Vai al contenuto
savervafer

Verifica stabilita edificio

Buongiorno io e mia moglie abbiamo comprato casa quest'anno,un edificio storico al centro del paese.il nostro appartamento in questione era in vendita da un bel po' di tempo ma prima era stato ristrutturato.al momento dell'acquisto la casa presentava parecchie crepe superficiali che con un muratore e imbianchino sono sparite.ci siamo insediati il 15 luglio prima avevamo casa in affitto a 1km distante,ed ad oggi ho notato altre crepe che sono presenti non in casa ma nel vano scale,nel portone d'ingresso etc.

Io durante la trattativa avevo espresso delle preoccupazioni con l'agenzia ma mi assicurarono che erano superficili non c'era problema anche perché chi la vendeva era ingegnere e "quello faceva".

Dopo tutto sto preambolo la mia domanda è a chi rivolgei x una verifica di stabilita e se nel caso fosse negativo chi paga? x dirla terra terra

non credo che un agenzia immobiliare sia in grado di stabilire la staticità di un fabbricato e non mi sarei fidato più di tanto del parere ufficioso dell'ingegnere ex proprietario che aveva tutto l'interesse a vendere, in ogni caso devi contattare un tecnico abilitato per un sopralluogo o meglio ancora i vigili del fuoco. Visto che le crepe attuali riguardano le parti comuni, contatta l'amministratore, se nominato, in ogni caso le spese saranno a carico di tutti i condomini, visto che riguardano la sicurezza di tutti.

Non è un condominio o meglio e uno stabile con parte frontale formato da 2 appartamenti a se stanti che hanno ingressoe scala in comune,una corte da cui accedono altri proprietari di altre case.ingresso comune a tuttti da un portone e passagio e corte comune.

Quindi l'agenzia e l'ex proprietario non posso considerarli responsabili?

Non è un condominio o meglio e uno stabile con parte frontale formato da 2 appartamenti a se stanti che hanno ingressoe scala in comune,una corte da cui accedono altri proprietari di altre case.ingresso comune a tuttti da un portone e passagio e corte comune.

Quindi l'agenzia e l'ex proprietario non posso considerarli responsabili?

l'agenzia non può e non poteva dare pareri in merito e l'ex proprietario, anche se ingegnere abilitato, non mi sembra abbia fatto una relazione scritta e ufficiale, a solo espresso un parere senza sottoscrivere nulla. Pertanto nessuno dei due può essere ritenuto responsabile.

In merito a questo

Quindi l'agenzia e l'ex proprietario non posso considerarli responsabili?

sono sicuro che se rileggi il rogito del notati da qualche parte troverai scritto una frase di rito:

 

"Il sottoscritto acquirente dichiara di accettare l’acquisto dell'immobile come visto e piaciuto e nello stato e condizioni in cui si trova al momento dell'alienazione."

 

oppure qualcosa di molto simile.

Le tue sono osservazioni che andavano fatte prima di acquistare!

 

Per quanto concerne il parere dell’ex proprietario:

conosci il proverbio di non chiedere all’oste se il vino è buono ?

conosci il proverbio di non chiedere all’oste se il vino è buono ?

Nel napoletano si usa questo:

 

"Acquaiò, l'acqua è fresca?... Manco 'a neve!"

 

(acquaiolo, l'acqua è fresca?... Più della neve)

×