Vai al contenuto
Sjlva

Magazzini sotto la rampa carraia

Un condòmino è proprietario di negozio al piano terra più due magazzini al piano interrato; il Condominio è formato da due Palazzine, quindi finora i millesimi dei magazzini erano abbinati al locale commerciale e partecipavano alle spese di quella Palazzina (Palazzina 1)

Un proprietario residente nell'altra Palazzina 2 acquisterà nelle prossime settimane i due magazzini, per cui dovrò sottrarre i millesimi da quelli del negozio e aggiungerli nella tabella di proprietà a quelli dell'appartamento dell'acquirente. Per le parti comuni, quindi, nessun problema.

Ma l'acquirente mi chiede se dovrà partecipare anche alle spese della Palazzina 1, essendo che i due magazzini sono in parte "sotto" a questa Palazzina, ma con una situazione particolare; allego uno schema per farmi capire meglio.

Premetto che in questo Condominio tutte le spese sono ripartite, per regolamento contrattuale, in millesimi di proprietà. Ovviamente, le spese riguardanti una sola Palazzina sono pagate dai rispetti proprietari.

A me sembrerebbe equa questa soluzione:

a) per le spese comuni aggiungo i millesimi dei depositi a quelli dell'acquirente, togliendoli al negozio

b) per le spese riguardanti le Palazzine, la stessa cosa: l'acquirente pagherà i costi riguardanti la sua Palazzina con i millesimi dei magazzini in più, il proprietario del negozio pagherà con meno millesimi

e qui mi sorge il primo dubbio, poiché in questo modo gli altri condòmini della Palazzina 1 pagheranno tutti un po' di più, quelli della Palazzina 2 tutti un po' di meno

c) ma il dubbio più grande riguarda questa situazione: nel caso la Palazzina 1 dovesse per esempio eseguire una manutenzione al tetto? Deve partecipare anche l'acquirente per i millesimi corrispondenti ai due magazzini? Questi si trovano infatti sotto la rampa carraia, e non riesco a capire se possano essere considerati coperti dal tetto della Palazzina 1 per la conformazione particolare dell'edificio (che spero si capisca dal disegno).

Infine, penso che nel caso un giorno si dovesse intervenire sulla rampa carraia, si dovrà tener conto che questa fa da "tetto" ai magazzini, ripartendo i costi al 50% (almeno per quanto riguarda l'impermeabilizzazione).

Specifico che l'interrato è comune alle due Palazzine, ma la posizione dei garage non ha mai comportato problemi nella ripartizione perché tutti hanno il box auto sotto la propria Palazzina.

Suggerimenti?

Grazie

 

 

Disegno20211112_19331450.pdf

Modificato da Sjlva

I due magazzini fanno parte del condominio parziale costituito della palazzina 1 e quindi partecipano alle spese che ad essa si riferiscono.

Con la vendita dei due magazzini varia solo la proprietà, che è trasferita dal condomino A al condominio B.

Il condominio B

partecipa  alle spese comuni ad entrambe le palazzine con la somma di tutti millesimi attribuiti alle sue proprietà nel condominio (complesso costituto dalle due palazzine), compresi quelli dei due magazzini (idem per la partecipazione alle assemblee e per le delibere su argomenti di interesse comune ad entrambe la palazzine);

partecipa coi soli millesimi dei due magazzini alle spese relative alla palazzina 1 (idem par la partecipazioni alle assemblee del condominio parziale palazzina 1).

Non mi è chiaro lo schema pubblicato, per cui è necessaria una apposita indagine per stabilire la struttura che funge da copertura ai due magazzini.

Sjlva dice:

Un condòmino è proprietario di negozio al piano terra più due magazzini al piano interrato; il Condominio è formato da due Palazzine, quindi finora i millesimi dei magazzini erano abbinati al locale commerciale e partecipavano alle spese di quella Palazzina (Palazzina 1)

Un proprietario residente nell'altra Palazzina 2 acquisterà nelle prossime settimane i due magazzini, per cui dovrò sottrarre i millesimi da quelli del negozio e aggiungerli nella tabella di proprietà a quelli dell'appartamento dell'acquirente. Per le parti comuni, quindi, nessun problema.

Ma l'acquirente mi chiede se dovrà partecipare anche alle spese della Palazzina 1, essendo che i due magazzini sono in parte "sotto" a questa Palazzina, ma con una situazione particolare; allego uno schema per farmi capire meglio.

Premetto che in questo Condominio tutte le spese sono ripartite, per regolamento contrattuale, in millesimi di proprietà. Ovviamente, le spese riguardanti una sola Palazzina sono pagate dai rispetti proprietari.

A me sembrerebbe equa questa soluzione:

a) per le spese comuni aggiungo i millesimi dei depositi a quelli dell'acquirente, togliendoli al negozio

b) per le spese riguardanti le Palazzine, la stessa cosa: l'acquirente pagherà i costi riguardanti la sua Palazzina con i millesimi dei magazzini in più, il proprietario del negozio pagherà con meno millesimi

e qui mi sorge il primo dubbio, poiché in questo modo gli altri condòmini della Palazzina 1 pagheranno tutti un po' di più, quelli della Palazzina 2 tutti un po' di meno

c) ma il dubbio più grande riguarda questa situazione: nel caso la Palazzina 1 dovesse per esempio eseguire una manutenzione al tetto? Deve partecipare anche l'acquirente per i millesimi corrispondenti ai due magazzini? Questi si trovano infatti sotto la rampa carraia, e non riesco a capire se possano essere considerati coperti dal tetto della Palazzina 1 per la conformazione particolare dell'edificio (che spero si capisca dal disegno).

Infine, penso che nel caso un giorno si dovesse intervenire sulla rampa carraia, si dovrà tener conto che questa fa da "tetto" ai magazzini, ripartendo i costi al 50% (almeno per quanto riguarda l'impermeabilizzazione).

Specifico che l'interrato è comune alle due Palazzine, ma la posizione dei garage non ha mai comportato problemi nella ripartizione perché tutti hanno il box auto sotto la propria Palazzina.

Suggerimenti?

Grazie

 

 

Disegno20211112_19331450.pdf

Ciao

Scusami ma quale è il problema.

La variazione del proprietario di una particella non modifica il criterio di riparto attuale.

Quindi tutto come prima con la sola variazione anagrafica.  

Poi è sempre possibile accorpare  sommando le rispettive tabelle di riparto.

G.Ago dice:

Non mi è chiaro lo schema pubblicato, per cui è necessaria una apposita indagine per stabilire la struttura che funge da copertura ai due magazzini.

La struttura che funge da copertura ai due magazzini è l'accesso carraio e la rampa carraia.

Il muro portante del piano terra e dell'interrato confina con i magazzini, quindi sono fuori dal perimetro della Palazzina 1; la quale, però, al primo piano prosegue in aggetto, cioè il primo piano fuoriesce come fosse un poggiolo chiuso e copre parzialmente la corsia d'entrata ai garage.

Non è molto semplice spiegarlo....

 

camillo50 dice:

La variazione del proprietario di una particella non modifica il criterio di riparto attuale.

Quindi tutto come prima con la sola variazione anagrafica.  

Il dubbio mi è venuto poiché il magazzino, ipoteticamente, potrebbe esistere anche in assenza della Palazzina 1; praticamente a fare da copertura, come scritto prima, è la corsia carraia e di fatto confina con il muro perimetrale del piano terra e dell'interrato della Palazzina, ma non è incluso; inoltre essendo l'interrato unico per tutte e due le Palazzine, il condòmino acquirente per accedere al magazzino userà le scale della sua, quella dove abita, e non della Palazzina 1, della quale non avrà neppure le chiavi d'entrata (non avendone necessità).

Ecco i motivi che mi hanno portato a dubitare che debba partecipare, per i millesimi dei magazzini, alle spese della Palazzina 1.

Modificato da Sjlva
×