Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
xfile

Ripartizione bollette ACEA ATO2 Roma

Salve in un condominio l'amministratore precendete a me faceva la ripartizione delle bollette acea in base ai consumi (prendeva le letture dai contatori a defalco a inzio anno e poi a fine anno). io utilizzo Danea domustudio e la gestione della ripartizione non è proprio intuitiva poichè acea mette una quota fissa, questa va ripartita anche a chi sta a consumo zero. inoltre poi ci sono le fasce di consumo e quindi chi consuma di più va a pagare più acqua. Sapere dirmi se in rete c'è un programmino che fa queste ripartizioni o qualche info su come fare?

 

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve in un condominio l'amministratore precendete a me faceva la ripartizione delle bollette acea in base ai consumi (prendeva le letture dai contatori a defalco a inzio anno e poi a fine anno). io utilizzo Danea domustudio e la gestione della ripartizione non è proprio intuitiva poichè acea mette una quota fissa, questa va ripartita anche a chi sta a consumo zero. inoltre poi ci sono le fasce di consumo e quindi chi consuma di più va a pagare più acqua. Sapere dirmi se in rete c'è un programmino che fa queste ripartizioni o qualche info su come fare?

 

Grazie

Devi farti un foglio di calcolo personalizzato alle tariffe ACEA presenti a questo link

 

http://www.aceaato2.it/GetMedia.aspx?id=8f6526c8b3c744f18b60106a92c2c5da&s=0

 

tenendo conto delle tariffe acqua a fascia, delle quote fisse annuali e delle quote fisse a consumo.

 

Le quote fisse annuali le puoi raggruppare così:

17,511800 quota fissa acqua

4,925500 quota fissa fognatura

14,547800 quota fissa depurazione

-----------

36,9851

3,69851 IVA 10%

---------

€. 40,68361 Totale quote annuali fisse per condòmino

0,194000 fognatura al mc. di acqua consumata

0,559600 depurazione al mc. di acqua consumata

0,015300 contr. solidarietà al mc di acqua consumata

---------

0,7689

0,07689 IVA 10%

---------

0,84579 Totale quota fissa (non a fascia) per mc totale di acqua consumata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

e come dovreim impostarlo il file exel? non l'ho capito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
e come dovreim impostarlo il file exel? non l'ho capito 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusami lo vedo solo ora perchè non mi sono connesso e non ho controllato sti giorni il forum. immaggino giustamente che ti sei incavolato. grazie per la disponibilità e per la completezza di informazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scusami lo vedo solo ora perchè non mi sono connesso e non ho controllato sti giorni il forum. immaggino giustamente che ti sei incavolato. grazie per la disponibilità e per la completezza di informazioni.

No problem.

Inizialmente non mi ero incavolato perchè avevo immaginato che non ti eri più connesso.

La mia esternazione è avvenuta sull'altro post proprio perchè da quel post, successivo alla pubblicazione della mia tabella, avevo dedotto che pur essendoti connesso non avessi più dato peso a questo.

Tutto chiarito. 😂

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è più possibile allegare file alle discussioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buonasera, nel mio condominio la quota fissa a consumo, presente sulle bollette AceaAto2, viene ripartita in parte uguali tra i condomini senza tener conto dei consumi dei contatori a sottrazione. E' corretto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buonasera, nel mio condominio la quota fissa a consumo, presente sulle bollette AceaAto2, viene ripartita in parte uguali tra i condomini senza tener conto dei consumi dei contatori a sottrazione. E' corretto?

No. Non è corretta nemmeno l'immagine perchè c'è una quota fissa in più.

Non esiste una quota fissa a consumo.

Esiste una quota fissa da ripartire in parti uguali ed una quota a consmo da ripartire in proporzione ai mc rilevati dai contatori a sottrazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buonasera, nel mio condominio la quota fissa a consumo, presente sulle bollette AceaAto2, viene ripartita in parte uguali tra i condomini senza tener conto dei consumi dei contatori a sottrazione. E' corretto?

La tariffa condominiale è alla tabella C

https://www.acea.it/content/dam/aceafoundation/pdf/acqua/ato_2/Tariffe%202016%20Ato2.pdf

 

Come scritto su, dovresti pagare le quote fisse e le quote a consumo. Se però, fosse scritto sul regolamento del tuo condominio che si paga in parti uguali (ne dubito), la faccenda si complica un pò. Prova a leggere cosa dice il tuo regolamento in merito alla ripartizione spese idriche.

 

Se vi fosse scritto che si usa il valore dei contatori, bisogna vedere se affronta il discorso differenze che mancano (spesso).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buonasera e scusate l'ignoranza cosa sono le quote fisse a consumo. Io, personalmente sommo tutte le quote fisse dell'anno e poi le ripartisco secondo i criteri di ogni condominio. Alcuni la vogliono in parti uguali altri a consumo. Sbaglio qualcosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ho riguardato infatti il file e non capisco cosa sia la quota fissa a consumo e lo 0,85 € calore di riferimento per eseguire i calcoli. potete aiutarmi a capite?

 

Grazie ancora!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buonasera e scusate l'ignoranza cosa sono le quote fisse a consumo. Io, personalmente sommo tutte le quote fisse dell'anno e poi le ripartisco secondo i criteri di ogni condominio. Alcuni la vogliono in parti uguali altri a consumo. Sbaglio qualcosa?

Non esistono le quote fisse a consumo.

Esistono solo

QUOTE FISSE: Acqua, fogna e depurazione

QUOTE A CONSUMO: fogna, depurazione, solidarietà

 

Dopo che ciascuno ha pagato per i propri consumi, l'unica fattura condominiale può non combaciare con la somma del denaro contabilizzato ai singoli condòmini.

E' quella differenza (eccedenza condominiale o risparmio) che alcuni ripartiscono in pari uguali, altri in proporzione ai consumi di ciascuno.

Un esempio lo trovi in questa discussione:

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/riparto-consumi-idrici-ed-eccedenza-sulle-fatture-del-fornitore-93417/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ho riguardato infatti il file e non capisco cosa sia la quota fissa a consumo e lo 0,85 € calore di riferimento per eseguire i calcoli. potete aiutarmi a capite?

 

Grazie ancora!

quello 0.85 è la somma del costo al mc della quota a consumo (fogna+depurazione+solidarietà+iva10%)

 

€/m3 0,1940 fogna

€/m3 0,5596 depurazione

€/m3 0,0153 solidarietà

-------

€. 0.7689 +

€. 0.0769 (iva 10%)

---------

€. 0.84578 Totale al metro cubo

arrotondato = €. 0.85

 

P.S. Nella colonna "quota fissa a consumo" ho scritto un "fissa" in più.

Quella colonna la devi leggere "quota a consumo" (errata corrige)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Compreso Tutto e molto bene....

Ottimo. Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve, in Danea tutto questo si può fare, inserire tutte le voci della bolletta Acea Ato, costi fissi e costi a consumo, ma quello che forse Danea non contempla, sono i conguagli, (a credito) anche molto alti di Acea Ato.

Nel menu Strumenti>Contatori, possiamo inserire tutto tranne che i conguagli.

Qualcuno sa come aggiurare il problema in Danea?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buona sera a tutti. A proposito di ripartizione consumi acqua condominiale per utenza Acea Ato2,

vorrei porre questo quesito al Forum.

La società incaricata dall'Amministratore ha predisposto il prospetto della ripartizione consumi acqua che mi è sembrato un po' creativo.

Vado nel dettaglio ora.

Un solo condomino, su 12, ha avuto un consumo di 221 mq, gli altri siamo stati in fascia agevolata e base.

La società anziché calcolargli il consumo, con una quota in "prima eccedenza" di 32 mq, gli ha accorpato la prima eccedenza nella fascia base che è diventata di 129 mq.

Ho chiamato la società e mi hanno dato la seguente spiegazione:

poiché nel corso dell'anno, dal punto di vista condominiale, in nessuna fattura sono stati conteggiati dei "mq" in prima eccedenza, ne conseguirebbe che, se pur dai conteggi risulterebbe un solo condomino a cui si dovrebbe applicare la prima eccedenza, ma non gliela si applica, altrimenti il condominio incasserebbe una somma maggiore rispetto a quanto in realtà è stato pagato all'ACEA.

Ho fatto osservare alla Società, che così facendo viene premiato solo il condomino meno virtuoso!!! Mi hanno risposto con una risatina dicendomi che questo è il metodo che ACEA applica.

 

Inoltre per ridurre ulteriormente il divario tra quanto incassato e quanto pagato all'ACEA, la Società ha ridotto a tutti i condomini le quote fisse, portandole per 12 condomini, da Euro 38,7604, a Euro 22,11 ciascuno.

 

Da notare che le precedenti società di altri Amministratori che abbiamo avuto, applicavano sempre e comunque la modalità di calcolo consuete e con le corrette attribuzioni di "tariffe a calcolo" e "fisse".

 

Come potrei argomentare al meglio il disaccordo sulle modalità adottate da questa società quando ci sarà l'assemblea, per l'approvazione del bilancio? Grazie in anticipo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Come potrei argomentare al meglio il disaccordo sulle modalità adottate da questa società quando ci sarà l'assemblea, per l'approvazione del bilancio? Grazie in anticipo.

Come ben potrai notare dalle foto in questa discussione già linkata più su

 

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/riparto-consumi-idrici-ed-eccedenza-sulle-fatture-del-fornitore-93417/

 

nel mio condominio ognuno paga l'acqua in proporzione ai propri consumi secondo il disposto del 2° comma dell'art. 1123 c.c.

La differenza tra incassato dai condòmini e fatture da pagare, sia in dare che in avere, viene ripartita in proporzione ai consumi personali di ciascuno ma se qualcuno dovesse obiettare, il criterio LEGALE di riparto della differenza tra dare ed avere è per millesimi di proprietà (1° comma art. 1123 c.c.)

 

Con tali criteri, ognuno paga i propri consumi e le entrate dai singoli condòmini pareggiano con le uscite totali delle fatture, senza che restono soldi in condominio.

ACEA misura i consumi su un unico contatore generale e giustamente applica le fasce di consumo sul totale consumato dal totale dei moduli contrattuali ma ACEA non entra nel merito dei criteri di riparto del condominio.

In assemblea è sufficiente la maggioranza semplice per approvare il criterio di riparto legale (millesimi di proprietà) della differenza dare/avere rispetto ai consumi personali.

 

Se quell'agenzia non si vuole adeguare alla delibera assembleare, deliberate la sostituzione dell'agenzia.

Se l'amministratore non vuole eseguire la delibera assembleare, deliberate la revoca dell'amministratore attuale e la nomina di un nuovo amministratore che dia seguito alle delibere dell'assemblea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie per le utili precisazioni. Saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

salve

non riesco a capire come fare a scaricare il file Excell

 

🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è possibile allegare file.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ospite
Questa discussione è chiusa.
×