Vai al contenuto
giufr

Balconi, perizie e ripartizione costi

Salve sono una nuova utente, spero di scrivere questo messaggio al posto giusto. in caso contrario avvisatemi ve ne prego...

 

Ho bisogno di sapere come devo agire per risolvere un problema legato al mio balcone. e sapere cosa devo pagare io da privato e cosa il condominio. Spero qualcuno possa aiutarmi

 

Ho un grosso balcone aggettante 2 metri, mi trovo al terzo piano e sotto il mio balcone, oltre agli altri due balconi del secondo e primo piano, c'è una fermata dell'autobus.

La pendenza del mio balcone è estremamente elevata tanto da non poterne godere, la struttura del parapetto non mi da sicurezza, è alta 93 cm all'attaccatura del muro e 100 cm nella parte più esterna (immaginate quindi la forte pendenza del pavimento), è in ferro ma sottile. Sulla parete verticale dell'edificio, sia al centro del balcone sia un metro esternamente, sono apparse due crepe verticali che potrebbero essere una spaccatura dell'intonaco o forse no. L'edificio dovrebbe essere degli anni 60. Vorrei far fare una perizia per sapere se il balcone regge oppure no, firmata, con tanto di responsabilità da parte del perito in caso di crollo.

Le domande quindi sono queste:

 

1-Chi deve pagare la perizia? tutta io? tutta il condominio? oppure ci sono delle percentuali?

 

2-Una volta accertata la stabilità della struttura, la forte pendenza (spropositata) del pavimento, la devo correggere a spese totalmente mie o anche li il condominio deve contribuire? esistono tabelle sulle pendenze non rispettate?

 

3-Per quanto riguarda la struttura della ringhiera del balcone e la sua altezza, che diritti ho? anche in questo caso, come vanno suddivise le spese?

 

A sentire l'amministratore e i condomini dovrei pagare tutto io...

Ringrazio anticipatamente chi mi risponderà...la sicurezza di un balcone e la sua responsabilità sono importanti.

Buonasera a tutti

1) Balcone in aggetto. Spesa a tuo carico

 

2) Balcone in aggetto. Spesa a tuo carico

 

3) Balcone in aggetto. Spesa a tuo carico

 

Il balcone aggettante è considerato di proprietà privata e le spese sono integralmente a carico del proprietario salvo che, il balcone, non abbia elementi che contribuiscono a delineare, nell'insieme, l'estetica dell'edificio.

del resto..il vantaggio è tutto tuo, mi pare.

Vedila così, ne godrai tu del balcone messo a posto, nessun altro.

se il balcone, come tu dici, è aggettante allora per legge è come ti è stato detto.

 

dato che comunque sei tu che ci cammini e lo utilizzi, preoccupati davvero per la questione sicurezza ...

Anche questo è vero. Credevo fosse una cosa che riguardasse la struttura del palazzo e quindi tutti, magari con diverse percentuali di spesa. Grazie per aver risposto. Invece, il fatto che l'intonaco del soffitto del balcone a volte, soprattutto alle estremità, si stacca? per ora è sempre caduto all'interno del mio balcone, mai di sotto.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Qualcuno di voi sa dirmi anche quanto può venire una perizia?

Nei regolamenti di condominio, di solito è identificata come comune la struttura in cemento armato dell'edificio. Vero che il balcone ha una struttura in cemento armato, però non mi pare abbia una funzione portante nei confronti dell'edificio. In ogni caso, leggiti bene il regolamento e quando verrà il tecnico per la perizia faglielo vedere. Non ho idea di quanto possa costare, ne ho viste da poche centinaia di euro fino a oltre mille.

Intervengo solo per una precisazione importante. Sono molto, ma molto preoccupato del modo con cui giufr descrive la “spropositata” pendenza del suo balcone. Ho come l’impressione che la struttura di sostegno del balcone stesso sia pregiudicata con evidenti pericoli di crollo. Non ho contezza fotografica della situazione, ma se fossi l’amministratore di quel condominio, sebbene il balcone aggettante sia privato, mi preoccuperei di sollecitare un intervento, a carico del proprietario, avvisandolo delle conseguenze penali di un eventuale crollo, anche parziale dello stesso. È indispensabile una messa in sicurezza della struttura .. urgente. Per imoavori di rifacimento si potrà decidere successivamente. L’incolumità altrui è la prima cosa da salvaguardare.

Grazie a tutti per le risposte. Il regolamento di questo condominio credo non esista..devo assolutamente indagare ed eventualmente pretenderlo?. Rispondendo a Bilbetto, anche io sono molto preoccupata. La forte pendenza si avverte da sopra il balcone, se vado dal mio vicino del secondo piano e guardo su sembra tutto ok. Anche il vicino del secondo piano ha una forte pendenza (non so se come la mia) fatto sta che lui ha messo, per ridare un livello accettabile, una pavimentazione in legno sopra le mattonelle. La cosa che mi ha sorpreso e infastidito molto è che sia l'amministratore che gli altri condomini pensano che non crollerà mai e che quindi sono esagerata a voler una certificazione di un ingegnere. Per me questo è assurdo! Infatti ho contattato un ingegnere che verrà a dirmi cosa devo fare. grazie a tutti veramente...siete gli unici che mi avete dato una mano con consigli concreti.

il regolamento di questo condominio non esiste, ho sentito ora l'amministratore...dice che essendo solo 10 condomini non c'era l'obbligo..

il regolamento di questo condominio non esiste, ho sentito ora l'amministratore...dice che essendo solo 10 condomini non c'era l'obbligo..

Se siete in totale 10 o meno di 10 l’amministratore ha ragione (art. 1138 cc), ma sulla sicurezza ti ha detto qualcosa?

lui è convinto che i balconi siano tutti solidi...sono io che insisto. se qualcuno potesse indicarmi quali leggi devo guardare intanto le vedrei io e poi le farei vedere all'amministratore.

×