Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
giorgio44

Bolletta ACEA acqua non pagata pericolo sospensione servizio idrico?

Buona sera e scusate se torno a disturbarvi.

In data 15/12 noi condomini della palazzina,abbiamo ricevuto dall'ACEA un intimo di interruzione della fornitura idrica a partire dal 20/12 in quanto non risultano pagate 2 bollette per un totale di 4.206€.La palazzina dove abito è costituita da n° 6 famiglie più 3 negozi e probabilmente non tutti pagano regolarmente le quote condominiali.Ora vi chiedo:1° può l'ACEA interrompere l'erogazione di un bene necessario come l'acqua? 2° coloro che hanno pagato regolarmente le quote condominiali nelle quali è compresa anche il consumo acqua,nel caso di interruzione come si devono comportare per far valere i propri diritti? Specifico che malgrado io abbia richiesto più volte di istituire un fondo cassa,ho trovato sempre una maggioranza di no e solo nell'ultima riunione ho potuto convincere tutti sull'utilità di avere il fondo cassa che del resto non è ancora funzionante. Per favore,fatemi sapere qualcosa perchè sto già preparando le taniche,ma non credo sia giusto dover essere sacrificato per colpa di chi non onora gli impegni presi. Grazie Giorgio Giacomini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Certo che possono sospendere l'erogazione .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

1) la sospensione della fornitura è l'azione classica che il fornitore pone in essere per il semplice fatto che il cliente è il condominio nella sua interezza.

2) se avete l'amministratore, egli ha a disposizione gli strumenti per agire nei confronti dei morosi.. che li mettesse in atto. Chi è in regola, deve sottolineare ciò.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti,legalmente mi posso rivalere sui morosi o sull'amministratore per il fastidio arrecatomi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è semplice perseguire questa strada che, sicuramente, non porterebbe agli effetti che tu speri. L'amministratore potrà essere sollecitato, qualora si dimostri inerte e si può giungere sino alla sua revoca qualora l'assemblea decidesse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie ancora Giovanni per la tua preparazione,tornando al discorso dell'amministratore,ne conosci di bravi a Guidonia? Perchè dopo questo fatto farò in modo da cambiarlo, ma non conosco nessuno. In ogni ca

Ciao Giorgio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie ancora Giovanni per la tua preparazione,tornando al discorso dell'amministratore,ne conosci di bravi a Guidonia? Perchè dopo questo fatto farò in modo da cambiarlo, ma non conosco nessuno. In ogni ca

Ciao Giorgio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mi dispiace non poter segnalare alcun nominativo... io sono a Palermo..🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buona sera e scusate se torno a disturbarvi.

In data 15/12 noi condomini della palazzina,abbiamo ricevuto dall'ACEA un intimo di interruzione della fornitura idrica a partire dal 20/12 in quanto non risultano pagate 2 bollette per un totale di 4.206€.La palazzina dove abito è costituita da n° 6 famiglie più 3 negozi e probabilmente non tutti pagano regolarmente le quote condominiali.Ora vi chiedo:1° può l'ACEA interrompere l'erogazione di un bene necessario come l'acqua? 2° coloro che hanno pagato regolarmente le quote condominiali nelle quali è compresa anche il consumo acqua,nel caso di interruzione come si devono comportare per far valere i propri diritti? Specifico che malgrado io abbia richiesto più volte di istituire un fondo cassa,ho trovato sempre una maggioranza di no e solo nell'ultima riunione ho potuto convincere tutti sull'utilità di avere il fondo cassa che del resto non è ancora funzionante. Per favore,fatemi sapere qualcosa perchè sto già preparando le taniche,ma non credo sia giusto dover essere sacrificato per colpa di chi non onora gli impegni presi. Grazie Giorgio Giacomini

E' praticamente impossibile che Acea interrompa l'erogazione dell'acqua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Perche'sarebbe impossibile ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Art. 18 - SOSPENSIONE DELLA FORNITURA

Acea ATO 2 può sospendere la fornitura prima della scadenza del contratto, ai sensi e per gli effetti dell'art. 1565 del codice civile, qualora il Cliente si renda responsabile di gravi inadempienze, quali il mancato pagamento delle fatture, l'impedimento dell'accesso all'impianto domestico, la mancata lettura del contatore per causa imputabile al Cliente, l'alimentazione di utenza non prevista dal contratto, il ripristino abusivo della fornitura idrica, la manomissione del contatore o dell'impianto a monte di esso. La sospensione può essere estesa anche alle altre utenze in corso, per qualsiasi uso, di cui è intestatario lo stesso soggetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buon giorno a tutti. ChannelMaster,la tua risposta ovviamente mi intriga molto anche perchè non sapevo che l'interruzione di una fornitura idrica,potesse essere solo parziale. Secondo te deve essere l'amministratore a chiedere all'ACEA di non interrompere totalmente il flusso idrico oppure non lo si può interrompere proprio per legge? Sono in forte angoscia,quindi se puoi fammi sapere tutto ciò che sai di sicuro sull'argomento il più presto possibile e considera che noi a Guidonia,abbiamo come Gestore idrico ACEA ATO2.Ciao e grazie anticipatamente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buon giorno a tutti. ChannelMaster,la tua risposta ovviamente mi intriga molto anche perchè non sapevo che l'interruzione di una fornitura idrica,potesse essere solo parziale. Secondo te deve essere l'amministratore a chiedere all'ACEA di non interrompere totalmente il flusso idrico oppure non lo si può interrompere proprio per legge? Sono in forte angoscia,quindi se puoi fammi sapere tutto ciò che sai di sicuro sull'argomento il più presto possibile e considera che noi a Guidonia,abbiamo come Gestore idrico ACEA ATO2.Ciao e grazie anticipatamente

Indipendentemente da SE, COME, QUANDO, Acea interrimperà la fornitura, ti consiglio di muoverti cercando di capire quale sia la causa alla radice.

 

Per 6 famiglie e 3 negozi, 4.200 euro di acqua sono tante.

Probabilmente sono il consumo di un intero anno di acqua di tutto il condominio.

 

Per sostituire l'amministratore serve la maggioranza dei condòmini ed almeno 500 millesimi, salvo che tu non riesca a far revocare quello attuale dal Giudice dimostrando gravi irregolarità.

 

Cerca di capire:

1) Ci sono morosi?

2) Sono stati fatti decreti ingiuntivi ai morosi?

Possibili cause di questa situazione potrebbero essere:

1) Nonostante l'amministratore abbia fatto decreto ingiuntivo ai morosi, la procedura è lunga.

2) L'amministratore non fa bene il suo lavoro, non fa decreti ingiuntivi ai morosi, ha usato i soldi dell'acqua per pagare altre spese condominiali (luce, proprio compenso, pulizie...), sapendo che ACEA è l'ultimo dei fornitori ad agire in modo drastico.

3) Non ci sono morosi e l'amministratore si sta appropriando indebitamente del denaro dei condòmini.

 

- ANDARE DALL'AMMINISTRATORE

- ASCOLTARE LA SUA VERSIONE

- VISIONARE IL REGISTRO DI CONTABILITA'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buon giorno a tutti. ChannelMaster,la tua risposta ovviamente mi intriga molto anche perchè non sapevo che l'interruzione di una fornitura idrica,potesse essere solo parziale. Secondo te deve essere l'amministratore a chiedere all'ACEA di non interrompere totalmente il flusso idrico oppure non lo si può interrompere proprio per legge? Sono in forte angoscia,quindi se puoi fammi sapere tutto ciò che sai di sicuro sull'argomento il più presto possibile e considera che noi a Guidonia,abbiamo come Gestore idrico ACEA ATO2.Ciao e grazie anticipatamente

Vedasi post 12# che e' ciò che prevede ACEA e che avete sottoscritto e accettato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×