Vai al contenuto
elaisa

Si può togliere uso esclusivo di un lastrico solare?

Buongiorno, ho l'uso esclusivo del lastrico di copertura di pertinenza del mio appartamento. Tale uso esclusivo fu dato alle precedenti proprietarie da assemblea condominiale ed è stato trasferito due volte ( in seguito a due vendite dello stesso appartamento mediante rogito notarile. Chiarisco: la precedente proprietaria mi ha venduto la casa nel 2007 con uso esclusivo del lastrico. La stessa aveva acquistato nel 1996 da un'altra persona che aveva acquistato nel 1988 con uso esclusivo a tempo indeterminato con l'impegno di pagare le spese ordinarie. Orbene nel 2010 l'assemblea condominiale ha chiarito che mi avrebbe consentito ancora l'uso esclusivo solo a patto dell'accollo di tutte le spese ordinarie e straordinarie. Io ho rifatto l'impermeabilizzazione al lastrico e la pavimentazione interamente a mie spese.

Ora che stiamo rifacendo le tabelle millesimali mi impongono l'accollo dei millesimi del terrazzo minacciandomi di togliermi l'uso esclusivo. Possono togliermi tale uso anche se trasferito ormai da 28 anni attraverso rogito notarile ? ( e' presente nelle note di trascrizione dell'atto di compravendita).

Al terrazzo si può accedere solo dal mio appartamento attraverso una scala a chiocciola di mia proprietà e nessuno ne potrebbe usufruire.

Grazie

Potresti toglierti l'uso esclusivo soltanto con vendita e rogito, e visto che si accede soltanto dal tuo appartamento devi fornire una servitù di passaggio oppure un passaggio indipendente quando e come vuole chi acquisterà l'uso esclusivo da te, non so se ti conviene.

Comunque tu dici che hai pagato l'impermeabilizzazione al lastrico e la pavimentazione interamente a tue spese, fatto salvo un titolo che ti obbligava, (rogito o RdC Contrattuale) non dovevi pagare tutto, ma solamente 1/3 della spesa totale, gli altri 2/3 dovevano essere pagati dai condomini che stanno in proiezione verticale sotto al lastrico in proporzione millesimale, come previsto dall'art 1126 cc.

Ripeto la domanda: l'assemblea di condominio può togliermi l'uso esclusivo acquisito con rogito notarile pur rispettando i patti, lasciando passare i condomini per la manutenzione delle antenne?

Se vendo l'appartamento posso trasferire l'uso esclusivo a chi compra?

1)Nessuna assemblea puo toglierti un bene di tua proprietà In caso si tratterebbe di esproprio.

2)Essendoci le antenne tv hai però una servitù di passaggio ed i condomini hanno diritto ad usufruirne previa tua autorizzazione.

3) si certo.

Ripeto la domanda: l'assemblea di condominio può togliermi l'uso esclusivo acquisito con rogito notarile pur rispettando i patti, lasciando passare i condomini per la manutenzione delle antenne?

Se vendo l'appartamento posso trasferire l'uso esclusivo a chi compra?

Come ha detto GIME, nessuno può toglierti l'uso esclusivo se tu non sei d'accordo e vendi con rogito notarile

Se vendi l'appartamento potrai vendere l'uso esclusivo del lastrico, e probabilmente dovrai venderlo assieme perchè sarà quasi di sicuro pertinente all'appartamento, visto anche che l'appartamento è l'unico accesso al lastrico

Il lastrico non è di mia proprietà ma condominiale con uso esclusivo mio da 28 anni ininterrotti.

Nessuno potrebbe accedervi.

Ringrazio.

Ora che ho capito meglio lo stato dell'arte, provo a risponderti.

Ora che stiamo rifacendo le tabelle millesimali mi impongono l'accollo dei millesimi del terrazzo minacciandomi di togliermi l'uso esclusivo. Possono togliermi tale uso anche se trasferito ormai da 28 anni attraverso rogito notarile ?

L'uso escusivo di una parte comune del condominio , non è un diritto di proprietà, quindi a monte non capisco come tale deliberato condominiale, presumo, a suo tempo adottato all'unanimità, posso essere riportato in ben tre rogiti data la presenza di una servitù da parte del Condominio dovuta alle antenne tv. Ritengo che nel caso in ispecie non si possa nemmeno invocare l'usucapione.

Quindi, fermo restando il parere di un tuo legale (resta pur sempre un atto registrato alla conservatoria), secondo me se accetti la decisione di accolarti i millesimi del lastrico, ti costa meno e ne continui a mantenere l'uso esclusivo.

Quello che mi chiedo, se il lastrico è condominiale, come mai è millesimato? Ovvero le parti comuni non hanno millesimi propri.

Appunto per questo lo vogliono millesimare..avendolo concesso in uso esclusivo se ne chiede l'accollo delle spese sia ordinarie che straordinarie tramite revisone della tabella.

Per certi aspetti tale richiesta ha una sua logica. Non credi, Tullio?

Appunto per questo lo vogliono millesimare..avendolo concesso in uso esclusivo se ne chiede l'accollo delle spese sia ordinarie che straordinarie tramite revisone della tabella.

Per certi aspetti tale richiesta ha una sua logica. Non credi, Tullio?

Se vogliono millesimare allora è privato e non condominiale, c'è qualche cosa che non mi convince, ovvero se è privato dovrebbe risultare anche dalla tabella di proprietà generale e con i mlm assegnati, ma questo dal momento in cui è nato il condominio e redatte le tabelle, non adesso perchè qualcuno si è svegliato.

 

Vedi questo Topic;

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/lastrico-solare-dimenticato-nelle-tabelle-millesimali-55804/

E anche questo ha una sua logica. A questo punto il discorso però è:

quale tesi vuole sposare elaisa?

1) Il lastrico è condominiale e quindi resta parte comune e non va millesimato;

2) in forza del suo rogito è privato e quindi la revisione delle tabelle ne prevede l'attribuzione alla sua u.i. nella tab. A. 🤔

Secondo il mio parere, l'appartamento di elaisa , visto che ha l'uso esclusivo da rogito di questo lastrico, è già comprensivo dei mlm del lastrico, per cui non c'è nulla da aggiungere o togliere, per quanto riguarda le spese del lastrico vale l'art 1126 cc, fatto salvo accordi unanimi (1000/1000) o convenzioni diverse già esistenti sul Regolamento di Condominio Contrattuale, se esiste.

Il lastrico non è stato mai millesimato. lo vogliono fare ora accollandomelo.

Ricordo che già mi avevano imposto di provvedere a pagare sia le spese ordinarie che straordinarie, ora mi vogliono dare anche i millesimi per farmi accollare le spese di rifacimento facciata del palazzo.

Comunque ho dato incarico ad avvocato per chiarire la vicenda.

Potrei anche accollarmi i millesimi , ma a questo punto dovrebbero contribuire alle spese che ho sostenuto due anni fa per la impermeabilizzazione.grazie dell'interessamento e buona giornata

Per modificare la tabella millesimale di proprietà devono esserei ci motivi validi, ovvero quelli previsti dall'art 69 Dacc;

 

- I valori proporzionali delle singole unità immobiliari espressi nella tabella millesimale di cui all'articolo 68 possono essere rettificati o modificati all'unanimità. Tali valori possono essere rettificati o modificati, anche nell'interesse di un solo condomino, con la maggioranza prevista dall'articolo 1136, secondo comma, del codice, nei seguenti casi:

1) quando risulta che sono conseguenza di un errore

2) quando, per le mutate condizioni di una parte dell'edificio, in conseguenza di sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, è alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell'unità immobiliare anche di un solo condomino. In tal caso il relativo costo è sostenuto da chi ha dato luogo alla variazione.

Se non ci sono queste condizioni, l'assemblea non può variare la tabella attribuendoti dei mlm che non ci sono mai stati, fatto salvo una delibera all'unanimità con 1000/1000 ovvero anche con il tuo voto, che immagino non concederai mai.

e per quanto un lastrico concorra con la sola superficie, seppur ridotta, al calcolo dei millesimi complessivi della singola u.i.. la fattispecie prevista dalle norme citate non si avrà in ogni caso.

Buona giornata anche a te!

×