Vai al contenuto
Geimco

Assemblea - maggioranze - condomini partecipanti al condominio - caso comproprietà

Salve a tutti!

Nel caso in cui un'unità immobiliare sia in comproprietà tra DUE o PIU' ( ad esempio: TRE comproprietari ) persone, quando le maggioranze ( costituzione assemblea ed alcuni tipi di delibere ) fanno riferimento ai CONDOMINI PARTECIPANTI AL CONDOMINIO per il conteggio delle "teste" è corretto conteggiare il rappresentante designato per il numero dei comproprietari (nel caso dell'esempio TRE)?

 

Grazie 🙂

No, uno solo sarà il rappresentante di tutti i comproprietari ed avrà diritto di un solo voto rappresentando il valore dell'intera u.i.

 

Dacc art 67;

....

Qualora un'unità immobiliare appartenga in proprietà indivisa a più persone, queste hanno diritto a

un solo rappresentante nell'assemblea, che è designato dai comproprietari interessati a norma

dell'articolo 1106 del codice.

...

Fino a ieri pensavo allo stesso modo, MA in questi giorni, leggendo e rileggendo le nuove norme.. quel "CONDOMINI PARTECIPANTI AL CONDOMINIO" ( che si legge ad esempio nelle maggioranze richieste per la costituzione dell'assemblea ) e considerando il REGISTRO DEI CONDOMINI, all'improvviso mi è sorta una certa "inquietudine" 😂

Fino a ieri pensavo allo stesso modo, MA in questi giorni, leggendo e rileggendo le nuove norme.. quel "CONDOMINI PARTECIPANTI AL CONDOMINIO" e considerando il REGISTRO DEI CONDOMINI, all'improvviso mi è sorta una certa "inquietudine" 😂

Innanzi tutto la conta dei partecipanti all'assemblea non fa fa l'amministratore ma il Presidente, e se questo è accorto a quanto stabilisce l'articolo 67 Dacc conterà un solo partecipante per unità immobiliare (designato dai comproprietari) e non dal numero dei comproprietari.

Facendo riferimento all'articolo del c.c. che correttamente ha postato Tuxx, avendo diritto ad un solo rappresentante in assemblea, pur non essendo specificato per analogia è come se fossero un unico partecipante al condominio.

Quindi nel REGISTRO DEI CONDOMINI i TRE comproprietari andrebbero "considerati" come UN SOLO CONDOMINO.

 

( In ogni caso teniamo sotto osservazione questo caso particolare. )

 

- - - Aggiornato - - -

 

Innanzi tutto la conta dei partecipanti all'assemblea non fa fa l'amministratore ma il Presidente, e se questo è accorto a quanto stabilisce l'articolo 67 Dacc conterà un solo partecipante per unità immobiliare (designato dai comproprietari) e non dal numero dei comproprietari.

Si sono daccordo MA.. ci son dei presidenti che son tutto fuorchè "presidenti".. Quindi chiedono a me "lumi" in merito; e alla luce delle nuove norme ( vedi registro dei condòmini ) alla fine NON vorrei che qualcuno poi contestasse i conteggi a suon d'impugnazioni, specie se fossero determinati alla costituzione dell'assemblea.. 😉

Quindi nel REGISTRO DEI CONDOMINI i TRE comproprietari andrebbero "considerati" come UN SOLO CONDOMINO.
SI, la comproprietà rappresenta l'u.i. cioè un solo condomino, il quale designato dagli altri avrà il potere (o l'onere) di votare per tutta l'u.i.
Si sono daccordo MA.. ci son dei presidenti che son tutto fuorchè "presidenti".. Quindi chiedono a me; e alla luce delle nuove norme ( vedi registro dei condòmini ) alla fine NON vorrei che qualcuno poi contestasse a suon d'impugnazioni.. 😉Si devono autoregolare loro ed il condominio non c'entra nulla, se loro non vanno d'accordo sarà una questione interna da decidere tra di loro anche con ricorso al Giudice ma solamente nel loro nucleo.
SI, la comproprietà rappresenta l'u.i. cioè un solo condomino, il quale designato dagli altri avrà il potere (o l'onere) di votare per tutta l'u.i.

ed è quello che pensavo fermamente fino a ieri.. poi vedendo "registro dei condòmini".. segnando i nominativi e contando i nominativi.. ecco che ieri ne contavo 10 ( 9 proprietari singoli + 1 comproprietà di TRE ) e oggi.. 12!!! 🙂

ed è quello che pensavo fermamente fino a ieri.. poi vedendo "registro dei condòmini".. segnando i nominativi e contando i nominativi.. ecco che ieri ne contavo 10 ( 9 proprietari singoli + 1 comproprietà di TRE ) e oggi.. 12!!! 🙂Ci rinuncio !!
SI, la comproprietà rappresenta l'u.i. cioè un solo condomino, il quale designato dagli altri avrà il potere (o l'onere) di votare per tutta l'u.i.Si devono autoregolare loro ed il condominio non c'entra nulla, se loro non vanno d'accordo sarà una questione interna da decidere tra di loro anche con ricorso al Giudice ma solamente nel loro nucleo.

Per le impugnazioni mi riferivo ad altri condòmini, qualcun altro che poi contestasse la conta dei condòmini partecipanti, ( qui immaginavo il caso del rappresentante designato regolarmente, accettato pacificamente anche dagli altri suoi comproprietari ) 🙂

Se le U.I. sono P.es. 9 i voti massimi saranno 9 anche se i comproprietari sono 10000, è chiaro il concetto?

Se le U.I. sono P.es. 9 i voti massimi saranno 9 anche se i comproprietari sono 10000, è chiaro il concetto?

Il concetto è CHIARISSIMO.. chiarivo da quale "pulpito" arrivasse il mio dubbio ( sono 10 unità immobiliari, e conteggiavo 10 condòmini prima delle nuove norme.. dato che UNA u.i. era in comproprietà tra tre, registrando tutti i condòmini all'improvviso me ne trovavo 12!.. Tutto qua.. quindi si continua a conteggiare come UNO quei tre anche nell'ambito dei CONDOMINI PARTECIPANTI AL CONDOMINIO )

Il concetto è CHIARISSIMO.. chiarivo da quale "pulpito" arrivasse il mio dubbio ( sono 10 unità immobiliari, e conteggiavo 10 condòmini prima delle nuove norme.. dato che UNA u.i. era in comproprietà tra tre, registrando tutti i condòmini all'improvviso me ne trovavo 12!.. Tutto qua.. quindi si continua a conteggiare come UNO quei tre anche nell'ambito dei CONDOMINI PARTECIPANTI AL CONDOMINIO )
Non so da quale pulpito arriva il tuo dubbio, io non ho dubbi di questo genere, se le u.i. sono 10 ( come nel tuo caso) i voti non possono superare tale numero.
Salve a tutti!

Nel caso in cui un'unità immobiliare sia in comproprietà tra DUE o PIU' ( ad esempio: TRE comproprietari ) persone, quando le maggioranze ( costituzione assemblea ed alcuni tipi di delibere ) fanno riferimento ai CONDOMINI PARTECIPANTI AL CONDOMINIO per il conteggio delle "teste" è corretto conteggiare il rappresentante designato per il numero dei comproprietari (nel caso dell'esempio TRE)?

 

Grazie 🙂

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×