Vai al contenuto
tabitha00

Coibentazione tubi riscaldamento passanti dai seminterrati.

Buongiorno,

sono consigliere nel mio condominio e vorrei sapere come ci si deve comportare, in merito alla coibentazione dei tubi di riscaldamento condominiali, che passanano attraverso i seminterrati.

Da quando il condominio è passato alle termovalvole, la dispersione di calore ha arrecato un aggravio di spesa e un abbassamento del calore, sopratutto ai piani più alti.

Ultimamente si è scoperto che nei locali seminterrati, adiacenti alla centrale termica e dove passano i tubi che portano il riscaldamento alle altre unità abitative, tali tubi ( siti a soffitto) sono privi di coibentazione. Vorrei sapere a chi toccano le spese per la messa a norma dei tubi considerato che solo quelli passanti dai seminterrati sono stati privati della coibentazione e che tali seminterrati sono di proprieta e non condominiali.

tabitha00 dice:

Buongiorno,

sono consigliere nel mio condominio e vorrei sapere come ci si deve comportare, in merito alla coibentazione dei tubi di riscaldamento condominiali, che passanano attraverso i seminterrati.

Da quando il condominio è passato alle termovalvole, la dispersione di calore ha arrecato un aggravio di spesa e un abbassamento del calore, sopratutto ai piani più alti.

Ultimamente si è scoperto che nei locali seminterrati, adiacenti alla centrale termica e dove passano i tubi che portano il riscaldamento alle altre unità abitative, tali tubi ( siti a soffitto) sono privi di coibentazione. Vorrei sapere a chi toccano le spese per la messa a norma dei tubi considerato che solo quelli passanti dai seminterrati sono stati privati della coibentazione e che tali seminterrati sono di proprieta e non condominiali.

Le spese per la coibentazione dei tubi del riscaldamento dell'impianto essendo condominiale, spettano a tutti i condomini in proporzione al valore mlm di proprietà dell'impianto.

Le tubazioni nel seminterrato anche se transitano nelle cantine di proprietà sono considerate condominiali.

 

 

I semnterrati in questione sono stati adibiti uno ad abitazione privata ed uno a laboratorio. In uno sono presenti radianti, quello adib

ito a laboratorio e nulla in quello adibito ad abitazione. Cambia qualcosa in merito?

tabitha00 dice:

I semnterrati in questione sono stati adibiti uno ad abitazione privata ed uno a laboratorio. In uno sono presenti radianti, quello adib

ito a laboratorio e nulla in quello adibito ad abitazione. Cambia qualcosa in merito?

Poco cambia, il tubo di transito è sempre condominiale e può essere coibentato a spese comuni come detto, mentre il radiatore avrà il suo bel contabilizzatore e dovrà le spese come previsto dalla normativa.

tabitha00 dice:

Vorrei sapere a chi toccano le spese per la messa a norma dei tubi considerato che solo quelli passanti dai seminterrati sono stati privati della coibentazione e che tali seminterrati sono di proprieta e non condominiali

Nel confermare il parere di Tullio circa la condominialità della spesa, mi incuriosisce questa tua affermazione:

"sono stati privati della coibentazione e tali seminterrati sono di proprietà e non condominiali"

 

Cosa significa che "sono stati privati della coibentazione"?

per caso, Prima i tubi erano già coibentati e poi i proprietari hanno rimosso la coibentazione per poter riscaldare l'ambiente "a gratis"?

Se così fosse, si potrebbe anche pensare ad un ripristino a spese di chi ha rimosso la coibentazione. 

Se così fosse, sicuramente è materia per avvocati.

Leonardo53 dice:

Cosa significa che "sono stati privati della coibentazione"?

per caso, Prima i tubi erano già coibentati e poi i proprietari hanno rimosso la coibentazione per poter riscaldare l'ambiente "a gratis"?

Se così fosse, si potrebbe anche pensare ad un ripristino a spese di chi ha rimosso la coibentazione. 

Se così fosse, sicuramente è materia per avvocati.

Giusta osservazione e non ci avevo fatto caso, bravo Leonardo 👍

Si potrebbe chiamare anche furto di calore.

Modificato da Tullio Ts
Leonardo53 dice:

Nel confermare il parere di Tullio circa la condominialità della spesa, mi incuriosisce questa tua affermazione:

"sono stati privati della coibentazione e tali seminterrati sono di proprietà e non condominiali"

 

Cosa significa che "sono stati privati della coibentazione"?

per caso, Prima i tubi erano già coibentati e poi i proprietari hanno rimosso la coibentazione per poter riscaldare l'ambiente "a gratis"?

Se così fosse, si potrebbe anche pensare ad un ripristino a spese di chi ha rimosso la coibentazione. 

Se così fosse, sicuramente è materia per avvocati.

Leonardo53 dice:

Nel confermare il parere di Tullio circa la condominialità della spesa, mi incuriosisce questa tua affermazione:

"sono stati privati della coibentazione e tali seminterrati sono di proprietà e non condominiali"

 

Cosa significa che "sono stati privati della coibentazione"?

per caso, Prima i tubi erano già coibentati e poi i proprietari hanno rimosso la coibentazione per poter riscaldare l'ambiente "a gratis"?

Se così fosse, si potrebbe anche pensare ad un ripristino a spese di chi ha rimosso la coibentazione. 

Se così fosse, sicuramente è materia per avvocati.

Significa che in origine erano a norma e che la norma prevede la coibentazione delle tubature atte a riscaldamento,sopratutto se passanti dalle porietà private, proprio per non creare agevolazioni di sorta,  il problema e non poter asserire chi sia stato a farlo .. 

 

tabitha00 dice:

Significa che in origine erano a norma e che la norma prevede la coibentazione delle tubature atte a riscaldamento,sopratutto se passanti dalle porietà private, proprio per non creare agevolazioni di sorta,  il problema e non poter asserire chi sia stato a farlo .. 

 

Beh, ci avevo azzeccato nell'intravedere alcune zone d'ombra ma se non c'è memoria su chi abbia potuto fare lo scempio (vecchi propriteari?), non resta che ripristinare a spese del condominio.

Ora che sarete sicuri che si tratta di servitù di passaggio, il proprietario del fondo servente resterà responsabile della custodia del tubo ed annualmente potreste richiedere l'ispezione del terzo responsabile della caldaia per verificare lo stato dei tubi (ed eventuali manomissioni).

In caso di opposizione a far entrare per l'ispezione, vi toccherà richiedere l'autorizzazione al giudice.

Leonardo53 dice:

Beh, ci avevo azzeccato nell'intravedere alcune zone d'ombra ma se non c'è memoria su chi abbia potuto fare lo scempio (vecchi propriteari?), non resta che ripristinare a spese del condominio.

Ora che sarete sicuri che si tratta di servitù di passaggio, il proprietario del fondo servente resterà responsabile della custodia del tubo ed annualmente potreste richiedere l'ispezione del terzo responsabile della caldaia per verificare lo stato dei tubi (ed eventuali manomissioni).

In caso di opposizione a far entrare per l'ispezione, vi toccherà richiedere l'autorizzazione al giudice.

Potrebbe esser stato l'attuale proprietario. dato che risiede qui da tempo immemore, il fattore mancante è la prova effettiva, tanto più che lo snudamento dei tubi è avvenuto in entrambi i seminterrati perchè precedentemente, della stessa proprietà. Uno è rimasto visibile ad occhio, l'altro, venduto in seguito è stato nascosto con del cartongesso. Ringrazio e renderò noto agli altri consiglieri  

 

Modificato da tabitha00

Ciao sono interessato all'argomento in quanto ci sono tubi del riscaldamento lunghezza circa 5 mt. che transita nella mia cantina. Mi sto informando su vari costi e tipo di materiale, mi sorge sono dubbioso sul fatto se devo informare l'amministratore per far venire un suo artigiano oppure prendere l'iniziativa io accollandomi la spesa evitando l'informazione?

×