Vai al contenuto
Michela Elle

FONDO DI RISERVA - fra 4 o 5 anni dovremo tinteggiare la facciata del condominio e l'amministratore ha istituito un fondo cassa per fronteggiare

Buongiorno a tutti avrei bisogno urgentemente di una risposta riguardo alla costituzione di un fondo di riserva.

Le unità immobiliari in cui vivo sono 6 e abbiamo appena nominato un amministratore.

Fra 4 o 5 anni dovremo tinteggiare la facciata del condominio e l'amministratore ha istituito un fondo cassa per fronteggiare tale spesa di cui però non c'è né un preventivo e nessuna delibera in merito, inoltre sul prospetto del preventivo che ci ha consegnato non è indicato a cosa serve questo fondo. Chiedo se è corretto quello sta facendo l'amministratore.

Inoltre sempre dal prospetto rate del preventivo non si distingue l'importo delle spese ordinarie e le somme versate per il fondo di riserva, c'è la somma totale di tutto quello ha versato. Vorrei sapere se l'amministratore sta operando in maniera corretta grazie   

Non è l'amministratore che "delibera", è sempre l'assemblea che decide con le maggioranze previste.

 

Se l'assemblea ha deciso che sarà necessario costituire questo fondo per il lavoro straordinario accennato, ciò è  perfettamente in linea con il dettato del codice Civile.

 

Infatti all'art. 1135 del C.C. trovi: ... alle opere di manutenzione straordinaria e alle innovazioni, costituendo obbligatoriamente un fondo speciale di importo pari all'ammontare dei lavori

 

Leggi anche al nostro link:

 

https://www.condomini.altervista.org/FondoCassa.htm 

 

Grazie per la risposta…..ma l'articolo parla di " FONDO SPECIALE DI IMPORTO PARI ALL'AMMONTARE DEI LAVORI" ma noi condomini no abbiamo fatto fare alcun preventivo al momento e quindi non abbiamo idea di quanto sia la spesa

Si comincia con l'accantonare una somma, man mano, poi quando ci saranno i preventivi, si procederà con una maggior precisione.

 

Anche questa procedura è stata avvallata da riferimenti giurisprudenziali.

 

In tutti i condomini si usa questa prassi, per non obbligare i condómini a sborsare una cifra cospicua tutta insieme in prossimità dell'evento.

Grazie. avrei bisogno di un altro chiarimento in merito: vorrei sapere se la rata da destinare al fondo di riserva deve avere lo stesso importo per tutti i condomini. Dato che io in questo periodo  ho delle difficoltà finanziarie posso versare una quota più bassa rispetto agli altri condomini?

Michela Elle dice:

Dato che io in questo periodo  ho delle difficoltà finanziarie posso versare una quota più bassa rispetto agli altri condomini?

per questo dovresti trovare un accordo con l'amministratore e gli altri condomini.

Si tratta di un c.d. "Condominio minimo" e, di conseguenza, con l'accordo di tutti i condomini, si può fare quello che si vuole. L'accantonamento preventivo è corretto e anche il pagamento di una quota inferiore da parte di un condòmino, ma, ripeto, solo con l'accordo scritto e sottoscritto di tutti i condomini, ovvero con un verbale di assemblea, ma con accordo raggiunto all'unanimità. A maggioranza alcune cose non sono approvabili, tra cui il pagamento di una quota ridotta da parte di un condòmino,  in quanto, essendo la spesa da sostenere fissa e stabilita, è evidente che se uno pagasse di meno, altri dovrebbero pagare di più contro la loro volontà.

Michela Elle dice:

Buongiorno a tutti avrei bisogno urgentemente di una risposta riguardo alla costituzione di un fondo di riserva.

Le unità immobiliari in cui vivo sono 6 e abbiamo appena nominato un amministratore.

Fra 4 o 5 anni dovremo tinteggiare la facciata del condominio e l'amministratore ha istituito un fondo cassa per fronteggiare tale spesa di cui però non c'è né un preventivo e nessuna delibera in merito, inoltre sul prospetto del preventivo che ci ha consegnato non è indicato a cosa serve questo fondo. Chiedo se è corretto quello sta facendo l'amministratore.

Inoltre sempre dal prospetto rate del preventivo non si distingue l'importo delle spese ordinarie e le somme versate per il fondo di riserva, c'è la somma totale di tutto quello ha versato. Vorrei sapere se l'amministratore sta operando in maniera corretta grazie   

A conferma di quanto già espresso da chi è intervenuto, la costituzione di un fondo cassa è prerogativa dell’assemblea dei condomini e non dell’amministratore.

Inoltre, il fondo cassa istituito in previsione di lavori straordinari futuri e indeterminati richiede l’unanimità dei consensi di tutti i partecipanti al condominio.

Pertanto, non sei obbligato a partecipare alla costituzione del fondo.

×