Vai al contenuto
marco bg

Accatastamento parti comuni

Io ho un appartamento in un complesso residenziale di 14 alloggi. A piano terra il fabbricato è circondato da zona parcheggio comune, giardino e una piscina. Tutta l'area esterna dovrebbe essere condominiale .... Dico dovrebbe perchè nessuno sa con precisione cosa è comune e cosa privato. Non esiste una scheda catastale delle parti comuni. E alla mia domanda di specifiche, l'amministratore mi ha risposto con una piantina colorata, ed usata negli anni 70 davanti al notaio, per indicare le parti comuni rispetto a quelle private ( che dalla suddetta piantina risultano in 3 piccoli fazzoletti di giardino fuori dalle 3 proprietà di piano terra ). Cmq nelle schede catastali allegate all' atto di acquisto relative agli appartamenti di piano terra questi fazzoletti di giardino non sono indicati.... Ora, per questioni burocratiche, si ha la necessità di accatastare la piscina e l'amministratore ha incaricato un professionista per eseguire le pratiche, incaricandolo di eseguire una scheda catastale parti comuni parziale, indicando solo la piscina e non il resto, probabilmente per "tutelare" qualche condomino del piano terra che usa più giardino di quanto sarebbe realmente la sua proprietà.... Ora, dopo tutta questa premessa io vorrei capire, l'amministratore è obbligato ad accatastare le parti comuni dell'edificio ad oggi non ancora accatastate, in quanto non esiste la relativa scheda? Considerato che lui dovrebbe gestirle, ritengo che il primo passo sarebbe quantomeno individuarle con assoluta precisione, e la scheda catastale potrebbe essere uno strumento adeguato al loro riconoscimento..... Cmq se qualcuno mi può dare dei riferimenti normativi o sentenze emesse che mi possono aiutare a sollecitare l'amministratore a eseguirla mi farebbe un grosso favore.

Grazie

Riferimenti normativi non ne ho ma devi risalire al primo atto di frazionamento del terreno e dovresti trovare i riferimenti sul tuo rogito. Ci sono parecchie aziende sul web che lo fanno on-line.

Ora, dopo tutta questa premessa io vorrei capire, l'amministratore è obbligato ad accatastare le parti comuni dell'edificio ad oggi non ancora accatastate, in quanto non esiste la relativa scheda?

La domanda principale da porsi è: perchè le parti comuni ad oggi non sono ancora accatastate ?

In quanto tale incombenza spettava al costruttore del complesso residenziale.

In merito poi allo stabilire se delle cosidette parti comune quale sia comune e quale privato, le parti private ossia di proprietà esclusiva sono certamente riportate sul rogito (come gia ricordato) quindi in questo è il titolo il principale riferimento.

Mi sembra una strada corretta da perseguire. Grazie per l'informazione. Se dovessi aver problemi con il trovare aziende sul web che fanno questo servizio, ti ridisturberò. Grazie ancora. Marco

×