Vai al contenuto
Haoren

Caldaia a condensazione: dove scaricare i fumi ?

L'idraulico afferma che in un appartamento di uno stabile degli anni '40, con riscaldamento autonomo e caldaia tradizionale che scarica nella canna fumaria comune, è possibile installare una caldaia a condensazione, anch'essa che scarichi nella suddetta canna fumaria condominiale.

 

Una caldaia a condensazione oltre CO2 espelle H2O. Dove va a finire questa acqua (vapore acqueo) se lo scarico è quello "antico" tradizionale ?

Non si rischia di allagare i piani bassi, o peggio ancora di creare problemi di aspirazione ai condòmini che ai piani bassi hanno caldaia normale ?

 

Spero che qualcuno mi sappia dare due dritte perchè non vorrei comprare la caldaia sbagliata giusto perchè l'idraulico lo dice. Grazie !

L'idraulico afferma che in un appartamento di uno stabile degli anni '40, con riscaldamento autonomo e caldaia tradizionale che scarica nella canna fumaria comune, è possibile installare una caldaia a condensazione, anch'essa che scarichi nella suddetta canna fumaria condominiale.

 

Una caldaia a condensazione oltre CO2 espelle H2O. Dove va a finire questa acqua (vapore acqueo) se lo scarico è quello "antico" tradizionale ?

Non si rischia di allagare i piani bassi, o peggio ancora di creare problemi di aspirazione ai condòmini che ai piani bassi hanno caldaia normale ?

 

Spero che qualcuno mi sappia dare due dritte perchè non vorrei comprare la caldaia sbagliata giusto perchè l'idraulico lo dice. Grazie !

buonasera,

Probabilmente lei ha che fare con idraliulico incompetente, che non conosche lo scarico a umido dei fumi.

Si rivolga al altro artigiano o meglio ancora professionista che le indicherà la via migliore.

Auguri (in ccr collettiva non conforme alla condensazione però, con i dovuti modi, si può tropvare soluzione ..)

buonasera,

Probabilmente lei ha che fare con idraliulico incompetente, che non conosche lo scarico a umido dei fumi.

Si rivolga al altro artigiano o meglio ancora professionista che le indicherà la via migliore.

Auguri (in ccr collettiva non conforme alla condensazione però, con i dovuti modi, si può tropvare soluzione ..)

Lai ringrazio per la risposta 🙂

Buongiorno ho avuto un problema simile e il termotecnico mi ha detto che rispettando determinati parametri sulle distanze da finestre balconi e altro è possibile installare una caldaia a condensazione di nuova generazione con scarico direttamente in facciata. Esiste una normativa che da indicazione delle distanze da rispettare. Sono sicura, abbia fede.

 

cordialità

puo indicare questa normativa in quanto sarà prossima discussione alla mia assemblea condominiale ? Grazie.

 

- - - Aggiornato - - -

 

puo indicarci di che normativa so tratta?

approfitto di questa discussione aperta per dire se essendo ad un 5e ultimo piano con caldaia a condens ultima generazione posso uscire in facciata secondo qualche legge o normativa?se si potete indicarmi quale ? Dico questo xche i vicini (consiglieri) nn vogliono farmi bucare il solaio in cem armato non vogliono farmi fare un buco in facciata praticamente una caldaia senza nessun/uscita scarichi , mi contestano tutto .

Inoltre se posso agire cmq , prima di discuterne in assemblea per quanto riguarda i buchi

iL Dl 179/2012, coordinato con la legge di conversione 221/2012, ha inciso sul Dpr 412/93 con una norma permissiva che consentiva lo scarico a parete a condizione di installare generatori a condensazione della classe più efficiente e meno inquinante.

Queste disposizioni e la possibilità di scaricare a parete i prodotti della combustione hanno generato lo sconcerto di molti operatori. In particolare gli amministratori di stabili sommersi da richieste di distacco incapaci di contrastare, in considerazione del fatto che la legge non richiede il loro consenso, né il consenso dell'assemblea del condominio. intense anche le proteste dei condomini sovrastanti, costretti a respirare i fumi di quelli sottostanti.

 

La protesta di condomini e aziende portatrici di interesse è stata raccolta dal legislatore che, con la legge (vige dal 1 sett. 2013 ) n.. 90/2013 di conversione del Dl 63/2013, ha introdotto l'articolo 17 bis, che ha di nuovo sostituito l'articolo 5 comma 9 del Dpr 412/93 con un nuovo testo

 

La situazione : ora è sempre consentito lo scarico a parete ma solo per gli impianti termici esistenti prima del 31 agosto 2013 ed a condizione che si tratti di generatori a condensazione della classe di massima efficienza e meno inquinante.

 

Per tutti gli altri diventa obbligatorio «lo sbocco sopra il tetto», tranne, appunto, che si tratti di sostituzione di impianti individuali già esistenti in «stabili plurifamiliari» (qualora non esistano già canne fumarie individuali idonee da sfruttare), oppure quando si tratti di stabili soggetti a interventi solo «conservativi» (case storiche o con vincoli di vario genere), sempre che non abbiano già canne fumarie idonee.

 

Dal 1° settembre 2013 solo in caso di «impossibilità tecnica» la relazione asseverata di un tecnico consentirà comunque di evitare la canna fumaria sino al tetto.

Quindi nel mio caso poichè è un centralizzato con unico scarico a tetto per gli altri condomini r non potendo inserirmi nella canna fumaria condominiale altrimenti mi riempirei dei fumi degli altri La mia è la casistica di "impossibilità tecnica" percio' se mi faccio fare la relazione dal tecnico caldeista potro' evitare la canna fumaria a tetto giusto ? e scaricare a parete subito sotto tetto(solaio) ..

Quindi nel mio caso poichè è un centralizzato con unico scarico a tetto per gli altri condomini r non potendo inserirmi nella canna fumaria condominiale altrimenti mi riempirei dei fumi degli altri La mia è la casistica di "impossibilità tecnica" percio' se mi faccio fare la relazione dal tecnico caldeista potro' evitare la canna fumaria a tetto giusto ? e scaricare a parete subito sotto tetto(solaio) ..

buonasera,

il "tecnico caldaista" deve essere un termotecnico (perito o ingegnere) che sicuramente non scriverà quello che gli viene detto, ma valuterà la situazione.

la norma vigente consente deroghe solo in caso di canne fumarie collettive ramificate non funzionali (.....non credo sia il suo caso ....).

Una domanda: "sinora quanto ha speso per le progettazioni ed autorizzazioni senza aver ottenuto nulla?"

A parte che ancora non ho speso un euro e comunque le deroghe sono per canne fumarie individuali non esistenti non canne fumarie condominiali ..In sostanza io non posso scaricare i fumi nella canna fumaria(esistente) dove scaricano a tetto tutto il condominio in quanto prenderei il loro fumo e/o manderei i miei scarichi nel loro tubo quindi il mio idraulico che è un termotecnico mi ha gia' detto lui che fara' questa relazione con la quale scrivera' alla provincia di Genova che impossibilitato a scaricare a tetto fara' il buchino 10cm sottotetto(a parete. Inoltre il condominio non è propenso a farmi bucare il solaio in cemento armato nè tantomeno farmi fare un prolungamento di tubo che fa il giro(tipo serpentone) che aggira il solaio perchè rovinerebbe l estetica della facciata , quindi Nanojoule secondo lei dove scarico i fumi ?

A parte che ancora non ho speso un euro e comunque le deroghe sono per canne fumarie individuali non esistenti non canne fumarie condominiali ..In sostanza io non posso scaricare i fumi nella canna fumaria(esistente) dove scaricano a tetto tutto il condominio in quanto prenderei il loro fumo e/o manderei i miei scarichi nel loro tubo quindi il mio idraulico che è un termotecnico mi ha gia' detto lui che fara' questa relazione con la quale scrivera' alla provincia di Genova che impossibilitato a scaricare a tetto fara' il buchino 10cm sottotetto(a parete. Inoltre il condominio non è propenso a farmi bucare il solaio in cemento armato nè tantomeno farmi fare un prolungamento di tubo che fa il giro(tipo serpentone) che aggira il solaio perchè rovinerebbe l estetica della facciata , quindi Nanojoule secondo lei dove scarico i fumi ?

non condivido non c è bisogno di un progetto la legge parla chiaro anche perché quella del buco facciata parete o tetto ne fanno un discorso estetico un condominio dove ci sono antenne paraboliche sui balconi condizionatori fissati alti e visibili sotto tetto e stendipanni esterni contro le regole reg.condominio.Quindi nessuno è perfetto, se ne fanno un problema di decoro anch io saprò controbattere.

cmq la mia teoria é questa io ne discuto in assemblea se.nn fanno storie procedo se dovessero far storie presento progetto col mio geometra di imposs scariko a tetto.

Io penso sia piu' un problema di dispetto che resto e comunque sono tutti punti di discussione in assemblea dove non c'è bisogno di progetti ..Io faccio a chi non va bene mi faccia causa . Punto . Ripeto io nn aspetto consensi dell assemblea su dove mettere il buco per i miei scarichi - basta mettere a conoscenza - e quello è stato fatto anzitempo .

×