Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
brando125

Chi decide posizione cassonetti immondizia

Buonasera abito in un condominio che deve predisporre la raccolta differenziata porta a porta con annessi bidoni condominiali. Stasera mi hanno piazzato sotto al mio balcone,primo piano,4 cassonetti tra l'altro dedicati al negozio di pizza al taglio sottostante la mia abitazione.non so chi sia stato se i pizzaioli o è stato l'amministratore. Chi ha potere di decidere l'ubicazione dei cassonetti? Come posso tutelarmi? Tra l'altro il mio amministratore è il locatore del locale commerciale.. Ahime

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Di solito il posizionamento dei cassonetti dell'immondizia viene deciso dall'assemblea e si sciegle un sito possibilmente lontano dalle finestre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
bene quindi sarei autorizzato a spostarli..
E se l'assemblea ha deciso in quella maniera?

Io fossi in te cercherei il dialogo e trovare assieme agli altri una sistemazione che non dia fastidio a nessuno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

no nessuna assemblea..è un condominio di nuova costituzione, c'è stata solo una prima assemblea di preventivo spese (tra l'altro la gestione condominiale è molto lacunosa)..diciamo che il mio amministratore/costruttore/locatore è abbastanza "latitante"..i cassonetti saranno stati appoggiati lì da due muratori che continuano a girare per il nostro immobile che è un perenne cantiere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
no nessuna assemblea..è un condominio di nuova costituzione, c'è stata solo una prima assemblea di preventivo spese (tra l'altro la gestione condominiale è molto lacunosa)..diciamo che il mio amministratore/costruttore/locatore è abbastanza "latitante"..i cassonetti saranno stati appoggiati lì da due muratori che continuano a girare per il nostro immobile che è un perenne cantiere.
Se è un condominio di nuova costruzione ancora meglio, proponi all'amministratore di inserire all'OdG della prossima assemblea il posizionamento dei cassonetti, cosi che sia inserito nel Regolamento di condominio un sito specifico e distante dalle finestre.

P.s. proporrei anche la nomina di un bravo amministratore, perchè il costruttore non può fare tutto e neppure nominare l'amministratore (se stesso in questo caso)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie Tuxx..mi sento meno solo...credimi sono alla prima esperienza di casa/condominio ed è un combattimento continuo..lavori non ultimati, pizzeria sotto casa, riscaldamento ancora non funzionante, bidoni sotto il balcone..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quoto Tuxx, Brando fai come dice!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve ho anch'io un problema simile. Il condominio dispone di una corte de i cassonetti sono stati tutti posizionati dal mio lato. Il mio appartamento è a pt quando si aprono le finestre non è un bel vedere. Avevo chiesto fossero posizionati pià lontano frontalmente ma mi hanno detto che così sono + comodi per chi fa la raccolta. posso far qualcosa perchè per lo meno vengano ripartiti fra i due lati del condominio ...2 a dx e 2 a sn?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il problema della posizione dei cassonetti è molto sentito perchè ovviamente nessuno li vuole vicino alle proprie finestre, se veramente ti da fastidio e secondo te non è igienico, potresti chiedere informazioni all'Asl e magari verranno ad effettuare un sopralluogo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Recentemente, a causa dell'inserimento nel codice dell'art. sulla variazione di destinazione d'uso delle parti comuni, ci si è chiesti se l'alloggiamento dei bidoncini in cortili, giardini, ai piedi di recinzioni o in garages, fosse considerabile come tale variazione e quindi solo con tale maggioranza.

 

Come puoi leggere nell'articolo al link, puoi pretendere che sia una decisione assembleare, anche se credo che a volte ciò sia faticoso e sgradevole. Peraltro, l'articolo è stato scritto prima della riforma. Ma è possibile ricostruire l'iter logico e "attualizzarlo" alle attuali maggioranze.

 

http://www.anaci.it/articolo.php?id=778

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La mia problema, che mei vicini di appartamento mi hanno messo loro bidoni a canto la finestra di mia stanza da letto, dal loro lato del muretto confinante fra mia terazza e loro secondo giardino!! Che Qlc regolamento sulla distanza degli bidoni dalle finestre e le porte????Qlc legge che mi può titolare???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
......Che Qlc regolamento sulla distanza degli bidoni dalle finestre e le porte????Qlc legge che mi può titolare???

Il regolamento Comunale di igiene prevede le distanze per i bidoni.

In genere meno di 4 metri dall'ingresso del cortile e sempre distanti dalla finestre e balconi se non possono essere messi altrove.

Chiedi alla società che fa la raccolta dei rifiuti..... Una telefonata all'Ufficio Tecnico e forse se hanno tempo...ti rispondono in modo esatto. Oppure chiedi a Vigili Urbani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il mio "VICINO" del piano SOTTOSTANTE invece, visto che abitavamo lato SUD, per cui in PIENO SOLE ESTIVO, PRIMA di partire un MESETTO per le FERIE nella sua amata PUGLIA, come da FOTO SOTTOSTANTE, provvedeva a mettere nel suo TERRAZZO, sottostante al mio, le IMMONDIZIE, UMIDO compreso, curandosi di lasciare pure il COPERCHIO del BIDONE APERTO ( evidenziato dalla FRECCIA ROSSA ), non vi dico per tutto il mese di AGOSTO cosa non veniva su di PUZZA, praticamente dovevo stare con le finestre CHIUSE giorno e notte ( cucina - cameretta bambini e bagno ).

Alla fine, grazie sopratutto al "peso" del suo amico e paesano "marescià" è riuscito pure ad accusare me che gli "peggioravo la qualità della vita", asserendo che lo disturbavo con rumori molesti.

Visto che a causa delle sue "lagnanze" ormai avevo il suo amico "marescià" che mi veniva a "trovare" più di una volta per notte, proprio per costringermi a "vendere", ho dovuto "cedere" e vendere il mio appartamento a degli UCRAINI.

Fortunatamente ci hanno pensato loro poi....

 

Foto0056.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buongiorno, chiedo informazioni x una situazione di posizionamento locale adibito area verde, nel 2002 hanno approvato nel mio condominio di corte ove vi abitano circa venti famiglie oltre ad una attivita di ristorante, quindi (umido), l'area del cortile è di circa 1000 metri, la mia abitazione è posizionata di fianco all'entrata sx e lil locale area verde e posta attaccata alla mia abitazione, oltre al locale è posizionata una sbarra elettrica (comandata a distanza), nel lato dx viè un'altra abitazione, inoltre faccio presente che le case sono disposte a ferro di cavallo, con l'area interna (1000 metri) adibita a posteggio auto,

il problema è questo io più volte ho chiesto di spostare questo locale area verde, in quanto quando fu deliberato non all'unanimità, io no abitavo li, ho chiesto visto gli odori di poter fare collacare la stessa in altro luogo, oppure lasciare la sbarra aperta ed ognuno nei giorni stabiliti mette fuori la propia spazzatura, mio hamnno risposto che di la non si sposta e che io quando ho acquistato era già esistente la spazzatura li,,,,,

 

chiedo cosa posso fare visto che bonariamente non ci sentono,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buongiorno a tutti,

anche io ho problemi con il posizionamento dei cassonetti condominiali.

 

Sto nel comune di Roma dove la raccolta è gestita dall'AMA.

 

Il mio condominio, costituito da 14 villette a schiera e costruito prima dell'entrata in vigore della raccolta porta a porta, è stato dotato tempo fa di bidoni condominiali.

 

Attualmente i bidoni sono posizionati fuori dal condominio, col rischio multe e soprattutto con lo schifo dell'immondizia che si accumula intorno grazie agli estranei che vengono a depositare i loro rifiuti.

 

L'amministratore vorrebbe far posizionare i bidoni all'interno, installando un tastierino numerico per consentire l'ingresso all'AMA.

 

Il problema è che essendo io la prima villetta, i bidoni verrebbero a finire proprio di fronte casa mia ... deturpandomi la vista e inebriandomi con i profumi connessi (soprattutto nel periodo estivo). Tra l'altro la loro posizione ridurrebbe anche gli spazi di manovra per la mia auto.

 

Ho chiesto all'amministratore di poter fare la raccolta in maniera singola (ogni condomino per sé) ma mi ha detto che a Roma questo non è possibile nei condomini.

Vi risulta questa cosa?

 

Cosa posso fare per difendere i miei interessi? Se in assemblea si decide di metterli all'interno del condominio di fronte casa mia (ovviamente contro la mia volontà) cosa posso fare per tutelarmi? Posso far causa al condominio?

 

Aggiungo che nel regolamento del condominio (predisposto prima dell'entrata in vigore della raccolta porta a porta) non vi è alcun riferimento alla gestione dei rifiuti.

 

Grazie per qualsiasi consiglio 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ti capisco e mi incazzerei anch'io di "brutto" al tuo posto.

 

A breve anche il nostro RESIDENCE dovrà affrontare una situazione analoga, ma essendo ancora in via di realizzazione, auspico che il costruttore, messo alle strette, rinunci a qualche metro "utile" per ricavarci appunto un' ISOLA ECOLOGICA CONDOMINIALE.

 

Come hai sottolineato, presumo che riducendo, come di norma già ridotti all' osso, i già "risicati" spazi di manovra per accedere alla tua proprietà ( garage o posto auto che sia ) si vada a ledere un tuo diritto.

 

Lo spazio per l' eventuale collocamento all' interno del "residence" ( villette a schiera = condominio orizzontale ) deve essere semmai "ricavato" in uno SPAZIO COMUNE e NON necessariamente "deve" essere quello più vicino al cancello;

dal momento che quelli dell' AMA devono "entrare" all' interno del residence, che si valuti eventualmente ANCHE qualche altro luogo magari più "comodo" e meno ostacolante per le manovre e che poi, in caso di mancato "accordo" si vada ed estrazione.

 

Mi sembra la cosa più equa.

 

La cosa più sensata è che in futuro il COMUNE o chi per esso OBBLIGHI i costruttori a ricavare nel "lotto" una parte di spazio da adibire a tal proposito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×