Vai al contenuto
MADDY60

MOTIVARE LE Dimissioni

Devo affrontare questo problema in una situazione un po' assurda e ...vi chiedo consiglio. 

 

Condominio molto grande e molto complicato che amministro da 15 anni.

Il costruttore resta sempre il condòmino di maggioranza mm., e ha atteggiamenti di enorme arroganza verso tutti (un vero "ducetto" che...i soldi presi per le compravendite sono suoi, e gli appartamenti che ha venduto sembrano ancora suoi), per cui il resto dei condòmini è molto disgustato e rassegnato e neanche viene alle assemblee. 

Io vado d'accordo con tutti, ma anche a me pesano molto gli atteggiamenti da "ducetto" che di condominio non sa nulla, ma pensa di poter dettare l'agenda a tutti. 

Inoltre...questa impresa ha tanti problemi per altre sue proprietà e vertenze, e mi ritrovo puntualmente consultata (aggratis, ovvio) perchè il costruttore mi sottopone un mare di questioni per sapere da me se i suoi vari avvocati si stanno comportando correttamente. 

Non ce la faccio davvero più. Mi rendo conto che sto sprecando tempo e salute per un compenso che è sempre stato amichevole, ma che assolutamente non è proporzionato alla mole di fastidi e responsabilità di un complesso così grande e così umanamente non partecipe nè - di fatto - riconoscente. 

 

Ci pensavo già negli anni scorsi, ma ora sono arrivata a decidere definitivamente : insieme al bilancio annuale e alla rituale convocazione, comunicherò le mie dimissioni irrevocabili. 

 

Data la iperscleroticità del costruttore (che mi rispetta nei grandi limiti in cui è capace di qualche forma di rispetto)...so che questo genererà un caos, perchè...ovviamente gli  fa molto comodo avere una come me ai miei costi e con la mia pazienza. Però la mia pazienza è finita e non esiste neanche più nessun prezzo aggiuntivo che la potrebbe far rinascere. 

 

Quindi...vorrei essere molto diplomatica ma altrettanto ferma nel far comprendere che il nostro percorso insieme è terminato per quanto mi riguarda, ma vorrei farlo senza stare a spiegare che non si può lavorare così per questo prezzo (tanto non lo capirebbe nessuno e sembrerebbe un tentativo al rialzo, che invece non esiste proprio) e vorrei farlo senza dover inventare una storia da Libro Cuore su mie impossibilità sopravvenute di carattere personale o famigliare (che grazie a Dio...al momento non ci sono). 

Soprattutto...conoscendo il soggetto...vorrei farlo evitando che la sua rabbia cosmica, nell'apprendere che non potrà più contare su di me, si manifesti nei modi da "ducetto" che lo contraddistinguono, perchè ...anche io ho la mia reattività e con questo è facile arrivare alle querele (gli è successo anche con altri amici comuni  che erano i suoi avvocati). 

 

In sintesi: avete consigli sul come motivare le dimissioni irrevocabili in modo diplomatico e che non risulti urticante ad un soggetto del genere? 🙄

 

Mille grazie in ogni caso! 🤔

 

 

 

 

 

non sono a persona adatta a risponderti, ma mi scappano un paio di considerazioni, permettimi:

1. ho imparato in questo forum che se anche un amministratore da le dimissioni rimane in carica in prorogatio fino alla nomina di uno nuovo, quindi se ti vogliono rischi comunque i rimanere a meno che tu non rimetta il tuo mandato al giudice

2. considerazione personale: ma perché dovresti giustificare le tue dimissioni? Se non hai più voglia di svolgere l'incarico in quel condominio, sei tu che decidi come libera professionista e non hai bisogno di giustificarti

  • Mi piace 2
  • Grazie 1
paeb dice:

non sono a persona adatta a risponderti, ma mi scappano un paio di considerazioni, permettimi:

1. ho imparato in questo forum che se anche un amministratore da le dimissioni rimane in carica in prorogatio fino alla nomina di uno nuovo, quindi se ti vogliono rischi comunque i rimanere a meno che tu non rimetta il tuo mandato al giudice

2. considerazione personale: ma perché dovresti giustificare le tue dimissioni? Se non hai più voglia di svolgere l'incarico in quel condominio, sei tu che decidi come libera professionista e non hai bisogno di giustificarti

Concordo con paeb; nessuno può costringerti a svolgere un lavoro !!Quando la pazienza finisce meglio mollare tutto in modo che possano capire quello che perdono.

Un saluto

Modificato da Paolino45
paeb dice:

non sono a persona adatta a risponderti, ma mi scappano un paio di considerazioni, permettimi:

1. ho imparato in questo forum che se anche un amministratore da le dimissioni rimane in carica in prorogatio fino alla nomina di uno nuovo, quindi se ti vogliono rischi comunque i rimanere a meno che tu non rimetta il tuo mandato al giudice

2. considerazione personale: ma perché dovresti giustificare le tue dimissioni? Se non hai più voglia di svolgere l'incarico in quel condominio, sei tu che decidi come libera professionista e non hai bisogno di giustificarti

Grazie Paeb. 😘

 

Sul punto 1 : di questo non ho timore, perchè a costo di fargli un'assemblea dopo l'altra ogni quindici giorni...un altro lo devono nominare (se non sono pazzi) . 

 

Sul punto 2 : hai ragione da vendere, e "giuridicamente" non fa una piega quel che dici. 

Nello specifico, però, il ducetto è un amico di famiglia che conosco da decenni. Io lo so che si fida ciecamente di me, sebbene sia incapace di fidarsi di chiunque. E so che andrà in bestia. E quando lui vai in bestia...può assumere atteggiamenti da querela, ai quali...per un po' so di saper resistere, ma...oltre quel po'... anche io alzo i toni e vado  per querele, e vorrei evitare tutto questo.  Lui è fatto così, lo è anche con i propri figli, che sono miei coetanei e che lui tratta (davanti a tutti) come se avessero tre anni e fossero dementi... 

Insomma...vorrei proprio mettercela tutta per evitare che una "amicizia" di famiglia si trasformi in un penale bagattellaro e deteriore, perchè quando questo sente "tradito e abbandonato" il suo piccolo impero da arricchitello di provincia...dà di matto sul serio!!! 

E io so che...fino a un certo punto so di avere a che fare con uno squilibrato ignorante e mi regolo di conseguenza, giocando a fare la psicologa accogliente della domenica, ma...non è nella mia natura tollerare che siano superati determinati limiti, e so che questo...secondo me è in grado di superarli alla grandissima, visto il modo in cui si comporta con i suoi stessi figli e il modo in cui si è comportato anche con alcuni suoi avvocati. 

Ho assistito personalmente e tante volte a queste diatribe che genera il ducetto, e ti assicuro che non sapevo se dover temere più il suo infarto o la rissa violenta tra lui e i suoi interlocutori. Poi è sempre finita a querele tra di loro, sempre. 

 

 

MADDY60 dice:

Grazie Paeb. 😘

 

Sul punto 1 : di questo non ho timore, perchè a costo di fargli un'assemblea dopo l'altra ogni quindici giorni...un altro lo devono nominare (se non sono pazzi) . 

 

Sul punto 2 : hai ragione da vendere, e "giuridicamente" non fa una piega quel che dici. 

Nello specifico, però, il ducetto è un amico di famiglia che conosco da decenni. Io lo so che si fida ciecamente di me, sebbene sia incapace di fidarsi di chiunque. E so che andrà in bestia. E quando lui vai in bestia...può assumere atteggiamenti da querela, ai quali...per un po' so di saper resistere, ma...oltre quel po'... anche io alzo i toni e vado  per querele, e vorrei evitare tutto questo.  Lui è fatto così, lo è anche con i propri figli, che sono miei coetanei e che lui tratta (davanti a tutti) come se avessero tre anni e fossero dementi... 

Insomma...vorrei proprio mettercela tutta per evitare che una "amicizia" di famiglia si trasformi in un penale bagattellaro e deteriore, perchè quando questo sente "tradito e abbandonato" il suo piccolo impero da arricchitello di provincia...dà di matto sul serio!!! 

E io so che...fino a un certo punto so di avere a che fare con uno squilibrato ignorante e mi regolo di conseguenza, giocando a fare la psicologa accogliente della domenica, ma...non è nella mia natura tollerare che siano superati determinati limiti, e so che questo...secondo me è in grado di superarli alla grandissima, visto il modo in cui si comporta con i suoi stessi figli e il modo in cui si è comportato anche con alcuni suoi avvocati. 

Ho assistito personalmente e tante volte a queste diatribe che genera il ducetto, e ti assicuro che non sapevo se dover temere più il suo infarto o la rissa violenta tra lui e i suoi interlocutori. Poi è sempre finita a querele tra di loro, sempre. 

 

 

Maddy...da come descrivi il soggetto, temo che qualsiasi cosa tu dica o faccia, salvo tagliarti le vene di fronte a lui, otterrai una reazione negativa. Quel tipo di persona, l'hai detto tu stessa, appena perde, anche in parte, il controllo della situazione scoppia: è violento e non puo' che esprimere violenza.

C'è solo da stabilire quale sia la "carica" che provoca una deflagrazione minima.

Forse dirgli che il condomìnio ha problemi superiori all'energia che puoi dedicargli?

Temo che con simili persone ci si debba semplicemente armare e partire per la guerra.

  • Grazie 1
Danielabi dice:

Maddy...da come descrivi il soggetto, temo che qualsiasi cosa tu dica o faccia, salvo tagliarti le vene di fronte a lui, otterrai una reazione negativa. Quel tipo di persona, l'hai detto tu stessa, appena perde, anche in parte, il controllo della situazione scoppia: è violento e non puo' che esprimere violenza.

C'è solo da stabilire quale sia la "carica" che provoca una deflagrazione minima.

Forse dirgli che il condomìnio ha problemi superiori all'energia che puoi dedicargli?

Temo che con simili persone ci si debba semplicemente armare e partire per la guerra.

Grazie Daniela. 

Sì, credo sia proprio esattamente come dici. 😣

 

Sicuramente dirò che il condominio richiede un impegno notevole e che io non sono più in grado di garantire (senza spiegare perchè, visto che saranno anche axxi miei...)... 

 

Ovviamente glielo anticiperò  in cortese e confidenziale mail privata, tre secondi prima di inviare bilanci e convocazioni. 

 

Mi trovo a dare ragione a un personaggio pubblico che non mi è affatto simpatico, e che è Lele Mora, quando dice "chi dà troppo ci rimette sempre! E' normale!" 

 

Ha RAGIONE!!!! 😌

 

(E oggi capisco un caro collega che ha qualche anno in più di me, quando - dopo infarto e bypass coronarico - mi disse "ah guarda...io adesso mi tolgo tutti i condomini dove ci stanno le complicazioni, e non voglio più manco quelli dove c'è l'acqua centralizzzata! Mi tengo quelli tranquilli e ne accetto di nuovi  solo di tranquilli e PICCOLI!" 

Aveva ragionissima!!!!!!!!!!!

La media vuole chi registri entrate e uscite, ed è disposta a pargarlo poco anche per questo?

E che sia !!!

Poi, però, pagassero gli Avvocati per curarsi i loro tiramenti special e per districare le questioni che creano con la loro insipienza e arroganza!

Basta!

Basta  anche per me, come per il collega di cui parlavo, basta davvero. ☺️

 

 

 

MADDY60 dice:

Grazie Daniela. 

Sì, credo sia proprio esattamente come dici. 😣

 

Sicuramente dirò che il condominio richiede un impegno notevole e che io non sono più in grado di garantire (senza spiegare perchè, visto che saranno anche axxi miei...)... 

 

Ovviamente glielo anticiperò  in cortese e confidenziale mail privata, tre secondi prima di inviare bilanci e convocazioni. 

 

Mi trovo a dare ragione a un personaggio pubblico che non mi è affatto simpatico, e che è Lele Mora, quando dice "chi dà troppo ci rimette sempre! E' normale!" 

 

Ha RAGIONE!!!! 😌

 

(E oggi capisco un caro collega che ha qualche anno in più di me, quando - dopo infarto e bypass coronarico - mi disse "ah guarda...io adesso mi tolgo tutti i condomini dove ci stanno le complicazioni, e non voglio più manco quelli dove c'è l'acqua centralizzzata! Mi tengo quelli tranquilli e ne accetto di nuovi  solo di tranquilli e PICCOLI!" 

Aveva ragionissima!!!!!!!!!!!

La media vuole chi registri entrate e uscite, ed è disposta a pargarlo poco anche per questo?

E che sia !!!

Poi, però, pagassero gli Avvocati per curarsi i loro tiramenti special e per districare le questioni che creano con la loro insipienza e arroganza!

Basta!

Basta  anche per me, come per il collega di cui parlavo, basta davvero. ☺️

 

 

 

Maddy for president...👍 🤞

 

  • Haha 1
MADDY60 dice:

Nello specifico, però, il ducetto è un amico di famiglia che conosco da decenni. Io lo so che si fida ciecamente di me, sebbene sia incapace di fidarsi di chiunque. E so che andrà in bestia. E quando lui vai in bestia...può assumere atteggiamenti da querela, ai quali...per un po' so di saper resistere, ma...oltre quel po'... anche io alzo i toni e vado  per querele, e vorrei evitare tutto questo.  Lui è fatto così, lo è anche con i propri figli, che sono miei coetanei e che lui tratta (davanti a tutti) come se avessero tre anni e fossero dementi... 

Sono la ruota di scorta del carro...Se posso permettermi..

Hai già esposto tanti motivi per dimetterti e non dare spiegazioni. Non lo impone la legge. Non devi darne.

Ma fino a quando resterai in carica tu se l'amministratrice e lui un condomino.

Su questo non si transigge.

 

  • Grazie 1

Salve,

se posso aggiungere. Il fatto che l'assemblea non nomini nessuno (volontariamente o meno) non significa ex lege che l'Amministratore rimanga in carica ad libidinem dell'assemblea in virtù dell'istituto giurisprudenziale della prorogatio imperii.

 

Quindi basta anche 1 sola convocazione, meglio 2, e poi direttamente dal giudice tramite volontaria giurisdizione.

 

Cordiali saluti.

 

Firma:

https://www.studiofiasconaro.it/

Modificato da Nicolas Fiasconaro
Nicolas Fiasconaro dice:

Quindi basta anche 1 sola convocazione, meglio 2, e poi direttamente dal giudice tramite volontaria giurisdizione.

Guarda, fino ad ora non sono intervenuto perchè non so proprio cosa consigliare a Maddy60 ma una cosa so per certo:

essendo Maddy60 amministratrice con curriculum ultraventennale, nonchè laureata in Legge, credo che sappia molto bene come muoversi legalmente per abbandonare un condominio che non vuole più amministrare.

 

La decisione difficile da prendere, e sulla quale io non ho suluzioni, è quella di dover abbandonare il condominio in cui ha la maggioranza un amico di famiglia senza interrompere i rapporti di amicizia.

In pratica, se tu sei mio amico, non puoi dirmi che mi abbandoni inventando qualche scusa, tipo che sei sovraccarico di lavoro o hai problemi di salute... e poi continui ad amministrare il condominio a fianco composto  da estranei.

 

La domanda verte proprio sul come dimettersi senza urtare la suscettibilità di un "ducetto" amico di famiglia.

Io non sono intervenuto perchè non ho soluzioni

Leonardo53 dice:

Guarda, fino ad ora non sono intervenuto perchè non so proprio cosa consigliare a Maddy60 ma una cosa so per certo:

essendo Maddy60 amministratrice con curriculum ultraventennale, nonchè laureata in Legge, credo che sappia molto bene come muoversi legalmente per abbandonare un condominio che non vuole più amministrare.

 

La decisione difficile da prendere, e sulla quale io non ho suluzioni, è quella di dover abbandonare il condominio in cui ha la maggioranza un amico di famiglia senza interrompere i rapporti di amicizia.

In pratica, se tu sei mio amico, non puoi dirmi che mi abbandoni inventando qualche scusa, tipo che sei sovraccarico di lavoro o hai problemi di salute... e poi continui ad amministrare il condominio a fianco composto  da estranei.

 

La domanda verte proprio sul come dimettersi senza urtare la suscettibilità di un "ducetto" amico di famiglia.

Io non sono intervenuto perchè non ho soluzioni

Grazie Leonardo, e questa volta mi spiace davvero di aver finito i like perchè sei stato davvero gentilissimo e il GRAZIE mi viene dal cuore 😘...

 

Sincera sincera: non è neanche per non rovinare l'amicizia, perchè il ducetto è il classico soggetto che conosce solo "l'amicizia a prendere" (di cui si può fare serenamente a meno sul lato di chi si trova a dare)...

E'  più che altro per non farla finire ..."a schifìo" ! 😂

 

Ho dato dimissioni irrevocabili parecchie volte, e non mi sono mai posta questi problemi, perchè sapevo che i condòmini che mi stimavano erano capaci di sentimenti umani e di relazioni civili. E infatti...anche se comunicavo a sorpresa e senza preavvisi...al massimo poteva capitare che mi telefonassero subito dopo la ricezione per dire "no...dimmi che scherzi o che è un refuso di stampa che era destinato ad un altro condominio!" . Poi spiegavo cordialmente e il commiato era sempre "mi dispiace davvero tanto, ma capisco che hai tutte le ragioni e per rispetto non posso insistere oltre". 

Qui invece...spiegare che non ne posso più di lui e della disaffezione che ha creato intorno a sè (persino tra i suoi familiari) ...ovvio che non sia possibile. 

E dopo tanti anni che stava bello comodo...le sclere già le intuisco. 

 

Magari faccio come ai tempi scuola : anche se la cosa mi ripugna...probabilmente conviene tirar fuori qualche invenzione da Libro Cuore, e lì s'ha da fermà! 🤣

 

Grazie ancora a tutti voi! 

 

Nicolas Fiasconaro dice:

Salve,

se posso aggiungere. Il fatto che l'assemblea non nomini nessuno (volontariamente o meno) non significa ex lege che l'Amministratore rimanga in carica ad libidinem dell'assemblea in virtù dell'istituto giurisprudenziale della prorogatio imperii.

 

Quindi basta anche 1 sola convocazione, meglio 2, e poi direttamente dal giudice tramite volontaria giurisdizione.

 

Cordiali saluti.

 

Firma:

https://www.studiofiasconaro.it/

Vero Nicolas, e grazie anche a te, ma...la volontaria giurisdizione (per legge) me la dovrei pagare io, e SUCCESSIVAMENTE  agire per recuperarne i costi  dal Condominio. 

 

E l'idea...non mi piace proprio. 😏

Ho appena letto e quindi intervengo ora, anche se ormai mi sembra inutile ma me lo sento. Anche se non ci conosciamo comincio con un "cara Maddy" perchè ci vuole.

 

Cara Maddy sai benissimo che qualche coccio da raccogliere ci sarà, per cui il problema è circoscritto alla limitazione dei cocci. Concordo con una delle primissime risposte, quella di @paeb che anche per me è una oggettiva analisi perfetta.

Posso solo osservare che nulla è immodificabile ed anche le persone non possono sottrarsi a questa ineluttabilità. Prendiamo il circolo della natura, dove innumerevoli specie animali sono comparse e scomparse. Vogliamo considerare la successione delle ere geologiche e delle enormi e differenti conseguenze determinatesi sulla sempre medesima Terra? Ed ancor di più l'elementare circolo dell'amore dove due adolescenti dopo essersi conosciuti frequentai sposati ed aver convissuto possono arrivare al punto di non ricordarsi più di esser stati innamorati e nella peggiore delle ipotesi si separano o si eliminano fisicamente.

Tutto ciò per arrivare a dire che le cose e le situazioni CAMBIANO per colpa di nessuno, ma cambiano! Noi non possiamo rimanere indifferenti ai cambiamenti ma abbiamo la necessità di adeguarci a questi cambiamenti per riuscire a vivere al meglio.

 

Ed allora presentati in assemblea dimissionaria senza alcuna giustificazione, ma ricorda solo ai presenti che il mondo è in una continua ed inarrestabile trasformazione che produce cambiamenti. Quindici anni fa la situazione e lo spirito  condominiale non era quella attuale; quindici anni fa tu ed il tuo spirito non erano quella di adesso.

Adesso è' semplicemente giunto il momento di passare la mano perchè dopo 15 anni tutto è cambiato: il tuo tempo per quel Condominio è finito. 

Il cambio di amministratore si rivelerà salutare per te e per il Condominio e per agevolare la transazione da una gestione all'altra non escluderei di presentarmi in assemblea con nominativi di tuoi colleghi da proporre al tuo posto.

 

Non avrai necessità di sbilanciarti e ritengo tu sia sufficientemente scafata per non sbilanciarti, e continuerai a ribadire in varie forme e senza mai dirlo esplicitamente che il cambiamento non è contrastabile, quindi anche il cambio di un amministratore non è contrastabile.

  • Mi piace 2
albano59 dice:

Ho appena letto e quindi intervengo ora, anche se ormai mi sembra inutile ma me lo sento. Anche se non ci conosciamo comincio con un "cara Maddy" perchè ci vuole.

 

Cara Maddy sai benissimo che qualche coccio da raccogliere ci sarà, per cui il problema è circoscritto alla limitazione dei cocci. Concordo con una delle primissime risposte, quella di @paeb che anche per me è una oggettiva analisi perfetta.

Posso solo osservare che nulla è immodificabile ed anche le persone non possono sottrarsi a questa ineluttabilità. Prendiamo il circolo della natura, dove innumerevoli specie animali sono comparse e scomparse. Vogliamo considerare la successione delle ere geologiche e delle enormi e differenti conseguenze determinatesi sulla sempre medesima Terra? Ed ancor di più l'elementare circolo dell'amore dove due adolescenti dopo essersi conosciuti frequentai sposati ed aver convissuto possono arrivare al punto di non ricordarsi più di esser stati innamorati e nella peggiore delle ipotesi si separano o si eliminano fisicamente.

Tutto ciò per arrivare a dire che le cose e le situazioni CAMBIANO per colpa di nessuno, ma cambiano! Noi non possiamo rimanere indifferenti ai cambiamenti ma abbiamo la necessità di adeguarci a questi cambiamenti per riuscire a vivere al meglio.

 

Ed allora presentati in assemblea dimissionaria senza alcuna giustificazione, ma ricorda solo ai presenti che il mondo è in una continua ed inarrestabile trasformazione che produce cambiamenti. Quindici anni fa la situazione e lo spirito  condominiale non era quella attuale; quindici anni fa tu ed il tuo spirito non erano quella di adesso.

Adesso è' semplicemente giunto il momento di passare la mano perchè dopo 15 anni tutto è cambiato: il tuo tempo per quel Condominio è finito. 

Il cambio di amministratore si rivelerà salutare per te e per il Condominio e per agevolare la transazione da una gestione all'altra non escluderei di presentarmi in assemblea con nominativi di tuoi colleghi da proporre al tuo posto.

 

Non avrai necessità di sbilanciarti e ritengo tu sia sufficientemente scafata per non sbilanciarti, e continuerai a ribadire in varie forme e senza mai dirlo esplicitamente che il cambiamento non è contrastabile, quindi anche il cambio di un amministratore non è contrastabile.

@albano59

Pensieri e parole molto belli e davvero toccanti e persuasivi. 😘

 

Hai centrato il cuore del cuore del problema, regalandomi un momento di serenità vera. 

 

Tutto vero: io non sono la stessa di quindici anni fa, ma nulla è come quindici anni fa, per nessuno.

E ti ringrazio con tutto il cuore perchè.mi hai dato la sponda per riflettere su quanto sia fallace e frustrante una mia piega caratteriale, che è quella di pensare sempre che se qualcosa non va come prima...la colpa può essere solo mia! 😘

 

Ora mi sento pronta davvero a chiudere senza "giustificarmi" . GRAZIE , GRAZIE, GRAZIE! 

 

Solo qualche aneddoto per dare l'idea (ma posso garantire che questo è un centesimo dell'insieme) : per i primi tre anni mi sono tenuta 50 garage interrati senza CPI perchè...oltre a non averlo fornito ai suoi acquirenti...non ne voleva neanche pagare la quota parte come condòmino...

Era molto irregolare anche 15 anni fa, e dopo tre anni di questo magone, io il CPI l'ho fatto e regolarmente rinnovato, che gli piacesse o meno. 

Ma non c'è dubbio che una simile mancanza, OGGI, avrebbe conseguenze che non sono paragonabili con quelle che sarebbero state 15 anni fa. 

 

E questa lotta greco-romana è accaduta per qualunque spesa. 

E'stato capace di proporre di togliere la globale fabbricato per risparmiare.

E io a spiegargli che è da pazzi. La globale era sottostimata del 30% (oltre al 15% di prassi) perchè per risparmiare aveva dichiarato un valore assurdo. Proprio quest'anno gliel'ho rifatta, con una Compagnia che ha un'ottima scontistica, e ...abbiamo assicurato il valore pieno spendendo anche 200 euro in meno all'anno. 

 

Ha venduto gli appartamenti a circa 300mila l'uno (90 mq, non di più) e ...ogni anno pretenderebbe di sopprimere l'uso di quattro ascensori per...non pagarne la manutenzione!!! 

E io a spiegargli che...non puoi vendere appartamenti con determinati impianti, e poi sopprimerli perchè "lo dici tu". 

 

Ogni tanto mi chiamano perchè le autoclavi non funzionano, e ...è lui che va a staccarle per risparmiare la corrente. 

 

Ok...ho fatto il "ripasso" anche per me stessa, e chiedo scusa se ho annoiato il prossimo. Ma ancora un devoto grazie! 😘😘😘

Vi aggiorno! 😍

Ho seguito i vostri consigli e ho dato dimissioni senza troppo spiegare.

 

Ho ricevuto oggi telefonata del ducetto: voleva sapere se ALTRI (non lui...😂...ma ALTRI) avessero esercitato pressioni che io ritenga lesive offensive, perchè... non ci sta mica a subire le pressioni altrui! 

 

Gli rispondevo serenamente, pensando a tutte le vostre parole e particolarmente a quelle di Albano. ☺️

Gli ho parlato della vita che cambia, e che in effetti è cambiata (in peggio) dovunque. 

 

L'unica cosa che mi preoccupa è che mi ha risposto "eh...lo so, lo so...anche io ne patisco le conseguenze, ma lo capisco! Comunque ...tanto poi ne possiamo parlare con calma!"

🤕

Quale "calma" ? 

Hanno un odg molto chiaro e ancora più chiaramente ho scritto in convocazione di procurarsi preventivi di Amm.ne. 

A che ci servirebbe questa "calma" ? 😏

 

MADDY60 dice:

Vi aggiorno! 😍

Ho seguito i vostri consigli e ho dato dimissioni senza troppo spiegare.

 

Ho ricevuto oggi telefonata del ducetto: voleva sapere se ALTRI (non lui...😂...ma ALTRI) avessero esercitato pressioni che io ritenga lesive offensive, perchè... non ci sta mica a subire le pressioni altrui! 

 

Gli rispondevo serenamente, pensando a tutte le vostre parole e particolarmente a quelle di Albano. ☺️

Gli ho parlato della vita che cambia, e che in effetti è cambiata (in peggio) dovunque. 

 

L'unica cosa che mi preoccupa è che mi ha risposto "eh...lo so, lo so...anche io ne patisco le conseguenze, ma lo capisco! Comunque ...tanto poi ne possiamo parlare con calma!"

🤕

Quale "calma" ? 

Hanno un odg molto chiaro e ancora più chiaramente ho scritto in convocazione di procurarsi preventivi di Amm.ne. 

A che ci servirebbe questa "calma" ? 😏

 

E' un invito a cena.

  • Haha 1
Danielabi dice:

E' un invito a cena.

Noooooooooo...è troppo taccagno anche per questo! 😂

 

Il mio terrore è che si voglia fare mio "tutor" per mandare all'aria le mie dimissioni, perchè lui non pensa di avermi esasperata lui...

Lui pensa che il resto del mondo sia di meschini e profittatori, mica lui...

😏

Danielabi dice:

E' un invito a cena.

Altro che invito a cena.

Secondo me...

"c'è del marcio in Danimarca"

Leonardo53 dice:

Altro che invito a cena.

Secondo me...

"c'è del marcio in Danimarca"

Spiegati Leo, TI PREGO !!!!

Leonardo53 dice:

Altro che invito a cena.

Secondo me...

"c'è del marcio in Danimarca"

Ecco Maddy, potresti andare in assemblea con un teschio e recitare il monologo dell'Amleto, sarebbe a sostegno dei "tempi cambiano"

 

 

  • Haha 1
MADDY60 dice:

Spiegati Leo, TI PREGO !!!!

nel senso che ci sarà sicuramente un losco imbroglio.

 

Esattamente, è una citazione dell'Amleto...

Non vi montate la testa perchè non l'ho studiato ma l'ho imparato qualche giorno fa, un pomeriggio che non riuscivo a fare la mia solita penichella e mi son visto il film "Mezzo professore tra i Marines".

Un film davvero ben fatto che spiega l'Amleto in una classe di ragazzi provenienti dalla strada

  • Grazie 1
Leonardo53 dice:

nel senso che ci sarà sicuramente un losco imbroglio.

 

Sì e no, e comunque grazie Leo!😘

 

Il ducetto parte sempre per fregare tutti (d'altra parte...uno che faceva l'artigiano impiantista e che non sa quasi leggere e scrivere...e che si ritrova proprietario immobiliare di un vero piccolo IMPERO ...se avesse agito correttamente...credo che non potrebbe avere questa storia personale). 

 

E' che con me vive tranquillo, perchè ci metto anche il fegato per "mediare", e di situazioni incresciose ne ho mediate proprio tante, e questo lui lo sa, come lo sanno tuttti gli altri. 

 

Senza nessuna presunzione, Leo: se non ci fossi stata io, con la mia pazienza, il PENALE tra lui e altri condòmini sarebbe alle stelle! (Per via di querele su reati minori, tipo "calunnie, minacce, ecc.") . 

 

E quello che ho capito è che questo...pensa di convincermi a restare, mentre questo NON esiste proprio. 

 

MADDY60 dice:

E quello che ho capito è che questo...pensa di convincermi a restare, mentre questo NON esiste proprio

Infatti, visto che ti ha chiesto se la tua motivazione fosse dettata da qualche "nemico da eliminare", per "losco imbroglio" io già vedo un complotto per farti trovare un'assemblea "allineata e coperta" (gergo militare per inquadrare tutti nei ranghi) che con una sola voce, proprio come quando i soldati pronunciano "lo giuro" ti supplicheranno di non abbandonarli.

Chissà che la scena da libro Cuore non la facciano trovare loro a te 😄

  • Mi piace 1
Leonardo53 dice:

Infatti, visto che ti ha chiesto se la tua motivazione fosse dettata da qualche "nemico da eliminare", per "losco imbroglio" io già vedo un complotto per farti trovare un'assemblea "allineata e coperta" (gergo militare per inquadrare tutti nei ranghi) che con una sola voce, proprio come quando i soldati pronunciano "lo giuro" ti supplicheranno di non abbandonarli.

Chissà che la scena da libro Cuore non la facciano trovare loro a te 😄

Grazie Leo, mi sembra tutto molto logico (purtroppo per me). 😳

  • Mi piace 1
MADDY60 dice:

Grazie Leo, mi sembra tutto molto logico (purtroppo per me). 😳

Spero per te che io mi sbagli... ma da fuori si vede più asetticamente

  • Grazie 1

Be' Maddy... se non è un invito a cena, significa che il simpaticone ti farà trovare una assemblea già  allineata sulle sue posizioni e senza alcun preventivo di tuoi colleghi: sto già immaginando a quanto tartasserà gli altri condòmini da qui al giorno dell'assemblea.

Vista da fuori sembra proprio che ti troverai in una assemblea di gnorri che oltre a non tener conto delle tue dimissioni riusciranno pure nell'intento di riconfermarti nell'incarico !

  • Grazie 1
×