Vai al contenuto
solo problemi :(

Avviso anticipato via e- mail: a titolo informativo

Buonasera a tutti,

mi preme dire che ho estrema necessità di aiuto da parte di chi ha competenze in campo di vario tipo che riguarda il condominio e tutte le problematiche singolari, purtroppo.

Ultima delle tante passate riguarda il passaggio delle consegne dall' amministrattore uscente (già il secondo che si è dimesso) al nuovo amministrattore che è stato votato a maggioranza (vinto per 34 mill.,) il quale non mi piace perchè è stato proposto dalle persone che hanno commesso diversi abusi edilizi nel condominio, interni ed esterni sulle parti comuni, documentato attraverso gli atti.

Ultima delle tante, purtroppo, è successo che ho provveduto ad anticipare a titolo informativo al nuovo amministrattore condominiale nel mentre si è in corso il passaggio delle consegne "da -a" (i tempi sono lunghetti), la gran parte dei problemi prioritari che abbiamo nel condominio e che dobbiamo risolverli nell'immediato come condominio, quindi dal nuovo amministrattore. 

Fatto sta che nell'ultimo verbale dell' assemblea straordinaria (la cui io ero assente) è riportato il nome del nuovo amministrattore ma non i dovuti recapiti, quindi non era possibile, almeno da parte mia, di mettermi in contatto ed informare il nuovo amministrattore di tutte le problematiche per tempo.

È successo che una settimana dopo, circa, attraverso i miei solleciti l' amministrattore uscente si è attivato e ha effettuato la denuncia formale al comune di residenza per motivi dell' allagamento dell' interrato di 9 unità (quasi 2 metri di profondità) all' inizio di settembre scorso per cause atmosferiche, cui per i danni al condominio e parti comuni per prassi si dovrebbe occupare l' amministrattore (almeno così mi è stato riferito da più persone).

Fatto sta che l'Ente ha predisposto una data molto ristretta per le richieste di risarcimento danni che nel mio (nostro caso) cadeva nel bel mezzo del passaggio delle consegne tra gli amministrattori.

Per questo motivo, avevo sollecitato la tempestività all' amministrattore uscente e di conseguenza chiedevo coinvolgimento ed azione concreta anche dal nuovo amministrattore per risolvere questo problema.

Una settimana dopo, nella giornata di sabato mattina mentre ero assente da casa, mi viene lasciato sulla porta d' ingresso una copia in foglio A4 il testo stampato della e- mail da parte del nuovo amministrattore condominiale dove riporta che è stato informato e siccome in attesa delle consegne non può intervenire in alcun modo fino a che non effettua il sopralluogo e poichè è stato lo stesso amministrattore uscente ad attivarsi è sufficiente.

Sul testo stampato quindi vi erano i recapiti di cui avevo bisogno per mettermi in contatto con il nuovo amministrattore e quindi ho agito nell' interesse di tutti, quindi anche nell'interesse dell' amministrattore, inviandoli una serie di e- mail (questo perchè nel dato momento non mi ricordavo proprio tutto, che di problemi ce ne sono tantissimi) informandolo anche che tra 2 giorni (entro le ore 12:00 di lunedì mattina) si è in tempo di verificare quanto eseguito dal predecessore, in tutto 8 e- mail con seguito precedente in 3 giorni.

Poi nel tardo pomeriggio del sabato sono venuto a conoscenza che il foglio stampato in A4, della e- mail, non è stato messo/consegnato dall' amministrattore bensì da un condomino, fatalità con il quale non vado daccordo perchè è costui che ha tantissimi abusi (continua a dire che è suo lo spazio murato e chiuso a chiave che sarebbe quello delle parti comuni) ed il quale ha proposto e votato il nuovo amministratore.

A maggior ragione avevo inviato una e- mail (inclusa alle 8 e-mail totali) al nuovo amministrattore dove ho espresso il mio disappunto e mancanza di professionalità da parte sua.

A distanza di 4 settimane da quelle e- mail, ormai rassegnato perchè non avevo ricevuto alcuna risposta da parte sua, quindi non sapevo neanche se sono state ricevute o meno, nulla di nulla, mi giunge la voce da un condomino che il nuovo amministrattore si vuole attivare nei miei confronti per lo stalking, quindi a querelarmi.

Perchè a suo dire si è sentito intimorito per il bombardamento delle e- mail in poco tempo, dei contenuti che lo hanno scosso, quindi messo in stato di forte ansia nelle giornate di riposo (weekend). Quindi sta valutando la cosa con un' avvocato.

Quindi sono nello stato di attesa/stress e forte ansia anche io perchè semplicemente non capisco, sono letteralmente cascato dalle nubi quando me lo hanno riferito.

Aggiungo che per quanto riguarda gli abusi edilizi nel condominio, io sono a norma nel privato perchè quando ho comprato la casa 3 anni fa, ho fatto la ristrutturazione e ho pagato al comune tutto, sanando anche le difformità esistenti all' epoca ma che purtroppo sulle parti comuni non se ne esce fuori perchè alcuni condomini continuano a rivendicare ciò che è loro e quindi tutto a norma, a detta loro.

Tant' è che in passato mi sono rivolto anche alla Polizia per avere informazioni su come comportarmi.

Sono esasperato, non so più che fare perchè nel condominio ho provato di tutto per cercare di tenere pulito (c' era quasi un cantiere/discarica per l' abbandono), di mettere daccordo gli animi diversi (un' altro condomino è moroso di quasi 4.000€,), di fare lavori gratis e a spese mie che alla fine sempre venivo contestato pure io perchè non vado a genio ad alcuni, tant' è che in 2 anni siamo al terzo amministrattore condominiale, quest'ultimo mi vuole pure denunciare...unica soluzione che vedo attualmente è andare all' ufficio Urbanistica ed Edilizia Privata e presentare la segnalazione di "presunti abusi nwl condominio- parti comuni" e lasciar loro il compito di rispetto delle regole e normative.

Dall' altra parte invece attendo con ansia la lettera dell' avvocato del nuovo amministrattore. Non ho parole e sono stremato, penso di vendere alla fine perchè non si può vivere così.

Qualcuno mi saprà dire se ci sono gli estremi per la querela di stalking via e-mail verso la figura amministrattiva che in parte sto pagando?

Grazie.

Purtroppo questo è solo una piccola parte di problemi nel condominio.

 

ciao

lascia pure che ti denunci, sta solo ululando forse perchè vede in te un comportamento da inesperto, e lui sta mettendo le basi per difendersi e giustificarsi in futuro.

Se non hai offeso, ma hai sempre sollecitato il passaggio di consegne, non temere nulla.

 

C'è qualcosa che non va, tollerabile umanamente per te che non sei un professionista.

Vedo se riesco a metterti in fila alcune cose:

1) lui è stato nominato nel corso dell'assemblea dove tu non c'eri.    Lui era presente ?   Ha accettato formalmente la nomina ?    

2) non avendo i recapiti, ho il dubbio che lui non abbia neppure formalizzato il tutto.

3) se stanno così le cose, tu devi procedere con la gestione temporanea, e quindi provvedere solo alle urgenze, visto che le bollette, presumo siano addebitate nel conto corrente condominiale sul quale tu non devi  operare, in linea di principio.

 

Chiarito sopra, le risultanze permetteranno altri suggerimenti per evitare un poema.

Visto che mi sembra tu sia molto in apprensione, scrivi pure nel forum che c'è sempre qualcuno che ti aiuta e suggerisce.

 

Ho capito, Grazie mille! Non ho scritto "passaggio di consegne" ma "comunicazioni a titolo informativo per...."

1) e 2) non lo so se era presente, nell' ultimo verbale non lo specifica, mi pare che non ha ancora accettato formalmente l' incarico perchè vorrebbe capire meglio la nostra situazione visto che gli ho messo "allarme".

3) questo non lo so, non ho accesso al contocorrente condominiale e non saprei attualmente in che stato è il conto bancario. 

Per le urgenze infatti sono l' unico attivo, avevo chiamato i Vigili il giorno dell' allagamento, li ho aiutato con le pompe e presidiare come persona fisica, sono stato diverse volte in comune per chiedere di essere informato sulle novità che ci riguardavano e molto altro.

Ti fai prendere troppo dall'ansia e, sebbene tu sia in buona fede (non ho motivo di pensare altrimenti), stai ostacolando il lavoro del nuovo amministratore che, fino a che non vi sarà il passaggio di consegne, può far poco.

 

Scrivi addirittura che forse non ha ancora accettato l'incarico.

 

Ciò che conta sono le carte, non il sentito dire; l'amministratore deve farsi una sua idea sulla base di dati certi, non serve assillarlo di informazioni e domande, pensa se oltre a te vi siano altri condòmini che fanno lo stesso, potrebbe decidere di lasciare l'incarico prima ancora di iniziare.

 

Invece di scrivere tante email, metti giù una bella lettera con ciò che ritieni importante lui sappia, con riferimenti a dati certi, argomentando le varie problematiche ed inviagliela con raccomandata.

 

Magari fai cenno anche alle voci relative al suo ricorso ad un legale per diffidarti dal tuo comportamento, non è detto che siano solo voci.

 

Poi attendi che inizi ad operare, senza pregiudizi solo perché è stato nominato da condòmini con cui non vai d'accordo; amministratori che operano con serietà, ce ne sono.

 

Fai cenno a "presunti" abusi edilizi che si protraggono da anni, ai quali non hanno rimediato gli enti a cui ti sei già rivolto; il nuovo amministratore, che ancora deve "insediarsi", senza documenti e dati certi, non ha la possibilità di risolvere tutto all'istante.

Modificato da Mauro G.

Grazie Mauro, infatti stavo valutando di creare una PEC e fare come mi hai suggerito, non era mia intenzione ostacolare l' amministrattore, anzi lo volevo altresì informare sulle cose in cui va incontro perchè rischierebbe anche lui a livello penale.

Mi sono dimenticato a dire che l'interrato allagato per cause atmosferiche ha messo i muri abusivi in stato di potenziale rischio sicurezza perchè in stato di deterioramento e rischio caduta.

La mia preoccupazione è anche questa, non vorrei succedesse qualche disgrazia.

solo problemi :( dice:

 

1) e 2) non lo so se era presente, nell' ultimo verbale non lo specifica, mi pare che non ha ancora accettato formalmente l' incarico perchè vorrebbe capire meglio la nostra situazione visto che gli ho messo "allarme".

3) questo non lo so, non ho accesso al contocorrente condominiale e non saprei attualmente in che stato è il conto bancario. 

Ciao

Forse sono io che non capisco. Ma prima dell'appena eletto, chi era l'amministratore?

solo problemi :( dice:

Un professionista esterno. Come anche quello precedente a lui. 

Il nuovo amministrattore è anche lui esterno. 

ciao

quindi tu nulla hai a che fare con l'amministrazione del condominio, e ti interessi solo a favore del condominio.   Perchè sei tu a dover consegnare le carte ?   Ti sono state depositate dall'amministratore che avete sostituito ?

camillo50 dice:

ciao

quindi tu nulla hai a che fare con l'amministrazione del condominio, e ti interessi solo a favore del condominio.   Perchè sei tu a dover consegnare le carte ?   Ti sono state depositate dall'amministratore che avete sostituito ?

Esatto, mi interesso a favore del condominio e buona gestione (manutenzione), sarei un condomino (proprietario).

Le e- mail inviate al nuovo amministrattore erano a scopo informativo presentandogli tantissimi problemi e tempi di azione perchè vi erano necessità inevitabili per le circostanze di orari e date che sono state disposte dal comune ovvero dalla Regione, per la presentazione delle carte, richiesta e altro.

Il mio interesse nell' intimare il nuovo amministrattore attraverso le informazioni delle e- mail inviate anticipatamente (ma tardivamente perchè non avevo i recapiti da prima), chiedendogli che questo lavoro complesso venisse e venga compiuto a DOC dal nuovo amministrattore in tempo molto ristretto, quest' ultimo forse non la ha visto e non la vede di buon occhio, credo.

E quindi mi trovo in situazione di passare per quello torto e delinquente.

ciao

fermati....  attendi la conferma che l'amministratore entrante ha accettato il mandato e che l'amministratore uscente ha fatto il passaggio delle consegne.    Il problema è tra loro, e loro devono garantire la continuità nella gestione.  

Se vuoi, informati col vecchio amministratore se ha fatto il passaggio della gestione p se sta andando avanti lui per la garanzia della continuità.

Ok, grazie. Mi ero fermato dopo che non ricevevo alcuna risposta dal nuovo amministrattore perchè appunto non sapevo cosa fare e come fare, se ha ricevuto le mie e- mail e altro, poi sono venuto a conoscenza delle sue intenzioni nei miei confronti.

Il fatto delle e- mail inviate al nuovo amministrattore sono dovute al fatto perchè l' amministrattore uscente alla mia richiesta di comunicazione, sempre via e-mail, di invitare determinati condomini a tenere in sicurezza il loro cane perchè un giorno in cortille era libero e ha aggredito 2 bambine quasi mordendole, mi aveva risposto che lui (amministrattore uscente) non è più il nostro amministrattore e che mi devo rivolgere al nuovo.

Io ho le prove quindi e ho agito secondo il buon senso in base a ciò che avevo in mano in quel momento.

Le leggi però vedo che sono molto diverse e possono torcersi contro, purtroppo.

solo problemi :( dice:

Ok, grazie. Mi ero fermato dopo che non ricevevo alcuna risposta dal nuovo amministrattore perchè appunto non sapevo cosa fare e come fare, se ha ricevuto le mie e- mail e altro, poi sono venuto a conoscenza delle sue intenzioni nei miei confronti.

Il fatto delle e- mail inviate al nuovo amministrattore sono dovute al fatto perchè l' amministrattore uscente alla mia richiesta di comunicazione, sempre via e-mail, di invitare determinati condomini a tenere in sicurezza il loro cane perchè un giorno in cortille era libero e ha aggredito 2 bambine quasi mordendole, mi aveva risposto che lui (amministrattore uscente) non è più il nostro amministrattore e che mi devo rivolgere al nuovo.

Io ho le prove quindi e ho agito secondo il buon senso in base a ciò che avevo in mano in quel momento.

Le leggi però vedo che sono molto diverse e possono torcersi contro, purtroppo.

ciao aggiungi informazioni che modificano le precedenti.    Il fatto che il vecchio amministratore ti abbia invitato a rivolgerti al nuovo, di fatto implica che il nuovo ha accettato il mandato e che c'è già stato il passaggio di consegne.   Quindi, il nuovo, non ha nulla da contestarti per le mail che gli hai inviato, salvo che queste non siano offensive.    Quindi dormi tranquillo e attendi sulla riva.    Quelle mail saranno probabilmente buone in seguito.

×