Vai al contenuto
Elena3

Ecobonus Condomini o manutenzione straordinaria?

Buongiorno!

Chiedo opinione agli esperti in merito al seguente quesito:

se una parte dei condomini volesse sostituire i serramenti ormai vetusti di appartamenti e negozi, sarebbe possibile usufruire dell'Ecobonus Condominio oppure si tratterebbe di una "manutenzione straordinaria" legata al decoro architettonico dell'edificio?

🙂

la sostituzione di serramenti è una spesa privata e non condominiale.

pensavo che fosse un po' come quando si ritinteggia la facciata ed i privati approfittano per tinteggiare i balconi, ovviamente sostenendone la spesa. Non si potrebbe includere gli infissi privati in caso di sostituzione - ad esempio - del portone di ingresso del condominio? sarebbe un ottimo modo per incentivare alla sostituzione degli infissi i proprietari dei negozi che, a differenza dei proprietari di locali ad uso abitativo, non hanno la possibilità di avvalersi della detrazione fiscale per ristrutturazione... cosa ne pensate?

pensavo che fosse un po' come quando si ritinteggia la facciata ed i privati approfittano per tinteggiare i balconi, ovviamente sostenendone la spesa. Non si potrebbe includere gli infissi privati in caso di sostituzione - ad esempio - del portone di ingresso del condominio? sarebbe un ottimo modo per incentivare alla sostituzione degli infissi i proprietari dei negozi che, a differenza dei proprietari di locali ad uso abitativo, non hanno la possibilità di avvalersi della detrazione fiscale per ristrutturazione... cosa ne pensate?

neanche i proprietari di locali ad uso abitativo possono portare in detrazione le spese sostenute per manutenzione ordinaria nelle loro proprietà esclusive (la sostituzione degli infissi lo è).

queste spese (manutenzione ordinaria) possono essere portate in detrazione solo se riferite a parti comuni condominiali (portone di accesso ad esempio).

 

far passare il tutto come manutenzione ordinaria di parti comuni significa aggirare il fisco portando in detrazione (tra tutti e per millesimi di proprietà) ciò che non è dovuto.

tra l'altro l'assemblea dovrebbe deliberare per lavori su parti private e ciò non è legittimo.

 

una "spintarella" può essere data in applicazione del mantenimento dell'estetica del fabbricato e magari c'è qualche obbligo sul regolamento di condominio.

 

--link_rimosso--

Ciao Paul, sul Regolamento non leggo nulla in merito al mantenimento ed estetica della facciata. L’unico punto che riguarda la facciata é il seguente “le spese per la verniciatura esterna di finestre, persiane e ringhiere ad uso esclusivo saranno ripartite fra i singoli Condomini in proporzione alle superfici o dimensioni che risultano appartenenti a ciascuno di essi”. Siccome temo che andremo in deroga alla UNI10200, l’assemblea delibererà la ripartizione 70/30 che penalizza i pochi condomini virtuosi che, come me, nel tempo hanno cambiato gli infissi e sostituito i termosifoni. Possibile che non ci sia un modo per “agganciare” il contributo alle parti private? Si tratta pur sempre di interventi sulla facciata dell’edificio condominiale...

Ciao Paul, sul Regolamento non leggo nulla in merito al mantenimento ed estetica della facciata. L’unico punto che riguarda la facciata é il seguente “le spese per la verniciatura esterna di finestre, persiane e ringhiere ad uso esclusivo saranno ripartite fra i singoli Condomini in proporzione alle superfici o dimensioni che risultano appartenenti a ciascuno di essi”. Siccome temo che andremo in deroga alla UNI10200, l’assemblea delibererà la ripartizione 70/30 che penalizza i pochi condomini virtuosi che, come me, nel tempo hanno cambiato gli infissi e sostituito i termosifoni. Possibile che non ci sia un modo per “agganciare” il contributo alle parti private? Si tratta pur sempre di interventi sulla facciata dell’edificio condominiale...

in sostanza c'è un obbligo contrattuale con spesa in capo ai singoli proprietari di mantenere adeguata l'estetica del fabbricato; il fatto che ci sia specificato "ripartirle" potrebbe lasciar intendere che la decisione venga presa da altri e "ripartita" appunto, tra i privati.

mi lascia un po' perplesso perchè significherebbe che si possa deliberare su parti private ...

 

non si tratta di veri e propri interventi lavorativi sulla "facciata" (che è una cosa ben precisa) comune ma di interventi su parti private che esteticamente danno un aspetto gradevole alla facciata ...

d'altra parte la guida dell'ade dice questo.

poi ognuno valuta, decide, agisce e si prende le proprie responsabilità.

Scusa se insisto, non é possibile trovare un "appiglio" neanche facendo riferimento al risparmio energetico che é appunto l'obiettivo dell'intervento? Per il momento non riusciamo a deliberare il cappotto quindi sarebbe già un buon risultato far sostituire gli infissi...

Ciao Paul, sul Regolamento non leggo nulla in merito al mantenimento ed estetica della facciata. L’unico punto che riguarda la facciata é il seguente “le spese per la verniciatura esterna di finestre, persiane e ringhiere ad uso esclusivo saranno ripartite fra i singoli Condomini in proporzione alle superfici o dimensioni che risultano appartenenti a ciascuno di essi”. Siccome temo che andremo in deroga alla UNI10200, l’assemblea delibererà la ripartizione 70/30 che penalizza i pochi condomini virtuosi che, come me, nel tempo hanno cambiato gli infissi e sostituito i termosifoni. Possibile che non ci sia un modo per “agganciare” il contributo alle parti private? Si tratta pur sempre di interventi sulla facciata dell’edificio condominiale...

Naturalmente si tratta di un regolamento contrattuale, o no?

Ciao Josefat, no, non si tratta si un Regolamento contrattuale

se non si tratta di un regolamento contrattuale, a maggior ragione, la norma che dispone interventi su parti private è nulla.

×