Vai al contenuto
elena67

Danni da infiltrazione nel sottosuolo

Salve,sono iscritta da poco, vorrei un aiuto se possibile da parte vostra in quanto ho una situazione condominiale piuttosto difficile da affrontare.Spiego subito qual è il problema : sono proprietaria insieme a mia sorella di un immobile sito al piano terra di un edificio,purtroppo ci sono delle gravi infiltrazioni d'acqua che presumibilmente risalgono dal sottosuolo (pozzetti fognari esterni) e che stanno danneggiando le mura del mio immobile e dell'edificio condominale.Nell'ultimo anno con foto scattate a distanza di diversi mesi si evince chiaramente la linea dell'umdo che piano piano sta salendo fino ad arrivare a quasi un terzo di distanza dal primo piano. L'umidita' ha intaccato anche altri locali accanto al mio sempre facenti parti dello stesso edificio ma il mio è quello che sta subendo danni peggiori.Abbiamo chiesto mesi fa in assemblea condominiale che l'amministratore faccia pulire i pozzetti fognari dell'acquedotto che si trovano innanzi all'edificio ma fino ad ora l'amministratore non è intervenuto in alcun modo. Il problema potrebbe rappresentare un grave danno alla stabilita' dell'edificio in quanto sono stati approvati dei lavori di consolidamento da effettuare proprio lungo il lato che insiste sulla mia proprieta' e ho paura che se non si interviene ad asciugare i pozzetti ed il muro dell'edificio possa accadere l'irreparabile.Parlando con l'ingegnere che deve fare i lavori mi è parso subito che stia prendendo con troppa leggerezza la questione.....cosa posso fare x difendere la mia proprieta' ed anche a questo punto la stabilita' dell'edificio ? inviare raccomandata di sollecito all'amministratore e contemporaneamente anche alla societa' responsabile dell'Acquedotto? grazie anticipate a chi mi rispondera'.

sicuramente scrivere una raccomandata in maniera tale da formalizzare ciò che è stato detto a voce, domani tutti possono negare le tue lamentele.

In bocca al lupo

Grazie Capurso per la tua risposta. Be' sarebbe un po'difficile da negare perché i problemi dell'umidità del piano terreno sono stati rilevati dall'ingegnere incaricato dall'amministratore ed inseriti nel capitolato dei lavori approvati dall'assemblea,inoltre ho gia' fatto raccomandata di sollecito all'amministratore (solo all'amministratore) x la pulizia dei pozzi fognari,il problema è che nel frattempo sono passati mesi e non è successo nulla,anzi,la situazione è peggiorata tanto più che l'immobile in questione non è locato e io e mia sorella non riusciamo a locarlo proprio x gli evidenti danni che una semplice pitturazione non può risolvere. Percio' mi kiedevo se oltre all'eventuale sollecito da rivolgere in contemporanea all'amministratore ed alla societa' dell'acquedotto potevo fare qualcos'altro,e se a questo punto posso anche richiedere risarcimento danni e a chi,se all'amministratore,all'acquedotto o ad entrambi.Tengo a precisare che i capitolati dei lavori sono stati approvati un anno fa e che da quasi 6 mesi l'assemblea condominiale ha approvato la pulizia dei pozzetti come intervento prioritario e preventivo sopra tutto.

Il problema potrebbe rappresentare un grave danno alla stabilita' dell'edificio in quanto sono stati approvati dei lavori di consolidamento da effettuare proprio lungo il lato che insiste sulla mia proprieta' e ho paura che se non si interviene ad asciugare i pozzetti ed il muro dell'edificio possa accadere l'irreparabile.

Se le infiltrazioni sono tali possono incidono sulla stabilità delle fondazioni e possono innescare ciò che in termini tecnici si chiama processo di liquefazione, e la stabilità dell'edificio ne potrebbe risentire pesantemente.

I lavori di consolidamento a cui fai cenno riguardano il condominio o sono di competenza comunale?

Quando scrivi che le infiltrazioni d'acqua risalgono dal sottosuolo (pozzetti fognari esterni), per pozzetti esterni ti riferisci a quelli sulla strada pubblica di competenza comunale o altrui ?

 

Se cosi fosse (competenza comunale) puoi segnalare la cosa al comune,ufficio tecnico, protocollando la stessa , allega a tale segnalazione le foto a cui fai cenno che avvaloreranno i tuoi timori e le tue preoccupazioni!

Grazie Marcanto x la cortese risposta,si i lavori di consolidamento sono del condominio x lesioni trasversali nella facciata,precedenti al problema dell' umido ,secondo l'ingegnere i pozzetti fognari da considerare sono solo quelli antistanti l'edificio mentre invece è palese secondo me che il problema è nato dai pozzetti che sono sulla strada in quanto l'edificio è angolare ed il mio immobile insiste proprio sull'angolo dove vengono convogliati nel sottosuolo sia gli scarichi comunali dell'acqua piovana (le aperture sotto il marciapiede...) che quelli fognari degli edifici...non capisco perché l'ingegnere incaricato dei lavori neghi la cosa,anzi mi ha praticamente riso in faccia quando gli ho indicato i pozzetti incriminati...quindi è inutile rivolgersi alla societa' dell'acquedotto , devo rivolgermi direttamente al Comune e posso eventualmente rifarmi x negligenza nei confronti dell'amministratore e dell'ingegnere?

Dalle tue descrizioni è indubbio che il problema dipenda da infiltrazioni dell'acqua nel sottosuolo, al punto tale che ne risultano imbevute le murature (perché l'edificio è in muratura portante vero? o in cemento armato). Le lesioni trasversali a cui fai cenno credo che abbiano la stessa origine, con la differenza che si sono manifestate prima che affiorasse l'umido nella muratura.

 

Resterebbe solo da capire se le infiltrazioni provengono dalle condotte condominiali o da quelle sulla strada, solo un saggio effettuato sul posto potrebbe appurarlo.

Vorrei ancora capre i lavori di consolidamento cosa prevedono nello specifico ? è stato previsto un consolidamento senza appurare le cause delle lesioni ?

 

A prescindere da tutto ti consiglio, ancora, di segnalare il tutto al comune, lesioni incluse, invitandoli ad effettuare un sopralluogo in sito. In questo modo compirai due atti

1 responsabilizzi in soggetto eventualmente responsabile e deputato ad ovviare al problema (sarà l'organo comunale a vagliare in merito alla società acquedotto, non tocca a te)

2 tuteli i tuoi interessi

 

In merito alla negligenza dell'amministratore e dell'ingegnere non saprei dirti perché non è ancora chiaro quali siano le cause (condotte condominiali o comunali) è cosa è previsto nei lavori di consolidamento!

Purtroppo ho avuto dei problemi di connessione,me ne scuso,riesco a rispondere solo ora.

Allora, si, presumo che le murature siano quelle portanti ( sono quelle esterne dell'edificio!!! ) x quanto riguarda le lesioni trasversali non saprei,so che qualche tempo prima che si manifestassero ,circa un anno prima,un condomino del primo piano ha eseguito dei lavori nell'appartamento (forse unione di 2 appartamenti contigui) e dato che le lesioni sono apparse dal primo piano verso il secondo personalmente ho pensato che i lavori nell'appartamento potessero avere a che fare con le lesioni ma naturalmente questa è una mia opinione. i lavori di consolidamento saranno effettuati con la tecnica del cuci e scuci e la cosa mi lascia molto perplessa xkè da quello che ho capito è una tecnica piuttosto difficile da eseguire,un'altro ingegnere che aveva espresso un parere aveva invece consigliato di chiudere le fratture con le graffe .In quanto alle cause delle lesioni nessun ingegnere intervenuto con le proposte ha dato spiegazioni in merito,mi piacerebbe avere un parere suo,sig.Marcanto , su queste 2 tecniche.

Per quanto riguardava la mia domanda sulla negligenza era riferita al ritardo sulla pulizia dei pozzetti da parte dell'amministratore e al diniego postomi dall'ingegnere incaricato dei lavori sulla possibilità che il danno sia dato dai pozzetti sotto il marciapiede e la conseguente inutilità della pulizia degli stessi.

Credo una cosa : che nel condominio con la scelta di questa persona e con questa scelta di lavori non siamo messi in buone mani,mi sbaglio ?

×