Vai al contenuto
bignami71

Corretta impugnazione competenza spesa in Rendiconto

Salve a tutti!

Ho un dubbio da risolvere.

Se a gennaio 2014 ricevo la fattura (datata ad esempio 10/01/14) per "manutenzione 2° semetre giardino 2013" in quale Bilancio è corretto esporla?:

1) 2013

2) 2014

 

Nel primo caso (2013) dovrei inserire una fattura datata 2014 (oppure inserire la voce "manutenzione giardino 2° semestre 2013", alla stregua di una fattura da ricevere, indicando poi nel commento del Rendiconto che si tratta di spesa ancora da pagare). Però alla data del 31/12/13 io sono solito chiudere definitivamente i bilanci (dopo aver effettuato controllo e riconcilizione bancaria).

 

Nel secondo caso (2014) sarebbe sbagliata la competenza temporale della spesa, ma la fattura è datata 2014 e il pagamento avverrà nel 2014.

3 soluzioni:

a) solleciti la ditta ad emettere fattura subito così paghi e non hai problemi contabili.

b) la inserisci nella contabilità 2013 come debiti verso terzi (quindi non pagata) e il movimento di cassa avverrà nel 2014. LA SOLUZIONE PIU' CORRETTA.

3) non metti nulla nel 2013. Quando arriverà la fattura seguirà il movimento contabile.

avrei qualche dubbio sulla soluzione sub.3 visto che oggi si deve andare per competenza e non più per cassa... suggerisco, per quanto possibile, di optare per le soluzioni 1 o 2 (sicuramente meglio la 2)

... suggerisco, per quanto possibile, di optare per le soluzioni 1 o 2 (sicuramente meglio la 2)

Secondo me tra la 1 e la 2 è meglio la 1 (io uso così finchè mi sarà possibile).

Con la soluzione 1 il bilancio di cassa è uguale a quello per competenza ed a fine anno è molto più facile dire ai condòmini:

"abbiamo incassato 100, abbiamo speso 90, non dobbiamo dare niente a nessuno e ci sono avanzati 10 che vi restituisco (o conserviamo in un fondo straordinario)"

piuttosto che spiegare che

"abbiamo incassato 100, abbiamo speso 50, ma non è tutt'oro quel che luccica" 🙂

E no, caro. E' la situaziona patrimoniale che devi guardare. Il rendiconto di cassa è una cosa e la situazione patrimoniale è tutt'altro.

E no, caro. E' la situaziona patrimoniale che devi guardare. Il rendiconto di cassa è una cosa e la situazione patrimoniale è tutt'altro.

Dici a me?

avevo detto

"...non dobbiamo dare niente a nessuno e ci sono avanzati 10 che vi restituisco..."

che tradotto ai condòmini significa (situazione patrimoniale)

nessun debito e nessun credito avevamo a inizio gestione e nessun debito e nessun credito abbiamo a fine gestione.

 

Tradotto tecnicamente:

STATO PATRIMONIALE

ATTIVITA':

100 incasso quote

TOTALE ATTIVITA' = 100

 

PASSIVITA':

Spese 90

debiti verso condòmini 10

TOTALE PASSIVITA' = 100

Non mi sembra corretta questa impostazione.... "incasso quote"- "Spese"????????

Vabbè devo citare qui tutti i capitoli di spesa e tutte le fatture?

Il bilancio lo stampano tutti i software... quello che volevo dire è per la maggior parte dei condòmini è più facile capire i conti della serva (da me si dice.. parli come mangi)

Nooo, è l'impostazione dello stato patrimoniale che non va. Così come impostato è un "fritto misto". I software devo fare quello che contabilmente è corretto altrimenti sono una "sciappa".

Nooo, è l'impostazione dello stato patrimoniale che non va. Così come impostato è un "fritto misto". I software devo fare quello che contabilmente è corretto altrimenti sono una "sciappa".

Ogni anno abbiamo pagamenti a partire da febbraio fino a dicembre

Paghiamo quote trimestrali (da reddito) a fine gennaio - aprile - luglio - ottobre

a metà gennaio dell'anno successivo, appena avute le chiusure delle spese bancarie al 31/12 faccio il rendiconto dell'anno e liquido il saldo (sempre attivo) portando cassa a zero.

Ogni anno partiamo come se fosse il primo anno di gestione con zero debiti e zero crediti.

Qual'è lo stato patrimoniale?

I miei condòmini non si degnano nemmeno di guardare il registro di contabilità (entrate-uscite-saldo) presente sul sito ma quando arriva questo periodo l'unica domanda che mi fanno è: "quanto abbiamo in banca?"

Mica vanno a guardare il riparto che sta sul sito dove in tempo reale possono vedere quanto a ciascuno spetta di quel conto in banca.

Molto approssimativamente mi rispondono

"... a beh, X diviso 15 abbiamo più o meno Y a testa"

e vuoi che mi metta a impostare un stato patrimoniale come quello di una S.p.A?

Anche nel tuo piccolo a fine anno avrai debiti/crediti verso condomini. Il tuo modo di fare contabilità nel tuo condominio non è generalizzato. Ci sono condomini ove girano 1.000.000 di euro, devi necessariamente impostare una contabilità come si deve. Anzi ti dirò di più, ci sono condomini che hanno imposto all'amministratore di tenere la contabilità in partita doppia. Solo così hai la quadratura contabile.

Dici che ogni hanno porti la cassa a zero: il credito dei condomini è un rimborso e la manifestazione finanziaria è successiva alla chiusura di bilancio. Ecco perchè si riportano i saldi nel nuovo esercizio. Comunque non è di esempio il tuo metodo perchè non è ancorato ad una contabilità ragioneristica.

×