Vai al contenuto
Mary777

Mansarda - Magazzino Categoria C2

Buongiorno,

sopra il mio appartamento c'è una mansarda, da una visura scopro che risulta essere Categoria C2 ( magazzino).

Scopro che pago di più nelle tabelle A-B-C .

 

Questo magazzino da anni e anni viene affittato, oramai è proprio una unita' abitativa e allora ho chiesto all'amm.re di mettere a posto le tabelle ma lui dice che devo richiedere l'assemblea. Inutile richiedere l'assemblea in quanto il proprietario del magazzino ha più millesimi di tutti e quindi non si andra' da nessuna parte.

Adesso chiedo, dove devo rivolgermi per evitare che tale magazzino viene usato come civile abitazione non essendolo???

Inoltre il proprietario dice che magazzino è ....e magazzino restera'...e io dico perche' devo pagare di più e inoltre sorbirmi tutti i rumori INTOLLERABILI a tutte le ore????????????

Modificato da Mary777
Mary777 dice:

Adesso chiedo, dove devo rivolgermi per evitare che tale magazzino viene usato come civile abitazione non essendolo???

Inoltre il proprietario dice che magazzino è ....e magazzino restera'...e io dico perche' devo pagare di più e inoltre sorbirmi tutti i rumori INTOLLERABILI a tutte le ore????????????

Per essere precisi cat C/2 "magazzini e locali deposito"

Per prima cosa di consiglio di chiedere all'amministratore (pagandola) la copia delle scheda anagrafica di cui all'art 1130 del cc poichè egli è tenuto

"6) a curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all'amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L'amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili;

relativa al condòmino che citi. In essa potrai riscontrare ciò che chiedi.

Sappi che, in generale,  il cambio di destinazione d'uso non comporta automaticamente la revisione delle tabelle millesimali se non nei casi di cui all'art. 69 dacc.

"2) quando, per le mutate condizioni di una parte dell'edificio, in conseguenza di sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, è alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell'unità immobiliare anche di un solo condomino. In tal caso il relativo costo è sostenuto da chi ha dato luogo alla variazione.".

Ti anticipo che non è il tuo caso.

Una volta appurato che in un magazzino / locale deposito vivono e dormono persone, puoi, a mio parere, segnalare la cosa ai Vigili Urbani.

Modificato da GIME
GIME dice:

Per essere precisi cat C/2 "magazzini e locali deposito"

Per prima cosa di consiglio di chiedere all'amministratore (pagandola) la copia delle scheda anagrafica di cui all'art 1130 del cc poichè egli è tenuto

"6) a curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all'amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L'amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili;

relativa al condòmino che citi. In essa potrai riscontrare ciò che chiedi.

Sappi che, in generale,  il cambio di destinazione d'uso non comporta automaticamente la revisione delle tabelle millesimali se non nei casi di cui all'art. 69 dacc.

"2) quando, per le mutate condizioni di una parte dell'edificio, in conseguenza di sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, è alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell'unità immobiliare anche di un solo condomino. In tal caso il relativo costo è sostenuto da chi ha dato luogo alla variazione.".

Ti anticipo che non è il tuo caso.

Una volta appurato che in un magazzino / locale deposito vivono e dormono persone, puoi, a mio parere, segnalare la cosa ai Vigili Urbani.

Grazie.

Sono anni che vivono , dormono, rompono, sopra la mia testa, chi va e chi viene, senza sapere chi sono , chi non sono, avanti e indietro con l'ascensore.................e io pago??????????????

Ciao

Giusto il suggerimento di andare dall'amministratore e chiedere la scheda relativa quell'unità immobiliare. Seduta stante gli puoi chiedere di accertare Il rispetto della destinazione effettiva di tale unità e quindi di attivarsi qualora questa non abbia destinazioni abitative segnalando gli che in effetti è abitata e servita dai mezzi condominiali che non vengono pagati o che sono pagati solo in modo scorretto. Lo inviti Quindi a verificare e provvedere alla tutela del bene comune e nell'interesse del condominio. Se poi non provvedesse gli contrasterai il mancato adempimento dei suoi obblighi di mandato.

×