Vai al contenuto
Fabrizio 36

Ripartizione Spese Pulizia Fossa imhoff

Buonasera a tutti, sono nuovo del Forum e volevo approfittare della vostra competenza per porvi un caso.

 

In una zona balneare ci sono n.6 abitazioni che scaricano tutte in un'unica fossa Imhoff.

 

Di queste 6 abitazioni, soltanto una è abitata tutto l'anno, mentre le altre 5 sono utilizzate come case di villeggiatura e vengono utilizzate al massimo un mese l'anno (ma per alcune abitazioni anche molto meno in realtà).

 

Premetto che non sono costituiti in condominio e non hanno né un regolamento né delle tabelle millesimali.

 

Il proprietario della casa che viene abitata tutto l'anno pretende che le spese della pulizia della fossa vengano divise in parti uguali a tutti gli abitanti delle abitazioni.

 

A me questo modo di ragionare pare chiaramente errato e vessatorio anche nei confronti di tutti gli altri abitanti.

 

Questa spesa non andrebbe suddivisa quantomeno in base a delle tabelle millesimali? Non andrebbe anche considerato il fatto che gli altri utenti utilizzino tale fossa per pochissimo tempo rispetto a chi abita lì tutto l'anno.

 

In attesa di qualche vostro suggerimento, cordiali saluti.

Buonasera a tutti, sono nuovo del Forum e volevo approfittare della vostra competenza per porvi un caso.

 

In una zona balneare ci sono n.6 abitazioni che scaricano tutte in un'unica fossa Imhoff.

 

Di queste 6 abitazioni, soltanto una è abitata tutto l'anno, mentre le altre 5 sono utilizzate come case di villeggiatura e vengono utilizzate al massimo un mese l'anno (ma per alcune abitazioni anche molto meno in realtà).

 

Premetto che non sono costituiti in condominio e non hanno né un regolamento né delle tabelle millesimali.

 

Il proprietario della casa che viene abitata tutto l'anno pretende che le spese della pulizia della fossa vengano divise in parti uguali a tutti gli abitanti delle abitazioni.

 

A me questo modo di ragionare pare chiaramente errato e vessatorio anche nei confronti di tutti gli altri abitanti.

 

Questa spesa non andrebbe suddivisa quantomeno in base a delle tabelle millesimali? Non andrebbe anche considerato il fatto che gli altri utenti utilizzino tale fossa per pochissimo tempo rispetto a chi abita lì tutto l'anno.

 

In attesa di qualche vostro suggerimento, cordiali saluti.

Fatto salvo accordi contrattuali, tutti sono comproprietari della fossa, per cui non importa se alcune abitazioni non sono abitate tutto l'anno, ma esiste il diritto d'uso potenziale anche quando non c'è nessuno, per cui la spesa va ripartita in proporzione al valore di ciascuno, se non esiste una tabella millesimale potete ripartire in base al valore catastale.

Concordo, come sempre, con Tullio. Da osservare, che nel caso in cui decidiate di far realizzare delle tabelle millesimali, queste non prenderanno MAI in considerazione l'intensità d'uso di un bene comune per stabilire la ripartizione delle spese. Le tabelle prendono in esame esclusivamente il valore delle singole proprietà individuali rapportate al valore dell'intero edificio (corrispondente a 1000 millesimi).

 

Naturalmente potreste realizzare anche un regolamento condominiale ad hoc, ma sappiate che nel caso in cui preveda squilibri sul peso delle spese (per esempio per la fossa) dovrebbe essere approvato all'unanimità, e dubito fortemente che il proprietario che abita il complesso immobiliare tutto l'anno possa essere d'accordo.

Qui diciamo che l'abitante che vive lì tutto l'anno si appella al fatto che secondo lui "la legge parla chiaro, dobbiamo pagare tutti la stessa quota".

 

Tralasciando il fatto che sempre lui non mostra mai le fatture che riportino l'ammontare esatto delle spese di pulizia, qual è il riferimento del Codice Civile che posso andarmi a studiare e a cui posso riferirmi?

 

Riassumendo, quantomeno dovrebbero pagare in base alle quote millesimali (da fare in questo caso), oppure suddividere la quota in base al valore catastale di ogni immobile?

Si paga in funzione della tabella proprietari. Se non c'è la tabella, si può pagare in base al valore catastale degli immobili oppure stabilire, provvisoriamente, una diversa ripartizione in attesa della redazione delle tabelle e dopo conguagliare a credito/debito.

L'art. di riferimento è il 1123 c.c. I comma

×