Vai al contenuto
Babsbijou

Fine locazione: mancato accordo di riconsegna, gli inquilini si tengono le chiavi

Sono un proprietario di un appartamento dato in locazione con Contratto 4+4. A meta' dicembre gli inquilini comunicano la disdetta del contratto. A Gennaio faccio un primo sopralluogo e mi attivo per cercare dei professionisti che possano ripristinare i danni fatti dagli inquilini alla casa, dicendo (ahime') che oltre ai lavori che sono a carico del conduttore, ci sono altri interventi che voglio fare io per ridare 'tono' alla casa.

Iniziamo a discutere verbalmente su modi e tempi per la fine locazione, e arriviamo a definire che se loro avessero lasciato la casa prima della scadenza di meta' marzo, io avrei potuto iniziare prima ad intervenire a ripristinare tutto, mantenendo separati i preventivi per lavori in carico a loro e quelli in carico a me. Inoltre avrei considerato le utenze a mio carico a partire dalla data in cui mi consegnavano la casa.

Prima della scadenza del contratto, in data 2 Marzo, la ragazza del conduttore mi comunica che sta per partire. Io mi reco presso la abitazione per iniziare a discutere quanto c'e' da fare, fare la lettura delle utenze, ecc. e verifico lo stato di mancata pulizia della casa (addirittura un vaso pieno di chicche di sigarette.. ) e ulteriori danni che nella prima visita non erano stati 'notati' come la mancata revisione della caldaia. Ne nasce un diverbio, e i nostri 'accordi' saltano.

La situazione attuale e' che i conduttori sono andati via, hanno 'lasciato' alcuni loro oggetti in casa (poche cose e solo per pretestuosamente dire che hanno cose loro in casa mia), si sono tenuti le chiavi e non hanno provveduto a fare alcun lavoro per ripristinare i danni e la pulizia della casa.

Ora che si avvicina la data della scadenza del contratto e ritengo che non saranno presenti per la 'riconsegna', in quanto si sono trasferiti all'estero, come mi conviene agire? La domanda e' questa: avendo la disdetta del contratto da parte loro, ma non la restituzione delle chiavi, io posso legittimamente entrare in casa miaa partire dalla data di scadenza del contratto? Grazie

Si, considerato che esiste una disdetta del conduttore, che è chiara volontà di porre fine al contratto, alla data di scadenza come da disdetta, tu potrai avere la possibilità di entrare in casa.

Il non dare le chiavi potrebbe essere visto come mero dispetto o dimenticanza..(se non avessi al disdetta a mani, non potresti farlo).

Entri, prendi le sue cose, le imballi, gli scrivi di venirle a prendere entro il giorno X.

ti tieni la caparra ed hai anni di tempo per fargli causa. prima o poi torneranno in italia, basta aspettare......

l'importante èp che fai tutti i lavori fatti per bene e che APPENA entrato in casa gli fai scrivere dal tuo avvocato l'elenco dei danni trovati. sedire alla residenza come da anagrafe. vai al minicipio a chiedere.

Si, considerato che esiste una disdetta del conduttore, che è chiara volontà di porre fine al contratto, alla data di scadenza come da disdetta, tu potrai avere la possibilità di entrare in casa.

Il non dare le chiavi potrebbe essere visto come mero dispetto o dimenticanza..(se non avessi al disdetta a mani, non potresti farlo).

Entri, prendi le sue cose, le imballi, gli scrivi di venirle a prendere entro il giorno X.

Grazie per la risposta. Quindi posso anche addebitargli le spese per il cambio della serratura?

mo' non esageriamo...

chi troppo tira, spezza la corda.

Tecnicamente sì, ma al nemico che fugge ponti d'oro.. lasciali perere e rientra in casa.

se non è pervenuta disdetta da parte di nessuna delle parti, e se non ha saldato la mensilità cosciente del fatto che avevo la caparra....Posso fare denuncia per la mancata consegna chiavi?

 

×