Vai al contenuto
ciccio_weasel

Diritto di recintare tutta la corte privata in un condominio

Buonasera,

sto per comprare una villetta a schiera angolare, l'ultima per la precisione (all'interno di un parco dove vi è nominato un amministratore di condominio per gestire le parti in uso comune: cancello, vialetti comuni, parcheggi, illuminazione, pulizia, manutenzione spazi comuni).

 

Ogni villetta dispone di una corte privata recintata solo sul retro, raggiungibile tramite un camminamento pedonale che gira tutto attorno alla villetta che sto per comprare, la quale, invece, dispone di una corte privata su tutti e 3 i lati su cui è "libera" (in quanto essendo l'ultima della schiera, confina solo su un lato con la villetta precedente).

 

Allo stato attuale, anche in questa villetta, risulta recintata solo la parte di corte sul retro. Come da preliminare di acquisto, il venditore/costruttore si impegna a recintare, salvaguardando lo stile già esistente, tutta la mia corte privata, per intero e su tutti e 3 i lati: oltre che sul retro, anche lateralmente e davanti, in modo da delimitare completamente la mia proprietà privata, sia dal camminamento pedonale che dal vialetto comune di accesso, realizzando quindi un cancelletto pedonale nonchè un cancello scorrevole carrabile, in modo da potervi accedere agevolmente ed in maniera esclusiva.

 

Ad oggi, il venditore sostiene che la recinzione della porzione di corte privata sul davanti potrebbe non essermi consentita... che dovrei parlarne con l'amministratore condominiale perchè forse dovrei essere autorizzato da lui o dagli altri condomini... in quanto questa recinzione davanti non era prevista nel progetto originario... che lui quindi può farla solo di lato e non davanti...

 

A prescindere dall'impegno che il venditore si è assunto nel preliminare, queste sue affermazioni mi sembrano motivazioni assurde e fuori luogo: ritengo di avere tutto il diritto di delimitare quella che sarà tutta la mia proprietà/corte privata nel pieno rispetto dello stile condominiale, fermo restando la salvaguardia del camminamento pedonale.

 

Posso avere il vostro autorevole e competente parere in merito? Come conviene comportarmi?

 

Grazie in anticipo, nella speranza di essere stato chiaro e di non avervi esposto un quesito banale.

Fatto salvo un regolamento contrattuale che disponga altrimenti, l'autorizzazione assembleare è necessaria solo se la recinzione arriva a delimitare il perimetro esterno del condominio, mentre se insiste sulla tua sola proprietà privata puoi procedere in autonomia. Da quanto capisco il tuo caso rientra nella seconda fattispecie, quindi i dubbi sollevati dal costruttore sembrano eccessivi.

grazie per la risposta. quindi non è necessario neanche informare l'amministratore di condominio? insisto affinchè il venditore/costruttore ottemperi all'obbligo assunto nel preliminare

Il costruttore è tenuto a rispettare quanto stabilito nel preliminare pertanto, se si conferma la seconda ipotesi di cui sopra, può procedere anche senza avvisare l'amministratore.

×