Vai al contenuto
francosolivo

Validita' assemblea - 1) è decaduta o meno?

Faccio riferimento al post del 20 c.m. (ammin. con deleghe) dove nessuno ha eccepito la non validità (non erano al corrente delle nuove norme).

Vengo a sapere che durante la votazione per confermare o meno l'attuale amministratore la stessa dopo la votazione ha dichiarato la sua conferma con 460 mill. favorevoli e 400 mill. contrari.

Nessuno ha controllato. Ieri abbiamo scoperto che in effetti l'esito della votazione è opposto 473 mill.contari alla conferma, 471 mill. favorevoli e 55 mill. non presenti. A verbale sono stati indicati i nominativi sia dei favorevoli che dei contrari (a mio avviso, con questa prova l'amm. dovrebbe essere decaduta dalla nomina nonostante quanto scritto sul verbale).

1) è decaduta o meno?

2) sentita la stessa prima della scoperta dei millesimi "taroccati" ha riconosciuto la non validità delle deleghe dichiarando la nullità dell'assemblea

peccato che se accettiamo la nullità (che da quanto avevate scritto non è possibile) rischiamo, a quella nuova, di rivedercela confermata (l'unico assente è favorevole all'amm.)

3) è possibile dichiarare valida l'assemblea e nello stesso tempo decaduta l'ammin. visto l'errore matematico dei millesimi?

1) L'amministratore caso mai sarà in proroga con tutti i poteri, fatto salvo non avete nominato un sostituto a maggioranza legale delle teste rappresentanti almeno 500 mlm (ma immagino che questo non sia stato fatto)

2) Non c'è nessuna domanda

3) Oramai il verbale è scritto non si può modificare, l'amministratore rimane in carica in proroga, per cui sarà necessario, se lo desiderate, richiedere un'assemblea straordinaria a norma dell'art. 66 Dacc richiedendo l'argomento che vi interessa.

 

p.s. è meglio continuare dove avevi iniziato;

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/delega-amministratore-lassemblea-è-nulla-o-annullabile-73698/

quindi se ho capito:

1) l'assemblea è valida

2) l'amm. dovrebbe essere decaduto

3) per avere nuovo amm. ci vorrà assemblea straordinaria con il voto della metà dei partecipanti ed almeno 500 mlm del valore del condominio nel frattempo il vecchio amm. è in proroga

No non è decaduto, l'amministratore è in proroga con pieni poteri, e rimarrà così sino a che non raggiungete il quorum in un'assemblea regolarmente convocata.

E' arrivato il verbale di assemblea e l'amm. dopo aver constatato che non avrebbe potuto essere delegata, ha deciso che l'assemblea andrà rifatta.

Ulteriore novità è che per i condomini la cui proprietà è in comunione di beni uno dei due deve avere la delega dell'altro altrimenti solo chi è presente avrà diritto alla sua quota di mlm !!!!

Credo di aver letto che sia sufficiente la presenza di un proprietario per avere diritto al totale dei millesimi.

1) l'assemblea può essere annullata e rifatta?

2) se è sufficiente la presenza di un solo proprietario in comunione di beni perchè possa utilizzare la totalità dei mlm dove lo trovo scritto?

Non riesco a decidermi su chi sia il peggiore fra i condòmini e l'amministratrice

1) l'assemblea può essere annullata e rifatta?
L'assemblea è sempre valida, quello che si annulla sono le delibere o dal Giudice oppure in una successiva assemblea dove si può rinnovare/modificare/cancellare le delibere adottate precedentemente, con lo stesso quorum che era necessario nella precedente assemblea.

Per il resto ha risposto egregiamente Albano59.

per Albano59. Credo che tu abbia confuso all'inizio della tua risposta l'incapacità dell'Amm. con l'ignoranza dei condòmini. Non mi sembra che possa esserci competizione. Comunque credo che lo spirito del sito Condominioweb che apprezzo molto, sia quello di chiarire ed aiutare condòmini ed inquilini nelle questioni condominiali che non sempre trova d'accordo chi risponde ai post degli iscritti. Non per questo meno apprezzati.

Per il resto ringrazio per le risposte date che confermano in parte quanto postato. Non sempre quello che dice un condòmino viene accettato in assemblea ed un vs. intervento a volte è importante (ved. deleghe all'amm.)

×