Vai al contenuto
Angelo09

Atto di accertamento consuntivo danni relativo a un sinistro assicurativo

Atto di accertamento conservativo danni.pdf

 

Al presente post allego l'atto di accertamento conservativo danni che mi è stato inviato dal perito dell'assicurazione del condominio dal perito che mi chiede di firmare.
Praticamente questa estate c'è stata un occlusione della colonna di scarico che ha fatto risalire gli scarichi causando danni da infiltrazioni in un paio di garage e in alcuni appartamenti.
Il perito dell'assicurazione dopo aver effettuato un paio di sopralluoghi, oggi mi ha inviato l'atto di accertamento conservativo danni che allego alla presente.

 

 - Il perito ha messo l'asterisco su "dichiarano di procedere all'accertamento conservativo del danni quantificato in euro 590,00 al netto della franchigia e/o scoperto con le seguenti riserve" . 
Cosa significa accertamento conservativo del danno? Correggetemi se sbaglio ma mi pare di aver capito che risarciscono soltanto € 590,00.

 

 - E cosa significa quando di seguito c'è scritto "Il perito eleva formale riserva a favore della Mandante poichè la fuoriuscita di acqua condotta conseguente la rottura di una tubazione di mandata idrica non ha causato danni indennizzabili" ?

 

Sono parecchio confuso perchè telefonicamente mi ha detto che avrebbero risarcito poco più di 2000 € e poi mi invia questo documento che mi chiede di firmare che mi pare una bella fregatura. Anche perchè io danni sono parecchi e in diverse unità immobiliari. Il perito sin dall'inizio ha inventato scuse per cercare di non risarcire nulla.

Angelo09 dice:

Il perito eleva formale riserva a favore

per me significa che ha accertato il danno in quella cifra, ma sarà la compagnia a decidere se

rientra nelle ipotesi di danno risarcibili secondo la polizza.   Quindi pagare o non pagare.

Angelo09 dice:

Atto di accertamento conservativo danni.pdf

 

Al presente post allego l'atto di accertamento conservativo danni che mi è stato inviato dal perito dell'assicurazione del condominio dal perito che mi chiede di firmare.
Praticamente questa estate c'è stata un occlusione della colonna di scarico che ha fatto risalire gli scarichi causando danni da infiltrazioni in un paio di garage e in alcuni appartamenti.
Il perito dell'assicurazione dopo aver effettuato un paio di sopralluoghi, oggi mi ha inviato l'atto di accertamento conservativo danni che allego alla presente.

 

 - Il perito ha messo l'asterisco su "dichiarano di procedere all'accertamento conservativo del danni quantificato in euro 590,00 al netto della franchigia e/o scoperto con le seguenti riserve" . 
Cosa significa accertamento conservativo del danno? Correggetemi se sbaglio ma mi pare di aver capito che risarciscono soltanto € 590,00.

 

 - E cosa significa quando di seguito c'è scritto "Il perito eleva formale riserva a favore della Mandante poichè la fuoriuscita di acqua condotta conseguente la rottura di una tubazione di mandata idrica non ha causato danni indennizzabili" ?

 

Sono parecchio confuso perchè telefonicamente mi ha detto che avrebbero risarcito poco più di 2000 € e poi mi invia questo documento che mi chiede di firmare che mi pare una bella fregatura. Anche perchè io danni sono parecchi e in diverse unità immobiliari. Il perito sin dall'inizio ha inventato scuse per cercare di non risarcire nulla.

Se non sbaglio il documento in cui avviene l'accertamento conservativo del danno è un documento "informale" tra contraente e perito in cui si attesta ciò che verrà sicuramente pagato (559,00 € al netto di franchigia/scoperto); poi il documento passerà all'assicurazione, che potrà tenere un considerazione o meno la formale riserva elevata dal perito riguardo i danni non indennizzabili della fuoriuscita di acqua/rottura del tubo. 

Ma € 590,00 al netto della franchigia se non mi sbaglio significa che risarciscono tutti gli € 590,00 e che la franchigia è stata già conteggiata e tolta giusto?

Angelo09 dice:

Ma € 590,00 al netto della franchigia se non mi sbaglio significa che risarciscono tutti gli € 590,00 e

significa che dovrebbe essere già stata dedotta la franchigia, ma rimane comunque la riserva.

C'è un termine entro il quale io lo debba firmare? quanto va in prescrizione il mio diritto.

Perchè sinceramente mi sembra una presa in giro... perchè non è vero che non ci sono stati danni!! i condòmini hanno subito molti danni e non basteranno 590 € per ripristinare ben 5 unità immobiliari.
Posso rifiutarmi di firmarlo? Come mi consigliate di comportarmi?

Angelo09 dice:

Ma € 590,00 al netto della franchigia se non mi sbaglio significa che risarciscono tutti gli € 590,00 e che la franchigia è stata già conteggiata e tolta giusto?

"al netto della franchigia..." significa proprio escludendo la franchigia. 

 

Angelo09 dice:

C'è un termine entro il quale io lo debba firmare? quanto va in prescrizione il mio diritto.

Perchè sinceramente mi sembra una presa in giro... perchè non è vero che non ci sono stati danni!! i condòmini hanno subito molti danni e non basteranno 590 € per ripristinare ben 5 unità immobiliari.
Posso rifiutarmi di firmarlo? Come mi consigliate di comportarmi?

Non saprei dirti sulla scadenza che ha tale documento, ma sicuramente se non firmerà non vedrai un centesimo dall'assicurazione. Le compagnie assicurative, data proprio la loro reticenza a pagare, inseriscono nelle polizze dei cavilli per cui non alla presenza di un dato elemento loro non sono tenuti a pagare: dovresti leggerti bene tutti i documenti che da loro ti sono stati invitati ed essere sicuro che il caso in questione non rientri nelle fattispecie che possono portare all'esclusione del pagamento. 

Angelo09 dice:

Atto di accertamento conservativo danni.pdf

 

Al presente post allego l'atto di accertamento conservativo danni che mi è stato inviato dal perito dell'assicurazione del condominio dal perito che mi chiede di firmare.
Praticamente questa estate c'è stata un occlusione della colonna di scarico che ha fatto risalire gli scarichi causando danni da infiltrazioni in un paio di garage e in alcuni appartamenti.
Il perito dell'assicurazione dopo aver effettuato un paio di sopralluoghi, oggi mi ha inviato l'atto di accertamento conservativo danni che allego alla presente.

 

 - Il perito ha messo l'asterisco su "dichiarano di procedere all'accertamento conservativo del danni quantificato in euro 590,00 al netto della franchigia e/o scoperto con le seguenti riserve" . 
Cosa significa accertamento conservativo del danno? Correggetemi se sbaglio ma mi pare di aver capito che risarciscono soltanto € 590,00.

 

 - E cosa significa quando di seguito c'è scritto "Il perito eleva formale riserva a favore della Mandante poichè la fuoriuscita di acqua condotta conseguente la rottura di una tubazione di mandata idrica non ha causato danni indennizzabili" ?

 

Sono parecchio confuso perchè telefonicamente mi ha detto che avrebbero risarcito poco più di 2000 € e poi mi invia questo documento che mi chiede di firmare che mi pare una bella fregatura. Anche perchè io danni sono parecchi e in diverse unità immobiliari. Il perito sin dall'inizio ha inventato scuse per cercare di non risarcire nulla.

Angelo il perito sta cercando di fregarti, praticamente dice che a suo parere il danno non è indennizzabile perché non esiste ma in via conservativa ti chiede di controfirmare che concordate che tale danno sia stimato in 590 € al netto delle franchigie.

Morale della favola non prenderete un cent a meno di mettere in mezzo un legale e se firmi al massimo prendete 590 euro.

Non farti convincere a firmare con riserva, non vale nulla, solo a far autorizzare la sua parcella da parte dell'assicurazione.

Chiama subito il tuo agente assicurativo e fai presente il comportamento molto scorretto del perito e che in mancanza di un accordo di riconoscimento del danno e quantificazioni in 2000 euro al netto delle franchigie come promesso verbalmente provvederai a suggerire all'assemblea di disdire la polizza rivolgendoti ad altre compagnie più serie. A me è capitato con Reale Mutua di essere trattato così e dopo aver portato la cosa in assemblea è stato deliberato di cambiare compagnia in entrambi i casi.

Si infatti l'ho intuita la fregatura...!!! 
Ma c'è un termine entro il quale gli devo firmare il documento o contestarlo per evitare di perdere il diritto all'indennizzo?
Perchè io non gli firmo nulla se non dietro approvazione dei diretti interessati (ossia i condòmini danneggiati).
Ma poi dico come puoi dire che non ci sono stati danni, quando i condòmini hanno subito danni evidenti che lui ha ben visto nei numero 2 sopralluoghi e il tutto è documentato da numerose foto.

Angelo09 dice:

Il perito sin dall'inizio ha inventato scuse per cercare di non risarcire nulla.

il perito dovrebbe solo avere il compito di valutare il danno. E strano che al telefono abbia parlato di 2000

euro e poi abbia proposto 590 euro in più con riserva.

Comunque, prima di fare dei passi leggi attentamente le condizioni allegate alla polizza

per sapere se il danno rientra fra quelli indennizzabili. Spesso, anzi direi sempre, per i

danni da bagnamento, c'è la frase  ''rottura accidentale di tubi''  il che esclude la rottura

per usura.

Angelo09 dice:

Si infatti l'ho intuita la fregatura...!!! 
Ma c'è un termine entro il quale gli devo firmare il documento o contestarlo per evitare di perdere il diritto all'indennizzo?
Perchè io non gli firmo nulla se non dietro approvazione dei diretti interessati (ossia i condòmini danneggiati).
Ma poi dico come puoi dire che non ci sono stati danni, quando i condòmini hanno subito danni evidenti che lui ha ben visto nei numero 2 sopralluoghi e il tutto è documentato da numerose foto.

Tu rispondi per pec al perito e alla compagnia che non condividete la valutazione del perito e che quindi non provvederai a firmare il suo atto che sarà quindi unilaterale.

E anticipa che in assenza di un riscontro provvedere ad incaricare un legale per istruire la causa.

 

Comunque molto probabilmente non prenderete un cent a meno di fare causa alla compagnia, quando un perito si comporta così è perché ha ricevuto mandato della compagnia di fare così e vuole la tua firma solo per guadagnarsi il compenso per il suo sporco lavoro.

×