Vai al contenuto
Spapparo82

Canna fumaria privata, Help ME!

Gentilissimi utenti,

Ho un problema con un condomino di tre piani, con il passaggio di canne fumare interne agli appartamenti.

La storia è questa:

 

In fase di costruzione del palazzo non era prevista la canna fumaria,

successivamente la signora del primo piano di tre, ha chiesto se poteva piazzare la canna fumaria per il camino, bonariamente io padre e mio zio glielo hanno concesso in maniera verbale il passaggio in modo che non dasse inpiccio nelle camere.

 

Poi mio zio ha rifinito l'appartamento suo e ha chiesto alla propietaria del primo piano se poteva spostare a fuori al terrazzo a spese sue(di mio zio) e lei glielo ha permesso dicendogli basta che tira poi il camino questo questo credo 30/35 anni fa;

 

Nel 2013 (quindi due inverni fa), dato che volevo rifinire l'appartamento al secondo piano di proprieta mia, alla signora del primo piano ho chiesto se potevamo spostare la canna fumaria totalmente a mie spese, a patto che la canna fumaria venisse messa all'esterno;

aggiungo anche che ho fatto scegliere il muratore a lei, gli ho fatto la bonifica dell'amianto a mie spese (solo questa mille euro di spesa), e nonostante tutto non abbiamo spostato la canna perchè alla signora non andava bene perchè gli si rovinava l'estetica della facciata del terrazzo un pezzo di cartongesso o altro 30*30*60cm.

 

Ora io vorrei evitare di ricorrere all'avvocato perchè non ne conosco neanche nessuno all'altezza in questo genere di cause e perchè fino ad addesso non ho mai avuto bisogno dell'avvocato in vita mia e volevo chiedere se poteva bastare fermarmi all'invio di una lettera dall'avvocato dicendo che non gli voglio negare il diritto di passaggio della canna ma cortesemente me la deve far passare all'esterno dellì'appartamento, sul terrazzo sia per motivi di un eventuale perdita di fumi futura e danni, nonchè incolumità .

 

infine volevo chiedere se potevo appellarmi a non corretta installazione del camino forse fatto dal marito della signora dove non c'è l'isolante per il calore ed è attaccato alla parete interna dell'appartamento vicino le colonne portanti e non nemmeno la tramoggia di imbocco del tubo d'acciaio al camino perchè il suo muratore le ha detto che non era necessaria avrebbe fatto lui a mano libera l'invito con la calce termica.

Grazie a tutti per la collaborazione e se manca qualcosa o non sono stato chiaro ditemelo

A presto

Spapparo82

Volevo chiedere qual'era il riferimento normativo per il quale la canna fumaria installata nella mia proprietà debba essere spostata per permettermi un uso migliore della mia proprietà privata?

@paul cayard, io sarei il fondo servente ovvero su cui grava il passaggio della canna fumaria, quindi penso che il costo dello spostamento graverebbe sull'altra inquilina, sbaglio?

 

poi mi potrei appellare sia al 1068 c2 che al 1069 c2 per le spese, perchè anche se non la merita la servitù non gliela voglio negare....

visto che gli è stata anche data(purtroppo) gratuitamente....

credo che le spese siano a tuo carico.

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/spostamento-servitù-da-proprietà-privata-50962/

 

uno tralcio da un altro link: " Quanto alle spese di conservazione della servitù, il c. 3°, (ispirandosi al principio generale che vieta l’ingiustificato arricchimento), prevede una deroga alla regola che le pone a carico del titolare del diritto; disponendo che, se le opere giovano anche al fondo servente, «le spese sono sostenute in proporzione dei rispettivi vantaggi» 86. "

http://www.altalex.com/documents/news/2009/03/24/contenuto-e-modalita-di-esercizio-del-rapporto-di-servitu

Grazie A tutti già che la posso spostare è un mezza conquista....

(solo che già avevo provato a fargliela spostare dalla parete interna sulla facciata prima mi ha fatto iniziare i lavori po me l'ha fatta rimettere dentro, nel frattempo gli ho smaltito l'eternit e i lavori a mio caricocirca 1500 euro.... mo se la pagherà lei....)

×