Vai al contenuto
Mikel

Spese pompa idrovora e elettriche per corte privata

Buongiorno vorrei avere un vostro parere di massima su questa situazione condominiale.

N°9 appartamenti di cui uno interrato a livello delle cantine, che ha uso esclusivo della corte in cui si trovano i pozzetti del condominio, che preciso mai hanno dato problemi di allagamento o altro, e una pompa idrovora fatta installare dalla signora proprietaria della corte per un problema legato alle acque piovane che allagano il livello più basso della corte stessa, proprio dove si trova la pompa. (In foto fra l’ombrellone e gli scalini rossi).

Il problema è dovuto in larga parte a un mal funzionamento di una fognatura esterna pubblica di proprietà del Comune posizionata nella strada sempre pubblica, davanti al portone principale del condominio, che rallenta la capacità della fogna interna della corte di drenare l’acqua piovana.

La signora, non so con quale delibera condominiale, ha fatto installare prima la pompa e mentre all’inizio pagava la corrente della pompa  stessa, poi ha pensato bene, sempre senza nessuna delibera condominiale, di scaricare tali costi anche sui condomini. Le cantine che si trovano allo stesso livello della casa della signora non si sono mai allagate, anche perché sono impenetrabili dall’esterno e perché non hanno nessuna finestra/luce/porta nella corte della signora.

 

Vi allego foto della corte della signora, che ripeto è di sua esclusiva proprietà, in cui durante le piogge abbondanti, un po’ di acqua sale. Non si sono mai rilevati allagamenti delle fondamenta o interni alle parti comuni condominiali.

 

A me pare che da tale situazione tragga beneficio soltanto lei, perché alla fine si tratta solo di un po’ di acqua che cessata la pioggia viene subito riassorbita dalla fognatura interna. Lei ha solo messo questa pompa per non avere l’acqua nel suo giardino durante la pioggia. Trovo improprio che, per colpe non dei condomini, lei faccia pagare un servizio per uso esclusivo di una corte di sua proprietà.
Qui non mi pare ci sia nessun problema di allagamento delle fondamenta del palazzo. E come se io la obbligassi a pagarmi l’ascensore.

 

Voi cosa ne pensate?

 

Grazie in anticipo

IMG_1621.jpeg

Partendo dal presupposto che le spese di energia della pompa in questione che parte saltuariamente e solo se vi è necessità, ritengo che si stia parlando di veramente pochi Euro!

 

Bisogna valutare se vale la pena entrare in contenzioso per qualche Euro suddivisi tra tutti i condómini.

 

Per far pagare alla sola titolare del cortiletto la spesa in oggetto, bisogna far valere il 3° comma dell'art. 1123 del Codice Civile.

 

Siete in grado di farlo valere senza scontrarvi?

 

Attenzione che solo la "mediazione obbligatoria" propedeutica alla causa vera e propria costa a ciascuna delle parti in causa non meno di 500€ "non recuperabili".

 

Visti i costi in gioco, ne vale la pena?

 

Cercate invece di farle capire che le spese sono di sua competenza.

La mia domanda è questa, siamo sicuri che siano di sua sola competenza? 

 

In quel pozzetto confluiscono tutte le acque di scolo del palazzo, anche se come precisato sopra il problema è dovuto alla fognatura stradale che ha la precedenza su questa perché non funziona correttamente e quando piove in abbondanza causa l'allagamento della strada stessa e causa questo ritardo nel drenaggio.

 

Se si porto la cosa all'attenzione dell'Amministratore e con calma si sistema la cosa. Grazie per i consigli.

Mikel dice:

In quel pozzetto confluiscono tutte le acque di scolo del palazzo,...

Alla luce di quanto riferisci ora, la spesa in oggetto è di competenza di tutto il condominio e non è attivabile il 3° comma dell'art. 1123.

 

Rassegnati e "tira fuori" la decina di Euro di tua competenza per la spesa della bolletta relativa alla pompa citata e rileggi quanto ti ho detto sopra circa un eventuale contenzioso.

Le sto già pagando. Non è tanto per la spesa quanto per il fatto che non hanno riferito alle riunioni condominiali. Grazie mille per il chiarimento.

×