Vai al contenuto
clive82

Pareti divisorie e isolamento contro i rumori

Ciao a Tutti

 

Sollevo un tema che sicuramente è già stato affrontato in molte altre discussioni. Lo stesso purtroppo tocca molte persone a mio parere. Vi espongo la mia situazione con lo scopo di ottenere consigli e confrontarmi con esperienze simili. Ho acquistato un appartamento circa un anno fa all'interno di una palazzina costruita negli anni 70. Lo stesso era di proprietà di una signora anziana poi deceduta. Ho ristrutturato rendendolo praticamente nuovo dal punto di vista elettrico,idraulico e termico. Appena entrato mi sono accorto che la parete della camera da letto e quella dell'anticamera confinavano con la camera dei vicini. Ora io ho il sonno particolarmente leggero e sono sicuramente molto sensibile ai rumori infatti sento distintamente il vicino (un signore anziano con alcuni problemi di salute) russare in maniera particolarmente pesante e tale rumore mi impedisce di dormire serenamente. Specifico che entrambi abbiamo la testata del letto rivolta alla parete confinante. Dato l'enorme investimento fatto ho cercato di tamponare la cosa affidando ad un azienda specializzata in isolamenti acustici l'applicazione di una parete di cartongesso con all'interno materiale fono-isolante. Purtroppo ho ottenuto solo un lieve miglioramento nemmeno paragonabile al risultato che mi aspettavo nonostante l'ingente spesa. Occorre precisare che per avere un buon risultato era necessario uno spessore di almeno 10 cm dalla parete, cosa che io non avevo. Il risultato è stato una parete di cartongesso di appena 3 cm. Con l'utilizzo dei tappi per orecchie riesco a dormire ma l'idea di farlo per parecchio tempo non mi piace molto. Ovviamente data la natura del problema non mi sogno minimamente di farlo presente ai vicini persone tra l'altro squisite. Per contro essendo un investimento che mi è costato tanti sacrifici l'idea di non vivere appieno casa mia nelle ore di riposo è deprimente. Il problema è sicuramente meno complesso di quello che ho letto su questo forum, ma per quanto mi riguarda risulta lo stesso fastidioso. Stavo pensando di ribaltare la testata del letto all'altra parete e mettere sulla parete confinante un armadio che pur non ricoprendo l'intera parete dovrebbe in qualche modo attutire un altro po i rumori. Ribaltare le prese e cambiare armadio sarebbe il minore dei mali per guadagnarci in salute.

Un ringraziamento sincerò a chiunque mi fornirà consigli e opinioni.

 

 

Prendi pure con le molle ciò che ti dico perchè io non sono molto sensibile ai rumori di vita "normale".

Per cambio arredamento, mi è capitato di spostare un armadio stra-pieno di abiti e ho notato una diminuzione dei rumori

-ed un aumento del freddo, perchè prima l'armadio mi faceva da isolante essendo in una parete esposta.

Prima di tutto ti ringrazio per la risposta.

Al momento baratterei volentieri un pò più di freddo con un abbassamento dei rumori.

Mi confermi però quello che già pensavo, cambiare disposizione potrebbe essere vantaggioso.

Si si un  i rumori provenienti dall'altro lato della parete si attutiscono un bel po', questo l'ho provato di persona. E' anche logico...Però non credo che si tratti di un vero "silenzio" per chi ha orecchio molto delicato, nè che possaazzerare rumori "forti" ... Io sarei ottimista però... secondo me basta per silenziare  un russare da cinghiale, non urla, non musica e TV ad alto volume, non lo squillo del cellulare.... ma il russare si, dai...

La tua risposta mi conforta molto. Devo dire che dalla'altra parte non ci sono rumori quali tv o altro. Magari ogni tanto si sente la coppia parlare a voce molto sostenuta (lui ha problemi di udito), però essendo anziani e tra l'altro ottimi vicini non posso certo lamentarmi quindi per questo tollero senza problemi. Il fastidio è a notte inoltrata nel silenzio in cui il russare pesantemente rende difficile il sonno. Comprendimi dopo tutti gli sforzi per averla comprata scoprire una cosa cosi è frustrante. Procederò in tal senso, già attutire sarebbe un ottimo risultato.

Posso chiederti se anche tu avevi pareti confinanti di questo tipo?

 

  • Mi piace 1

Ciao spero tu abbia risolto,io ho insonorizzato spostato i mobili ma purtroppo sento ancora rumori,ho degli studenti maleducati e ormai mi sono rassegnata 😭

Ciao Enro

 

In realtà ti dico la verità. Ho ribaltato i mobili messo l'armadio di fronte alla parete. Ma non ho risolto niente. Chi di noi è sensibile a questo tipo di rumori non si abitua facilmente. Ora io sono dell'idea che non ti devi rassegnare all'idea di vivere in un ambiente in cui non ti trovi bene indipendentemente dal tipo di investimento. La casa deve essere un luogo dove rilassarsi e stare bene per questo sto cercando un altro appartamento. Sicuramente la mia è un esperienza estrema ma su questo forum ho trovato molte persone con lo stesso problema.

  • Mi piace 1
clive82 dice:

Ciao Enro

 

In realtà ti dico la verità. Ho ribaltato i mobili messo l'armadio di fronte alla parete. Ma non ho risolto niente. Chi di noi è sensibile a questo tipo di rumori non si abitua facilmente. Ora io sono dell'idea che non ti devi rassegnare all'idea di vivere in un ambiente in cui non ti trovi bene indipendentemente dal tipo di investimento. La casa deve essere un luogo dove rilassarsi e stare bene per questo sto cercando un altro appartamento. Sicuramente la mia è un esperienza estrema ma su questo forum ho trovato molte persone con lo stesso problema.

Purtroppo quando ci si ritrova in queste situazioni lo sconforto è veramente forte.

Sogni, investimenti e passione logorati quotidianamente da terzi 

Presto sarò costretto a spendere in isolamenti con la speranza di risolvere una situazione inaspettata.

Nel mio condominio sembra che nessuno lavori e vivano di notte ,oltretutto adesso un ospite della vicina io sono in mezzo a 4 appartamenti al pomeriggio suona la chitarra come ciliegina sulla torta!😣

Fedina dice:

Si si un  i rumori provenienti dall'altro lato della parete si attutiscono un bel po', questo l'ho provato di persona. E' anche logico...Però non credo che si tratti di un vero "silenzio" per chi ha orecchio molto delicato, nè che possaazzerare rumori "forti" ... Io sarei ottimista però... secondo me basta per silenziare  un russare da cinghiale, non urla, non musica e TV ad alto volume, non lo squillo del cellulare.... ma il russare si, dai...

Signora Fedina dalla risposta ritengo non sua sposata, altrimenti non oso chiedere dove fa dormire il suo compagno 😁.  Per quanto sottili pareti e solai certamente non è udibile l'ansimare o un respiro irregolare. Se la tv o lo stereo sono con volume alto certamente sarà udibile,  come anche il rumore dei veicoli con le finestre aperte, Un buon isolamento con 6/8 cm di lana di roccia o polistirene certamente attutisce rumori più persistenti ed elimina brusii o respiro pesante proveniente dai vicini. Per il respiro pesante del compagno/a il vecchio sistema di tappi auricolari allieva , in alternativa basta cambiare letto : andare a dormire nella camera degli ospiti ovviamente 😂

Modificato da SPL House
SPL House dice:

Per quanto sottili pareti e solai certamente non è udibile l'ansimare o un respiro irregolare

Io invece dall' appartamento della mia vicina confinante distinguo chiaramente anche questo tipo di suoni. Ho pensato di far causa all' impresa costruttrice che mi ha venduto l' abitazione, ma mi hanno detto che essendo già trascorsi i termini non posso pretendere più nulla. Insomma, non mi resta che sloggiare.

Paola74 dice:

Io invece dall' appartamento della mia vicina confinante distinguo chiaramente anche questo tipo di suoni. Ho pensato di far causa all' impresa costruttrice che mi ha venduto l' abitazione, ma mi hanno detto che essendo già trascorsi i termini non posso pretendere più nulla. Insomma, non mi resta che sloggiare.

Do solito i fondelli che separano le proprietà sono doppi (spessore 16/20 cm)negli stabili moderni per garantire un livello di confort migliore si frappone anche dell'isolante,  Se riesci a distinguere anche rumori lievi  forse avete divisori in cartongesso senza isolante frapposto oppure lo spessore complessino è veramente esiguo.

Modificato da SPL House

SPL sicuramente è come tu dici. Non c'è altra spiegazione perchè dalla casa confinante con la mia passa qualsiasi tipo di rumore anche il più lieve, e viceversa ovviamente. Fare un discorso senza essere sentiti da quelli a fianco è impossibile ( non vi dico poi quanto ho dovuto limitare la mia vita sessuale.. ). io infatti me ne voglio andare non solo per non dover più sentire i rumori che fanno i miei vicini, ma anche perchè non voglio che loro assistano alla mia vita privata.

 

Potete ben immaginare quindi in che misura viene avvertito un tonfo violento o lo strisciare intenso delle sedie sul pavimento.

Ti capisco penso non sarà molto contento nemmeno il tuo ragazzo per tale limitazione sotto le lenzuola, anche se magari ogni tanto una partita a briscola e tressette per cambiare o qualche barzelletta prima di prender sonno  ci può anche stare 😊  Purtroppo alcuni rumori sono inevitabili con la vita quotidiana, anche usando molta premura, non  è che puoi camminare tutto il giorno con le pattine ai piedi o non spostare la sedia per sederti. 

io non sono una che ha sempre voglia anzi posso pure stare lunghi periodi senza.. :) ma ovviamente la vita sessuale per me è una parte importante come penso un pò per tutti. Doverla limitare al punto di spostarmi dalla camera da letto alla zona salotto-cucina ( cioè la parte della casa che non confina con loro ) e dover sempre stare attenta a non emettere gemiti che si possono sentire per quanto contenuti.. è davvero frustrante sia per me che per il mio uomo e sfido chiunque a non pensarla come me. 

Per quanto riguarda i normali rumori di vita quotidiana, si sentono in tutti i condomini ovvio ma la situazione nel mio stabile è assolutamente anormale, nel senso che dalla casa attigua si avvertono tonfi violentissimi, rimbombi che ti fanno sobbalzare, trascinamento di sedie e non so cos' altro in un modo che va molto oltre il tollerabile, a meno che in casa non ascolti musica metal in dolby surround. Ma primo, quel suono assordante infastidirebbe anche me, e secondo passerei io per quella che disturba. E questi non aspettano altro che trovarmi un appiglio.

io sono nata e cresciuta a Milano e i primi 23 anni della mia vita li ho trascorsi in un grande condominio. quindi non sono una intollerante abituata al silenzio assoluto. Ma anche successivamente quando mi sono trasferita in altre regioni non ho mai sentito i rumori terribili che sento attualmente a casa mia. ribadisco che per me c'è qualcosa di molto anomalo, magari anche solo nella struttura portante del caseggiato.

No certamente limitare la propria vita sotto tutti gli aspetti con il proprio compagno con cui condividi un percorso di vita certamente è cosa gradita e da augurare a tutte le donne (che siano giovanissime, giovani o con qualche anno in più) Lo stesso a parti invertite si può augurare anche all'uomo (regalandogli magari una fornitura illimitata di ovetti freschi ogni mattina 😀) ma questi  sono dettagli per gli amici cosi sanno  quale regalo la signora gradisce per il compleanno del compagno.  Anche io ho  vissuto per anni in un condominio che un linea d'aria distava meno di 300 mt da un grande e noto policlinico, e la notte d'estate spesso si sentivano le sirene delle ambulanze che andavano avanti e dietro  in caso di incidenti  sulle strade di grande traffico oppure  per urgenze diverse, Anche senza un sonno molto leggero venivi svegliato di soprassalto nel mezzo della notte e non era piacevole. Cosi come il traffico in uscita alla mattina prima dell'alba, ma ci si fa l'abitudine prima o poi 

×