Vai al contenuto
Stefano Detogni

Revoca giudiziale amministratore prorogatio

Buongiorno, sono in un condominio dove vi e l'obbligo dell'amministratore condominiale. Esso e stato revocato dal giudice, successivamente vi e stata una emergenza in condominio e un condomino l'ha chiamato e lui invece di informare il condomino, che era stato revocato dal giudice - e intervenuto! Chiamando i professionisti per risolvere l'emergenza. Ora vuole che il condominio paghi le relative fatture in quanto lui afferma di aver agito in regime di prorogatio imperi ed da buon padre di famiglia e perché era neccessario  ed urgente agire. La mia domanda e  - puo un amministratore revocato dal giudice agire in prorogatio imperi ed pretendere dal condominio il pagamento delle fatture da lui commissionate o diversamente gliele si possono imputare in pagamento?

Stefano Detogni dice:

Buongiorno, sono in un condominio dove vi e l'obbligo dell'amministratore condominiale. Esso e stato revocato dal giudice, successivamente vi e stata una emergenza in condominio e un condomino l'ha chiamato e lui invece di informare il condomino, che era stato revocato dal giudice - e intervenuto! Chiamando i professionisti per risolvere l'emergenza. Ora vuole che il condominio paghi le relative fatture in quanto lui afferma di aver agito in regime di prorogatio imperi ed da buon padre di famiglia e perché era neccessario  ed urgente agire. La mia domanda e  - puo un amministratore revocato dal giudice agire in prorogatio imperi ed pretendere dal condominio il pagamento delle fatture da lui commissionate o diversamente gliele si possono imputare in pagamento?

Fino al passaggio di consegne con il nuovo amministratore si.

Fra l'altro l'incarico lo ha dato il condominio, quindi le fatture sono da pagare da parte vostra.

Avendo risolto un problema urgente non vedo quale danno potreste imputargli.

Stefano Detogni dice:

La mia domanda e  - puo un amministratore revocato dal giudice agire in prorogatio imperi ed pretendere dal condominio il pagamento delle fatture da lui commissionate o diversamente gliele si possono imputare in pagamento?

Articolo 71-bis

Possono svolgere l’incarico di amministratore di condominio coloro:
a) che hanno il godimento dei diritti civili;
b) che non sono stati condannati per delitti contro la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, il patrimonio o per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commina la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni;
c) che non sono stati sottoposti a misure di prevenzione divenute definitive, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione;
d) che non sono interdetti o inabilitati;
e) il cui nome non risulta annotato nell’elenco dei protesti cambiari;

.... La perdita dei requisiti di cui alle lettere a), b), c), d) ed e) del primo comma comporta la cessazione dall’incarico. In tale evenienza ciascun condomino può convocare senza formalità l’assemblea per la nomina del nuovo amministratore.

A mio avviso, solo chi perde i suddetti requisiti decade automaticamente dall'incarico e tra questi non è indicata la revoca giudiziale per cui finchè l'assemblea non nomina un nuovo amministratore o un qualsiasi condòmino si rivolga al Giudice per chiedere la nomina di un amministratore giudiziario, l'amministratore resta in carica in prorogatio imperii.

Chi ne ha interesse, anche singolarmente, può chiedere la nomina di un nuovo amministratore giudiziario se l'assemblea rimane inerte.

Stefano Detogni dice:

 La mia domanda e  - puo un amministratore revocato dal giudice agire in prorogatio imperi ed pretendere dal condominio il pagamento delle fatture da lui commissionate o diversamente gliele si possono imputare in pagamento?

Un amministratore revocato dal giudice continua ad amministrare in regime di prorogatio imperii sino alla nomina del suo successore.

Nel tuo caso l'amministratore revocato ha agito su richiesta di un condomino per risolvere un situazione che richiedeva un intervento urgente, quindi nei termini di legge.

Gli impegni di spesa assunti dall’amministratore in tale regime devono essere onorati da tutti i condomini.

×