Vai al contenuto
SilviSte

I miei vicini del piano di sotto sono ipersensibili!

Salve a tutti. Sono nuova del forum.. mi chiamo Silvia e il mio problema sono i miei vicini di casa! Io e mia mamma abitiamo in questo condominio da circa 7 anni e all'inizio andava tutto bene fino a che non sono arrivati questi signori. Sono una coppia anziana e sentono qualsiasi tipo di rumore. Hanno subito cominciato dicendo che sentivano sedie che strusciavano a tutte le ore del giorno e fino a tarda notte e rumore di mobili ( da premettere che mia madre lavora tutto il giorno e che io sono sola in casa fino alle 21 e che di sicuro non mi metto a spostare mobili o a cambiare disposizione delle sedie di cucina ). Abbiamo messo i feltrini sotto le sedie ma hanno continuato a dover ridire su tutto e noi abbiamo più volte cercato di spiegarli che i rumori che sentono non sono provocati da noi ma che è il condominio che è fatto male e possono essere causati anche da persone del primo piano (noi abitiamo all'attico e sentiamo noi stessi i rumori di cui si lamentano ). 8 mesi fa abbiamo preso un cane: un meticcio che adesso ha un anno e che è arrivato a pesare 22 kg. Circa 3 mesi fa ci hanno mandato una lettera dell'amministratore lamentando ancora i soliti rumori di sedie e mobili e aggiungendoci ora il rumore delle palline del cane che rotolano sul pavimento. Mia madre a questo punto ha deciso di ignorarli, anche dopo aver ricevuto una chiamata dell'amministratrice che si scusava di quella lettera dicendo che questi signori erano stati veramente insistenti. Dopo questo episodio le acqua sembravano essersi calmate fino a ieri quando questa signora mi suona alla porta con un foglio in mano e dicendo di sentire rumore. Il foglio è un foglio di un dottore che certifica la presenza di un aneurisma al marito della donna e che, questa, mi dice di portare dall'avvocato. Io le dico che mi dispiace per suo marito ma che noi non sappiamo più come limitare i rumori dato che praticamente di rumori molesti non se ne fanno e che si rispettano le ore del silenzio. Lei comincia ad urlare dicendo che sente le zampe del cane quando corre e cammina ( non posso insegnargli a volare! ) e che la sera sente rumori perché quando mia madre e il suo compagno tornano da lavoro il cane fa le feste. Le ho detto che non posso impedire al cane di fare 2 minuti ( a tocco d'orologio ) di feste anche perché noi dobbiamo pur viverci in casa e lei mi ha consigliato di chiuderlo fuori ( perché non ci si chiude lei?). Questa signora si lamenta dicendo che porterà suo marito al cimitero se noi non la smettiamo, che non deve subire stress psico-fisici perché sennò muore ma noi non possiamo nemmeno volare in casa nostra o chiudere il cane in una stanza perché a loro da fastidio! Se il marito sta male, e mi dispiace, dovrebbero loro agire di conseguenza cercando rimedi per non sentire i rumori dato che sono innervositi da tutto! Abbiamo incontrato anche un'altra vicina che ha ricevuto minacce da questa! La ricatta perché vuole che venga con lei ad arrabbiarsi con noi e, siccome quest'altra vicina si rifiuta, le dice che venderà ai cinesi ( mah ). La mia paura è che possa fare qualcosa a livello legale: qualora il marito morisse può effettivamente farci causa dandoci la colpa della sua morte e richiedere danni morali e fisici perché sente tutti i rumori possibili e immaginabili? So che è surreale ma dato che è così poco tollerante possiamo aspettarci di tutto! Ha minacciato anche di chiamare carabinieri e di andare per avvocati ma non sappiamo se effettivamente può fare qualcosa. Il cane potrebbe "passare dei guai" solo perché fa le feste e il nostro pavimento ( e loro soffitto ) è troppo sottile? Vi ringrazio anticipatamente e mi scuso se sono stata molto lunga nello spiegare. Ah, il cane abbaia solo quando suonano il campanello e comunque sono abbai sporadici che possono durare circa 30 secondi/1 minuto.

Ritengo assai improbabile che possiate avere problemi legali per la morte del marito della signora: bisognerebbe legare causalmente i vostri rumori alla malattia/morte di questo signore (a quanto scrivi, un aneurisma).

In linea teorica potreste averne per i rumori, semprechè superino la famosa (o famigerata) "soglia di normale tollerabilità".

Per il resto ti dico, per esperienza vissuta, che l'entità dei rumori che si percepiscono al piano di sotto potrebbe essere molto più elevata rispetto a quella che tu ipotizzi: solo un'esperienza diretta (che tu non hai e non puoi avere, non avendo alcuno al di sopra) potrebbe darti un quadro reale della situazione.

Resta il fatto che se il marito ha bisogno di calma e tu rispetti orari e normali rumori di vita quotidiana devono essere loro a porre rimedio, ovvero vendono casa a la comprano sul cucuzzolo di una montagna. La prossima volta o quando la incontri gli dici chiaramente che se disturba ancora la denunci per stalking.....

Sono rogne ma non è che uno deve sempre accettare le frustrazioni del vicino di turno.

  • Mi piace 1

Ho anche esperienza in quanto prima ero un "vicino del piano di sotto".. prima di comprare questa casa io e mia madre abitavamo al primo piano di un appartamento e ti dico con assoluta certezza che i rumori insopportabili sono: tacchi, rumori improbabili ad ogni ora della notte e rumori di trapano alle 6 di mattina. Una persona non può lamentarsi per le zampe del cane o per rumori di mobili che non produciamo noi! Dobbiamo pur viverci in casa.. non possiamo camminare in punta di piedi o legare le zampe al cane ( o chiuderlo sul terrazzo come consiglia questa gentile signora ). Se il cane viene con la palla e la molla ai miei piedi perché vuol giocare non posso sgridarlo. Ora vivo nel terrore che possa cadermi qualsiasi cosa di mano e che questi salgano su. Non credo che sia una cosa normale vivere in questo modo in casa propria.

Io non giudico ne te ne i tuoi vicini posso confermarti che , abitando con una famiglia sopra la mia testa di 4 persone di cui due bimbi  uno di 10 e uno di 4 i rumori sotto si sentono molto piu' forti di quelli che pensano di fare ma se considero che sento tossire i vicini di sotto a qualsiasi ora del giorno purtroppo mi rendo conto che queste case vecchie non hanno un minimo di insonorizzazione e allora che fare, cercare di limitarsi e basta, niente gente in casa niente feste niente di niente, mi dispiace cambia casa come sto facendo io e cerca qualcosa di piu' consono alla vita che vuoi fare tu, bisogna mettersi in testa che nella vita bisogna rispettare gli altri e condividere la nostra vita con gli altri soprattutto in questi condomini con le pareti di "plastica".

Per farti capire come la penso io mai mi sognerei di andare a suonare continuamente al mio vicino perche' cammina in casa sua (ovviamente se non per rumore molesti ) e cerco di sopportare, oppure, se devo vivere in un condominio mi metto in testa che dovro' sopportare anche un po' altrimenti vado a vivere da un altra parte.

Sicuramente qualcuno mi dira' cosa sto dicendo che non ragiono ma il silenzio assoluto non esiste, se cerchi la tranquillita' vai a vivere in una casa singola o in una abitazione dove nessuno ti dia fastidio, altrimenti sai che devi saper anche un po' accettare.

 

Ricordiamoci, ognuno di noi che vive in condominio fa sicuramente qualcosa che da fastidio al nostro vicino, non siamo perfetti, ma se il nostro vicino non ce lo fa notare non significa che non facciamo niente di male magari e' semplicemente una persona che sa stare in comunita' e ogni tanto sopportare perche' al giro tocca a tutti sbagliare.

 

Noi siamo 4 in famiglia con due bimbi piccoli e pensa che c'e' chi mi dice a priori che avendo due bimbi piccoli faro' sicuramente disperare i miei vicini....capisci cosa voglio dire e magari da che pulpito mi arriva la predica!

 

Concludo lasciandoti un consiglio che sicuramente non condividerai ma con il tempo ,secondo me , vedrai che sara' l' unica strada da seguire, se vuoi vivere serena cambia casa tu se puoi, perche' altrimenti ti rovinerai la vita da sola.

 

 

 

 

Modificato da romofa
wolverine75 dice:

Resta il fatto che se il marito ha bisogno di calma e tu rispetti orari e normali rumori di vita quotidiana devono essere loro a porre rimedio, ovvero vendono casa a la comprano sul cucuzzolo di una montagna. La prossima volta o quando la incontri gli dici chiaramente che se disturba ancora la denunci per stalking.....

Sono rogne ma non è che uno deve sempre accettare le frustrazioni del vicino di turno.

anche io la pensavo cosi' e ho cercato di attivarmi in qualunque modo per non disturbare ma nn e' servito a nulla il mio vicino sotto non ne vuol sentire e ci continua a far notare che siamo maleducati con musica assordante ogni volta che muoviamo un piede, da una parte penso "perche' non vai a vivere su una montagna da solo e con il solo rumore del vento (sempre che non ti dia fastidio anche quello?)"

 

Se non vuoi fare guerra all ' infinito cambi casa tu e ti sollevi la vita da rogne inutili....oppure vivi la tua vita sereno, se ci riesci, e te ne freghi, se sei convinta che tutto quello che potevi fare lo hai fatto....io pero' sono per la prima

Signori, il rumore è soggettivo. A parte, ovviamente, il frastuono ( trapani, martelli pneumatici, batterie, urla ecc...), dipende molto dalla sensibilità di ognuno di noi. Io, per esempio, mi ritengo adatto ad un'abitazione singola e, infatti, mi sto mettendo alla ricerca. Però, se si abita in condominio, un po' bisogna adattarsi.

stamattina alle 7 sono stato svegliato dalla musica ad alto volume ed era il vicino di sotto che da grande maleducato cercava per l ennesima volta di coprire i rumori di chi sa chi, i miei bimbi dormivano ancora e noi eravamo a letto, poi o capito andando in cucina con chi era arrabbiato, i bimbi dei vicini che abitano sopra di me scorrazzavano e facevano rumore, io sottolineo che nemmeno li sentivo o meglio non ci facevo caso.

Penso che se ha tutta questa sensibilità al rumore e' lui che deve cambiare casa e non io , ma la mia ricerca non si ferma percheà vivere a contatto con una persona cosi' mi spaventa, chissà fino a che punto si puo' spingere....

Non dipende dalla sensibilità, il problema è che il massetto è vecchio e bisognerebbe essere rifatto. Anche io ho un vecchio pavimento, ma ho deciso di mettere un materassino e poi ho utilizzato un pavimento in pvc effetto legno FONOASSORBENTE (esiste anche il pavimento in sughero, bellissimo, caldo e super fonoassorbente). Mi sento più libera io di muovermi e soprattutto so che non vado a ledere nessuno.  Il mio cane può camminare e prendere le palline, probabilmente se non lo avessi fatto, non avrei mai fatto giocare il mio cane in casa o quantomeno avrei utilizzato un bel po' di tappeti. 
Mi fanno sorridere questi messaggi in cui c'è del vittimismo, quando il problema sta di fatto che molte persone non capiscono quanto la manutenzione della casa (ordinaria e straordinaria) sia fondamentale per vivere bene. 

Modificato da Tilla
Tilla dice:

io ho un vecchio pavimento, ma ho deciso di mettere un materassino e poi ho utilizzato un pavimento in pvc effetto legno FONOASSORBENTE (esiste anche il pavimento in sughero, bellissimo, caldo e super fonoassorbente). Mi sento più libera io di muovermi e soprattutto so che non vado a ledere nessuno.

Anche i miei vicini del piano di sopra, invece di rifare il massetto come consigliato dal perito acustico, hanno posato un pavimento come quello di cui parli. Risultato, come previsto appunto dal tecnico, io sento tutto tale e quale a prima, solo con una tonalità diversa. Ovvero, i loro botti li sento come se stessi dentro una scatola di legno e qualcuno ci battesse sopra.

Sono curiosa di sapere che pavimento hai messo tu per aver risolto :-) 

@Athena a parte che io non faccio rumore, perché sono stata abituata a camminare senza scarpe in casa e a non trascinare le cose, men che meno a correre. Cmq ho messo un pavimento in pvc non un pavimento in laminato che è un'altra cosa. Il pavimento in pvc con sotto il materassino attutisce i suoni più del 30%, l'ho solo per me, per sentirmi più libera di muovermi. 

Tilla dice:

@Athena a parte che io non faccio rumore, perché sono stata abituata a camminare senza scarpe in casa e a non trascinare le cose, men che meno a correre. Cmq ho messo un pavimento in pvc non un pavimento in laminato che è un'altra cosa. Il pavimento in pvc con sotto il materassino attutisce i suoni più del 30%, l'ho solo per me, per sentirmi più libera di muovermi. 

Ti ringrazio per la risposta. Ero proprio curiosa perché sapevo che quel tipo di pavimento abbatteva solo pochi db. Non conoscevo il pavimento in pvc, solo quello in laminato. Interessante, magari può essere di spunto a chi vuole risolvere il problema del rumore senza intervenire sul massetto.

×