Vai al contenuto
Laura Quartini

Tettoia lastrico solare:

Buongiorno, vorrei chiedere chiarimenti: per la realizzazione di una tettoia su un lastrico solare di mia esclusiva proprietà posto al piano sottotetto (di due piani totali), sul lato posteriore dell'edificio e non visibile dalla strada di accesso, nè altre strade essendo una strada chiusa e al fondo vi sono le nostre palazzine gemelle.

 

Preciso che il lastrico solare e di conseguenza la tettoia sono posti in una rientranza del'edificio condominiale e non sporgono rispetto al filo dell'edificio: lastrico misura 10 metri di profondità per 7 di larghezza e la tettoia misura 2,5 metri di profondità per 4 fi larghezza.

Inoltre l'altezza della tettoia non supera il colmo dell'edificio quindi non limita nè la luce nè l'aria ai vicini e non si vede nè dalla strada nè da casa dei vicini, se non gli altri condomìni che hanno l'appartamento come il mio con un loro lastrico solare.

 

Vorrei sapere se realizzando la tettoia agisco in legittimità o il condomìno ha ragione affermando che decide l'assemblea sia la forma della tettoia che il colore della struttura e tenda annessa.

 

Vorrei precisare tra l'altro che il costruttore ha già accettato la costruzione della stessa, avendoci eseguito delle modifiche durante la costruzione della palazzina stessa per agganci della struttura e ce l'ha portata al piano tramite la gru.

 

Ringrazio anticipatamente per le delucidazioni.

Dalla descrizione riportata, ritengo sia possibile la realizzazione della tettoia, a meno che non ci sia un divieto nel regolamento di condominio.

Una tettoia come da te descritto richiede innanzitutto il "permesso" comunale "oneroso":

 

http://www.condomini.altervista.org/VerandeTettoie.htm

 

Il comune prima di concedere il permesso di solito richiede una deliberazione condominiale favorevole.

 

Il condominio è legittimato a deliberare anche solo per controllare il rispetto del decoro dell'edificio:

 

http://www.condomini.altervista.org/DecoroArchit.htm

 

È opportuno tenere conto che la realizzazione di una "tettoia" (che in seguito potrebbe diventare un gazebo, per poi essere chiusa .....) potrebbe addirittura essere considerata "sopraelevazione" con tutte le conseguenze (anche finanziarie) del caso:

 

http://www.condomini.altervista.org/Sopraelevazione.htm

 

Il consiglio quindi è di procedere con attenzione per cautelarsi contro eventuali ricorsi di qualche condómino contrario.

×