Vai al contenuto
gianluca123

Appartamenti invenduti e spese elettriche caldaia

Salve,

ho avuto la sventurata idea di comprare un appartamento in uno stabile nuovo. Ci sono 2 palazzine, nella mia ci sono circa 25 appartamenti e solo 5 venduti, 4 abitati.

C'è la caldaia condominiale per riscaldamento e raffrescamento, per ogni appartamento la contabilizzazione dei consumi. Nel regolamento condominiale alla voce "ripartizione spese" dice che va ripartito tutto in base ai millesimi eccetto gli impianti di riscaldamento e raffrescamento (nient'altro).

Il costruttore propietario di tutti gli appartamenti invenduti ci ha chiesto di pagare giustamente i consumi, ma è arrivata una "tranvata", dobbiamo ancora capire bene come è stata fatta la ripartizione ma credo propio abbia suddiviso la bolletta elettrica tra i soli occupanti in base ai millesimi. Lui si è tirato fuori.

E' giusto questo? Le spese elettriche della caldaia condominiale, devono essere anche pagate dal propietario degli appartamenti invenduti o solo da chi ci vive? 

Mi domando, se fossi stato l'unico pagavo 20000 euro di riscaldamento/anno?

Grazie per l'attenzione

Gianluca

Se non c’è nulla al riguardo nel regolamento o nei rogiti, la spesa va ripartita tra tutti e quindi il costruttore partecipa pro quota ai consumi.

 

  • Mi piace 1

Altre volte ne abbiamo parlato nel Forum.

 

Il costruttore venditore può inserire nei contratti di compravendita una clausola di esonero dalle spese condominiali delle unità ancora invendute.

 

Per mettere un freno a questa perversa clausola vessatoria è dovuta intervenire la Cassazione, che ha stabilito che simile clausola non possa durare più di due anni.

 

Al nostro link i riferimenti in merito:

 

 https://www.condomini.altervista.org/EsoneroSpeseCostruttore.htm

Grazie delle risposte.  

A me quella clausola non c'è propio.

Ora vorrei capire quale è la legge di riferimento 

Modificato da gianluca123
gianluca123 dice:

Il costruttore propietario di tutti gli appartamenti invenduti ci ha chiesto di pagare giustamente i consumi, ma è arrivata una "tranvata", dobbiamo ancora capire bene come è stata fatta la ripartizione ma credo propio abbia suddiviso la bolletta elettrica tra i soli occupanti in base ai millesimi. Lui si è tirato fuori.

1- "pagare giustamente i consumi": ne sei certo di quel giustamente? hai verificato il tabulato generale delle letture dei ripartitori? i costruttori "furbetti" che normalmente si attribuiscono l'amministrazione almeno il primo anno se non oltre fanno solo i loro interessi e non escluderei che anche gli appartamenti invenduti (alcuni se non tutti) abbiano consumato scatti di riscaldamento volontario.

2-  "bolletta elettrica": perché parli solo di bolletta elettrica? non sarà certo quella la spesa maggiore, preoccupati di combustibile, gestione, pulizie, amministrazione, …, sono tutte spese che vanno ripartite con le relative tabelle millesimali.

- le spese di riscaldamento/raffrescamento secondo i mill. su base UNI10200

- le altre spese secondo i millesimi specifici (proprietà, scale, ascensore)

e, soprattutto se non c'è una clausola specifica nel contratto o nel regolamento allegato, anche gli invenduti devono contribuire (non penserai che per far visionare gli appartamenti il costruttore/venditore ci arrivi volando come un uccellino, userà certamente scale o ascensore!).

marcog dice:

1- "pagare giustamente i consumi": ne sei certo di quel giustamente? hai verificato il tabulato generale delle letture dei ripartitori? i costruttori "furbetti" che normalmente si attribuiscono l'amministrazione almeno il primo anno se non oltre fanno solo i loro interessi e non escluderei che anche gli appartamenti invenduti (alcuni se non tutti) abbiano consumato scatti di riscaldamento volontario.

2-  "bolletta elettrica": perché parli solo di bolletta elettrica? non sarà certo quella la spesa maggiore, preoccupati di combustibile, gestione, pulizie, amministrazione, …, sono tutte spese che vanno ripartite con le relative tabelle millesimali.

- le spese di riscaldamento/raffrescamento secondo i mill. su base UNI10200

- le altre spese secondo i millesimi specifici (proprietà, scale, ascensore)

e, soprattutto se non c'è una clausola specifica nel contratto o nel regolamento allegato, anche gli invenduti devono contribuire (non penserai che per far visionare gli appartamenti il costruttore/venditore ci arrivi volando come un uccellino, userà certamente scale o ascensore!).

per giustamente intendevo dire che devo pagare i miei consumi come ovvio che sia.

 

Parlo di bolletta elettrica perchè è la voce preponderante in quanto l'impianto di riscaldamento e raffrescamento è a corrente. Le altre spese sono di poca entità. 

Mi vado a leggere la UNI10200

 

grazie

gianluca123 dice:

Mi vado a leggere la UNI10200

Non è la UNI che devi leggere, lì trovi solo norme "tecniche".

Devi verificare contratto e regolamento e poi il tabulato di tutte le letture dei consumi condominiali.

Rivedi i post e le risposte precedenti.

×