Vai al contenuto
Triccia

Costruttore in concordato spese condominiali

Buonasera,

 

abito in un edificio con ancora 12 appartamenti invenduti(il costruttore è in concordato in bianco); il costruttore ha un debito con il condominio di circa 4000 euro e l'aministratore (scelto dal costruttore!!!!!!) oggi mi scrive che visto che lui è in concordato le spese non pagate dal costruttore le dobbiamo pagare noi!!

Ma è normale o prima comunque mi deve dimostrare di aver chiesto quei soldi senza risultato?!

Buonasera,

 

abito in un edificio con ancora 12 appartamenti invenduti(il costruttore è in concordato in bianco); il costruttore ha un debito con il condominio di circa 4000 euro e l'aministratore (scelto dal costruttore!!!!!!) oggi mi scrive che visto che lui è in concordato le spese non pagate dal costruttore le dobbiamo pagare noi!!

Ma è normale o prima comunque mi deve dimostrare di aver chiesto quei soldi senza risultato?!

Consiglio spassionato senza scendere nel dettaglio della richiesta: cambiate subito l'amministratore!!!!

E' quello che cerchiamo di fare da un anno peccato che la maggioranza ce l'ha il costruttore che fino all'ultima riunione ha delegato l'amministratore (fortuna che ora non lo può più fare!!!😎

E' quello che cerchiamo di fare da un anno peccato che la maggioranza ce l'ha il costruttore che fino all'ultima riunione ha delegato l'amministratore (fortuna che ora non lo può più fare!!!😎

Che fosse pappa e ciccia lo avevamo capito ma avendo lui la maggioranza non siamo riuscita a cavare un ragno da un buco....purtroppo l'amministratore è da aprile che dice che si dovrebbe fare richiesta al tribunale noi ci siamo sgolati fatto sta che l'udienza è il 24 ottobre e lui non ha fatto nulla e ci manda la letterina dicendo che il debito è di circa 4000 euro e che dobbiamo pagare noi!

Se non sbaglio il costruttore ha fatto richiesta di concordato in bianco, che dovrà essere accettata o meno. Ci possono essere due casi: la domanda viene accettata e il tribunale nomina un commissario. l'amministratore comunicherà a quel punto al commissario la situazione debitoria del costruttore nei confronti del condominio. Secondo caso, la domanda non viene accettata e si apre la strada per altre soluzioni,la piu probabile il fallimento, sarà nominato un curatore al quale l'amministratore comunicherà la situazione debitoria. Prima dell'accettazione o meno della domanda di concordato l'amministratore non può fare altro che aspettare e fare le comunicazioni ordinarie (costruttore ti comunico che il tuo debito... ti intimo di pagar entro...ecc..) Poi ci sarà sicuramente una situazione di liquidità pesante se il costruttore ha 12 appartamenti che non pagano. Per la costituzione di un fondo liquidità serve la m,aggioranza dei millesimi, ma solo se viene messo in pericolo la continuità dei servizi essenziali o per riparare il condominio dall'aggressione di beni condominiali; in genere elettricità,gas,gasolio,acqua servizi di sicurezza se non pagati vengono sospesi a quanto mi risulta nella mia zona. Il problema è come far fronte alle esigenze di cassa in attesa di risposte della parte debitrice(costruttore).

×