Vai al contenuto
birraraffo099

Adeguamento canna fumaria per caldaia a compensazione

Buongiorno a tutti e vi ringrazio in anticipo per le risposte.

 

Vi presento il mio problema :

 

Vivo in un condominio di circa 30 unità immobiliari ripartito su tre piani e con numerose canne fumarie.

 

A seguito dell’assemblea condominiale è stato deciso l’adeguamento di ogni canna fumaria esistente per renderla esclusivamente compatibile con le nuove caldaie a condensazione.

 

Dato che ho da poco sostituito la caldaia con un modello a combustione mi sono opposto fermamente all’adeguamento.

Mi è stato riferito che per la particolare configurazione della canna fumaria non è possibile renderla compatibile anche con le caldaie a combustione ed è necessario che tutte le caldaie che insistono su quella canna fumaria siano cambiate con il modello a compensazione.

La soluzione temporanea che hanno adottato è stata di consentire ai singoli di posare dei tubi di esalazione in facciata.

 

Volevo domandarvi se a seguito di delibera assembleare mi possono obbligare a cambiare la caldaia (l’amministratore mi ha già risposto di no) oppure mi possano precludere l’acceso alla canna fumaria dato che non è più compatibile con la mia caldaia è la potrei danneggiare (quanto paventato dall’amministratore). Penso che ci debba essere il consenso unamine per deliberare certi lavori, almeno su ogni singola canna fumaria.

 

Dato che ho da pochissimo cambiato la caldaia con una a combustione ho proposto

 

1)costruzione di un’altra canna fumaria

 

2) sostituzione con addebito per il 100% del costo della caldaia a compensazione al condominio .

 

Vi ringrazio in anticipo

se cerchi c'era già una discussione simile di poco tempo fa. quel lavoro non può essere fatto, non possono obbligarti a scaricare sulla facciata né a cambiare la tua caldaia.

Grazie Mirco l’avevo letta, chiedo scusa se l’ho riaperta .magari un admin mi chiude questo thread e riscrivo nell’altra.

 

Il problema è che l’amministratore mi ha minacciato che venga ad essere “sigillato” il mio accesso alla canna fumaria e che a mie spese debba trovare un altro modo per scaricare i fumi della mia caldaia a combustione.

Il che mi sembra assurdo dato che da 10 anni esiste quella canna fumaria e non penso che mi possano inibire l’uso di una parte condominiale anche con l’approvazione dell’assemblea condominiale.

 

Grazie ancora

hai fatto bene ad aprirne una nuova, in quel caso era un amministratore a scrivere e il consiglio dato ricordo fosse stato di comprare la nuova caldaia a spese dei restanti del condominio.

Purtroppo se uno agisce contro di noi e, nonostante richiamato, e dopo avergli spiegato le ragioni (magari mostrandogli anche quell'altra discussione dove avevano indicato alcuni riferimenti normativi se non ricordo male) se va avanti lo stesso l'unica è impugnare la delibera che eventualmente stabilisce tu non possa più servirti della canna fumaria.

vivo in un condominio di 9 appartamenti non essendoci una caldaia centralizzata ognuno può fare come meglio crede,io ho deciso per una caldaia a compensazione-posso mettere la canna a parete e non sul tetto?grazie per la risposta.

×