Vai al contenuto
Godot

Nomina Amministratore Tribunale

Salve a tutti,

l'assemblea del mio condominio ha sfiduciato il vecchio amministratore nominato dalla società,sfiducia avvallata dalla società stessa.

L'assemblea ha deliberato ,all'unanimità, di rimandare alla società la nomina di un nuovo amministratore. Sul regolamento di condominio firmato da tutti, c'è un articolo che delega alla società costruttrice la nomina di un amministrazione per i primi 3 anni a partire dalla nascita del condominio. Siamo ora in attesa che la società provveda alla nomina o deleghi l'assemblea.

Un condomino in dissenso (non presente all'assemblea) ha manifestato la volontà di rivolgersi al tribunale per la nomina di un amministratore terzo (alla società e all'assemblea) .

Quello che vi chiedo è:

- il possibile intervento di un giudice congela ogni azione di nomina da parte di società e/o assemblea ?

- visti i lunghi tempi giudiziari,se nel frattempo si riesce ad arrivare alla nomina,sarebbe comunque valida?

- seppur legittimato dalla legge,è il singolo condomino a farsi carico delle spese per l'azione?

- che ripercussioni ha questo intervento sulla futura amministrazione?

 

Grazie

1) Se avevate già un amministratore lui resta in prorogatio finche non ne nominate un altro

2) Per la nomina di notifica a tutti i condomini quindi anche la società verrà a sapere quindi potrebbe obiettaRE

3) IL condomino quando effettua richiesta lo deve motivare non basterà dire sempliecemente che siete in attesa..

In realtà è una situazione un po' al limite perchè la legge tutela si il condomino nel caso in cui non si riesca a nominare un amministratore , ma nel nostro caso effettivamente c'è stata una sfiducia e ora siamo in attesa. Assemblee chiuse con "impossibilità di raggiungere una accordo o quorum per la nomina" non ce ne sono mai state.

Diciamo che il condomino in dissenso punta al tribunale più per una terzietà del nuovo amministratore che a un reale stallo sulla nomina stessa.

 

Una nomina,prima della decisione del giudice,potrebbe arrivare sia tramite società o sia con accordo sul nome tra società a assemblea.

 

I costi del tribunale ovviamente do per scontato che siano tutti a carico del condomino che ha intrapreso quella via.

 

Grazie

In realtà è una situazione un po' al limite perchè la legge tutela si il condomino nel caso in cui non si riesca a nominare un amministratore , ma nel nostro caso effettivamente c'è stata una sfiducia e ora siamo in attesa. Assemblee chiuse con "impossibilità di raggiungere una accordo o quorum per la nomina" non ce ne sono mai state.

Diciamo che il condomino in dissenso punta al tribunale più per una terzietà del nuovo amministratore che a un reale stallo sulla nomina stessa.

 

Una nomina,prima della decisione del giudice,potrebbe arrivare sia tramite società o sia con accordo sul nome tra società a assemblea.

 

I costi del tribunale ovviamente do per scontato che siano tutti a carico del condomino che ha intrapreso quella via.

 

Grazie

Ma io ancora non ho capito se voi un ammisnitratore l'avete mai avuto in passato?

Si. Il primo amministratore è stato nominato dalla società. Dopo 7/8 mesi, in accordo con la società,tale persona è stato sfiduciata in assemblea per cattiva gestione. Ripeto,la sfiducia è stata avvallata dalla società nonostante l'abbiano nominato loro.

In accordo con la società siamo stati con un amministratore interno per circa un mese e mezzo per riquadrare i conti e bollette insolute. Per motivi di carattere personale questa persona ha presentato ora le sue dimissioni. Questa persona ha avuto la totale fiducia e mandato della società quando è stata nominata in assemblea.

Visto che nel regolamento di condominio è presente questo articolo che delega per i primi 3 anni la nomina alla società,all'unanimità,abbiamo rimesso allora la scelta nuovamente in mano alla società,chiedendogli di decidere in tempi stretti.

In disaccordo con l'assemblea e senza presentarsi alla riunione un condomino ha poi manifestato la sua intenzione di ricorrere a un giudice...

La nomina dell' amministratore e' competenza dell' assemblea dei condomini ( e in alcuni casi dall' autorita' giudiziaria ) ai sensi art 1129 ( inderogabile )

la societa' costruttrice non ha titolo per nominare l'amministratore di condominio .

siete voi condomini che dovete nominare il vostro amministratore .

×