti magari per motivi insussistenti, ma intanto hai iniziato una guerra legale che seppur dovresti facilmente vincere ti creerà un sacco di nervosismo.

ah...poi i tribunali sono già intasati, meglio ricorrerci solo se necessario. ...

×