Vai al contenuto
Francesca d'Ottavio

Danni all'immobile locato

Buonasera, gli attuali inquilini lasceranno l'immobile il 31 dicembre p.v. ed io vorrei capire come comportarmi per i danni che hanno causato (cassetto della lavatrice sfondato, uno sportello della cucina è stato rimosso e non si sa dove sia finito, hanno tolto le placche delle prese, divelto il battiscopa...).

Ho accennato al fatto che la casa è in pessime condizioni e l'inquilino mi ha risposto molto male sostenendo di essere sempre stato molto corretto perché ha pagato l'affitto sino all'ultimo mese mentre io sto tentando di "gabbarlo" perché la casa è perfetta. L'appartamento è talmente mal tenuto che una persona che è andata a vederlo, si è presa la briga di scrivermi per avvisarmi (io non vivo a Roma). Infine, è venuto fuori che l'inquilina scoraggia i nuovi possibili affittuari denigrando la casa e lamentando mal funzionamenti in realtà dovuti a lei.

Cosa devo fare? Come tutelarmi?

Screenshot_2018-12-11-16-43-03.png

spurgo dice:

trattieni il deposito cauzionale proporzionalmente ai danni subiti.

Concordo e magari avendo la mail/lettera di un terzo è opportuna far fare una diffida legale all'inquilina per il suo comportamento calunnioso/diffamatorio con minaccia di richiesta danni.

Si, ma in che modo mi tutelo? Loro sostengono che la casa l'hanno tenuta bene. Non credo di poter semplicemente tenere il deposito cauzionale senza seguire una procedura. 

Tanto per iniziare, al momento della consegna dell'immobile, farei una descrizione minuziosa di cosa c'è che non va (danni, mancanze e quant'altro) e lo farei sottoscrivere anche all'inquilino.

Poi, da cosa nasce cosa...

 

×