Vai al contenuto
dama11

Rumore/vibrazione unita' esterna condizionatore farmacia

Buonasera, chiedo un aiuto piuttosto urgente in quanto stanno, tra oggi e domani, installando un nuovo condizionatore (compresa una mega unità esterna) nella farmacia sotto il mio appartamento. Il problema è che la mega unità esterna verrà collocata sul muro esterno dove io ho all'interno la camera da letto, ovvero la testiera del letto. Premetto che i lavori che stanno facendo sono di sostituzione del vecchio impianto il quale aveva l'unità esterna attaccata allo stesso muro e, dopo anni di lotte ero riuscita a farla spostare in giardino, in modo da non avere le vibrazioni e il rumore che di notte non mi facevano dormire.

Stasera, torno a casa e vedo che stanno rimontando un'unità esterna ancora più gigantesca sul muro anziché posizionarla sul giardino in modo che non dia fastidio a nessuno.

Chiedo aiuto sul da farsi in quanto domani dovrebbero chiudere i lavori.... Io ho detto alla farmacista che non voglio più stare a guardare il soffitto per tutta l'estate durante la notte (perché il condizionatore durante il periodo estivo stà acceso giorno e notte, sette giorni su sette anche il sabato e domenica) e se cortesemente riposizionano l'u.e. dove era quella vecchia, in mezzo ad giardino. Lei dice che son due mesi che hanno accordato i lavori e domani mattina parlerà con l'amministratore della farmacia. Io ho provato a contattare, invece, l'amministratore del condominio, lasciando messaggi di urgenza, ma fino a questo momento è latitante ... giusto per capire se i lavori, come dovrebbe essere sono stati concordati anche con l'amm.re del condominio.

Vi ringrazio.

Ritengo più opportuno attendere la messa in funzione di detta unità esterna.

Lamentarsi ancor prima della sua completata installazione non è la rappresentazione di un quadretto assai edificante: le tue lagnanze (a torto o a ragione) sono già inflazionate prima ancora di esser prese seriamente in considerazione.

Perché mettere il carro davanti ai buoi ???

Albano59, forse non mi sono ben espressa, ho già vissuto l'esperienza che ora, dopo quattro anni mi vogliono far rivivere (sopportai per ben 10 anni il disagio , dal 2000 al 2010). Io ho anche detto che se mi arrecherà disturbo, andrò a staccare la corrente elettrica prima di andare a dormire con la conseguenza che tutti gli impianti(computer, frighi, etc) per tutta la notte rimarranno senza energia elettrica. Mi manderanno in esasperazione! Lo sai cosa vuol dire non chiuder occhio per mesi?

Oggettivamente gli impianti di condizionamento immessi in commercio rispettano le norme di silenziosità... altrimenti non sarebbero commercializzabili.

Se si riscontrano problemi di rumorosità o di vibrazioni è l'installazione del condizionatore che non è stata effettuata a regola d'arte, ovvero è l'installatore del condizionatore che non ha eseguito il lavoro con scienza e coscienza. A volte un condizionatore risulta impropriamente rumoroso non perché lo sia, ma perché una rapa di installatore non ha fissato correttamente il condizionatore provvedendo ad eliminare tutti i possibili giochi che potrebbero determinare insopportabili vibrazioni che potrebbero trasmettersi sull'intera parete e non solo nella vicinanza della tua camera.

 

Ove risiedo (16 u.i) solo su facciata condominiale coincidente con una delle pareti della mia matrimoniale sono installati la bellezza di 4 u.e. e complessivamente ne conto almeno una decina: mai nessuno in una quindicina d'anni ha avanzato lamentele sulla rumorosità di questo esercito di condizionatori...

Per assurdo, e per effetto dello scheletro in cemento armato della palazzina è molto più semplice e frequente percepire rumori colpi o liti/discussioni distanti fin anche tre piani in verticale, o a 20-30 metri in orizzontale...

C'è stato anche un tempo con una mitica coppia che aveva conquistato una inconscia ribalta per le sue esilaranti prestazioni sessuali....

Albano 59, grazie per le tue risposte. Un'altra domanda: prima di installare una u.e. serve solo il consenso dell'amm.re o deve essere l'assemblea a deliberare il lavoro? Grazie

L'installazione di una u.e. concretizza un uso più intenso della cosa comune (la parete condominiale) ex. art. 1102 c.c. purchè l'esercizio di tale diritto non vada ad inficiare la medesima opportunità spettante agli altri condòmini.

Teoricamente, rispettate le distanze dalle luci (porte e finestre) altrui, non servirebbe alcuna autorizzazione.

 

Poi restano da verificare se il regolamento condominiale preveda l'obbligo alla autorizzazione preventiva o il rispetto di determinate condizioni, infine se i regolamenti comunali prevedano altre limitazioni.

Pur in assenza di alcun vincolo, quindi nessuna autorizzazione da richiedere, a mio modesto parere per semplice bon ton ritengo che sia una azione saggia preavvisare l'amministratore e la compagine condominiale del lavoro che si andrà a realizzare in un prossimo futuro.

è un problema serissimo. Facci sapere come risolvi.

Qui non si vuole capire, che anche quando sono silenziosi, non fanno dormire i vicini per le vibrazioni soprattutto.

Un rumore fisso in sordina ti fa impazzire.

×