Vai al contenuto
Ilda95

Cattivi vicini.

Salve a tutti. Scrivo in cerca di conforto e magari  conoscere storie simili alla mia. Mi scuso in anticipo per la storia troppo lunga e troppo complicata,cercherò di riassumerla al meglio che posso.io ho 23 anni e vivo con mia madre e mio padre. Dopo 8 anni di affitto sempre in un condominio, mio padre finalmente  realizza il sogno di comprare casa di proprietà. Questa casa si trova al terzo piano di un "condominio" composto da tre case. Quando l'abbiamo comprata la casa al piano terra era sfitta e solo al secondo piano ci vive purtroppo una famiglia composta come noi da marito,moglie e figlia. La nostra felicità ed euforia di vivere finalmente in una nostra casa di proprietà viene quasi subito sostituita da un certo disagio nel constatare che i nostri vicini al piano di sotto siano molto invadenti e con un senso di comando troppo forte per i nostri gusti.lui dal primo momento ha detto vicino a noi in modo quasi minaccioso che qui comanda lui siccome il palazzo l'ha costruito lui  è che noi siamo solo "ospiti" e che dobbiamo seguire le sue regole altrimenti se vuole "ci fa male".  Da 5 anni È passato da  picvole cose come impedirci di mettere le piante sul balcone, ha rubato un copri materasso che era steso ad asciugare perché secondo lui scendevano goccie d'acqua sul suo di balcone,a spiarci Ogni volta che volevamo fare un lavoro.lui spalleggiato sempre da moglie e figlia ci ha sempre richiamato dicendo che creavamo troppo rumore e volevamo comandare a casa sua. Ci è  sempre rivolto a noi  con aggettivi offensivi e hanno graffiato più e più volte l' auto di mio padre parcheggiata nel piccolo cortile in comune, ci sarebbero altre milioni di cose da aggiungere ma penso che Il culmine  l'abbiamo raggiunto quest'anno quando anche la figlia comprandosi un aiuto l'ha piazzata sull'lato destro dell' piccolo cortile in comune. Mio padre gli è andato gentilmente a suonare chiedendo se potesse spostarla e metterla  vicino al loro garage che si trova sulla sinistra, perché lui aveva difficoltà a fare retromarcia ed entrare nella nostra di proprietà.come risultato abbiamo ottenuto soltanto che  lui mandato appunto da figlia e moglie è salito fuori la nostra porta di casa, prendendo a pugni i muri e minacciando mio padre di morte e dicendo che qui comanda lui è se vuole ci sbatte la macchina per strada. Da quella maledetta sera soffro di attacchi di panico fortissimi,talmente Forti che quella sera i miei mi hanno dovuto chiamare un'ambulanza perché non riuscivo a calmarmi. Abbiamo messo casa in vendita ma ancora non si è  presentato nessun acquirente. Io penso di non essere mai stata così male, ho paura di fare tutti e provo un odio troppo forte nei loro confronti.vorrei sapere da qualcuno che ci è già passato come bisogna affrontare una situazione simile.grazie mille a chi ha avuto la pazienza di leggere la mia esperienza.😊

Modificato da Ilda95

Mamma mia che incubo Ilda... .. :-(

Comunque ho notato che è quasi uso comune che chi abita da maggior tempo in una casa si sente padrone di tutto il palazzo !

Nella via dove abito io e mio figlio ( in diverso condominio) è presente un ponte della ferrovia; premesso che sotto detti ponti non ci potrebbe, per legge, posteggiare nessuno di fatto ci sostano le auto a pettine.

Vicino al ponte c'è un condominio, quello in cui abita mio figlio è appena più in su.

Praticamente gli abitanti del palazzo accanto considerano una loro proprietà quei posti .

Anni fa mia nuora ,avendo la bambina neonata, posteggiava lì sotto per non fare troppa strada in salita,e una volta si è trovata un biglietto con scritto di non parcheggiare più, ce la ha rimessa e la domenica mattina successiva ha avuto 2 gomme tagliate ! :-(

Sappiamo benissimo chi è stato, è uno anziano che spadroneggia nella via e che abita lì!

 Però mio figlio ha fatto denuncia contro ignoti perché non avendo prove.....

Come potete vedere tutto il mondo è paese....purtroppo ! :-(

  • Grazie 1

Con la maleducazione e la prepotenza c'è poco da fare però prima di alzare bandiera bianca e magari svendere casa ( anche perchè non si sa come saranno i prossimi vicini!!!) io proverei a registrare gli interventi facinorosi del costruttore e una bella denuncia con le prove anche testimoniali se sono possibili la farei. Abbiamo discusso in altro topic dei diritti/doveri di chi rientra tardi a casa, ma questa è pura prepotenza che prima o poi ( meglio prima!!!) deve finire. Se lui è stato il costruttore ed ha venduto gli appartamenti rimane proprietario e utilizzatore del suo solo appartamento e non certo di tutti. Io, per come son fatto, non gliela darei vinta per niente perchè c'è un limite a tutto. Io non ho dovuto litigare con nessuno, ma non sono propenso a darla vinta ai preprotenti e a scuola mi son comportato allo stesso modo ogni volta che ho avuto la sfortuna di incontare un "collega" o "preside" prepotenti. Doveri ed educazione al primo posto ( sempre ), ma anche i diritti.

  • Mi piace 1
Dino40 dice:

Con la maleducazione e la prepotenza c'è poco da fare però prima di alzare bandiera bianca e magari svendere casa ( anche perchè non si sa come saranno i prossimi vicini!!!) io proverei a registrare gli interventi facinorosi del costruttore e una bella denuncia con le prove anche testimoniali se sono possibili la farei. Abbiamo discusso in altro topic dei diritti/doveri di chi rientra tardi a casa, ma questa è pura prepotenza che prima o poi ( meglio prima!!!) deve finire. Se lui è stato il costruttore ed ha venduto gli appartamenti rimane proprietario e utilizzatore del suo solo appartamento e non certo di tutti. Io, per come son fatto, non gliela darei vinta per niente perchè c'è un limite a tutto. Io non ho dovuto litigare con nessuno, ma non sono propenso a darla vinta ai preprotenti e a scuola mi son comportato allo stesso modo ogni volta che ho avuto la sfortuna di incontare un "collega" o "preside" prepotenti. Doveri ed educazione al primo posto ( sempre ), ma anche i diritti.

Hai proprio ragione i loro comportamenti mi sfiniscono mentalmente e non riesco più  a reagire,provo solo tanta rabbia che non appartiene alla mia persona.vogliono comandare solo loro.  in questo momento l'anno fatta un'altra, sono appena tornata a casa e  hanno messo l'ombrello aperto sull'pianerottolo. Si capisco che il pianerottolo sia il loro ma sapete che ci devono passare altre persone per salire nella loro casa non potete metterlo così,io non lo farei mai anche se potrei, è questione di rispetto.!!! Scusatemi per questo nuovo sfogo ma mi sembra di uscire matta. 

20181203_184353.jpg

Sbaglio o li fuori ci sono anche delle scarpe ?

Questa abitudine la aveva anche una mia vicina ( la porta prima della mia) poi a furia di spostargliele  ( le mettevo sul terrazzo condominiale) ha smesso..... :-(

C'è gente che pensa che il pianerottolo sia una estensione del proprio alloggio e di conseguenza ci fa ciò che vuole ,in barba all'educazione e al buon gusto ! :-(

 

Poi scusa il pianerottolo come le scale sono di proprietà condominiale....o sbaglio ?

Modificato da Marlage
Marlage dice:

Sbaglio o li fuori ci sono anche delle scarpe ?

Questa abitudine la aveva anche una mia vicina ( la porta prima della mia) poi a furia di spostargliele  ( le mettevo sul terrazzo condominiale) ha smesso..... 😞

C'è gente che pensa che il pianerottolo sia una estensione del proprio alloggio e di conseguenza ci fa ciò che vuole ,in barba all'educazione e al buon gusto ! 😞

 

Poi scusa il pianerottolo come le scale sono di proprietà condominiale....o sbaglio ?

No purtroppo non sbaglia sono le scarpe del mostro, stanno li ogni santissimo giorno. Per loro è tutto di loro proprietà comprese le scale e pianerottolo, e io e i miei genitori siamo qui abusivamente  . A me quello che da un fastidio enorme è il comportamento più delle cose che mettono, si permettono di fare la predica a noi per cose inesistenti quando loro sarebbero dalla parte del torto marcio.😖 mi scuso per il troppo scrivere  è solo che capirà che per una ragazza di 20 anni emotiva come me tutto questo sia diventato un peso.

  • Mi piace 1

Ciao Ilda.... forse vi conviene andare ad abitare in un condominio più grande.

Dico questo per esperienza diretta,perché in montagna dove ho la seconda casa siamo in 20 alloggi e in assemblea quello che si decide è quello ,vale la maggioranza e bon, senza tante storie !

Dove risiedo siamo solo in 6 famiglie e dato il rapporto confidenziale che si instaura quando c'è poca gente è sempre difficile perché o si offende l'uno o l'altro .....

Comunque certi condomini avrebbero bisogno di un TSO...(trattamento sanitario obbligatorio ) dato che non si rendono conto di quello che provocano col loro atteggiamento ! :-(

  • Mi piace 1
  • Grazie 1
×