Vai al contenuto
ISawTheDevil

Mobbing e atti vandalici

Buongiorno,

 

non vivo in condominio ma in un complesso di case a sè stanti e vorrei delle informazioni.

 

Tempo fa più di una volta mi sono ritrovato a dover far cambiare il salvavita che ho fuori casa sotto la cassetta dell'ENEL. L'ho ritrovato più di una volta con lo sportello staccato e la pioggia ha fatto il suo dovere. Dubito che dei fattori naturali possano aver aperto lo sportello.

 

Da due giorni mi sono ritrovato senza acqua. Dopo aver pensato fosse una mancanza momentaria, ho chiamato gli addetti i quali mi hanno detto di aver trovato la maniglia che gestisce l'afflusso dell'acqua alla mia abitazione chiusa, e a loro detta nessuno di loro è stato.

 

Ho sopreso un vicino che buttava spazzatura nel mio giardino.

 

Ora il problema è il seguente, ho solo sospetti ma non ho prove e non posso sporgere una denuncia verso ignoti, ovvero posso farlo ma essendo per l'appunto verso ignoti il problema non si risolve.

 

Allo stesso tempo dovrei installare un impianto di video sorveglianza costoso.

 

Ora come fare a tutelarsi verso certi comportamenti? Atti vandalici che, mi hanno tolto la corrente più di una volta, mi hanno tolto l'acqua, mi sporcano il giardino con la spazzatura. A questo ci si aggiunge una lettera dove mi è stato chiesto di vendere l'abitazione.

 

Ho fatto noto i fatti ai carabinieri locali, ma questi senza il nome di una persona fisica e senza prove cosa possono fare? A qualcuno è capitata una situazione del genere e che ha dovuto fare? Grazie in anticipo.

io farei denuncia contro ignoti...intanto resta traccia, poi se un domani riesci a scoprire chi è, l'ignoto avrà un volto e i capi di imputazione segnalati delle precedente denuncia

Se come dici hai sorpreso un vicino che buttava spazzatura nel tuo giardino puoi cominciare col deunciare lui mostrando alla polizia anche la lettera di minacce ricevuta da ignoti.

Così passa la voglia anche ad eventuali altre persone di insistere su questa strada.

Sta di fatto però che non ho capito perchè i vicini dovrebbero essere interessati a farti vendere la casa.

Purtroppo devi armarti di pazienza e di marchingegni che ti permettano di procurati le prove, che sia un impianto di videocamere o altre cose che ti permettano di registrare e stai tranquillo che prima o poi l'errore lo fanno .

 

- - - Aggiornato - - -

 

E comunque sono d'accordo con Paoletta! anche le denunce contro ignoti servono , lasci traccia

Come tu stesso hai detto, un deterrente e' la videosorveglianza che però ha un costo.

Ti suggerisco di incominciare con delle videocamere fasulle, costano poco. Ovviamente esponi il cartello ben visibile: Area videosorvegliata. E' obbligatorio per legge.

A che servirebbero mai delle videocamere fasulle ? Forse a fare videoriprese fasulle ? 🙂

Unico problema: ormai neanche le videocamere vere funzionano più da deterrente...

Occorrerebbe più educazione e meno follia becera, ma lì non credo possiamo farci proprio un bel niente.

Ciao, puoi installare le microcamere. Chi ti perseguita sarà allo scuro di tutto e persevererà con la sua condotta. Le trovi in vendita su Ebay a qualche decina di euro e, se cerchi, ne trovi alcune che trasmettono le immagini direttamente sullo smartphone, a patto che lo si lasci nel raggio d'azione dell'antenna.

Poi, armato di immagini registrate, vai da un legale che si occuperà di inoltrare il tutto alla Procura.

P.S. Le microcamere devono essere orientate in modo da inquadrare solo ciò che è di tua proprietà.

Saluti.

WW

Il problema della videosorveglianza è che oltre ad avere un costo ha delle renstrinzioni. Ovvero anche se uso delle microcamere devo pure sempre mettere un cartello, solo se le metto all'interno delle mura non c'è bisogno del cartello.

 

Di mettere le videocamere false ci avevo pensato anni fa, la situazione va avanti da un pò, solo che nel cartello deve essere indicato anche il nome di chi ha fornito o installato la videosorveglianza e difficilmente rimettono di reputazione fornendo una videosorveglianza finta. Anni fa se non ricordo male non si poteva neanche fare, e questa era una delle soluzioni migliori, il costo quasi inesistente e sicuramente certa gente ci pensa prima di avvicinarsi ad una proprietà privata.

 

Mettere una videosorveglianza vera, anch'essa può dare solo sulla proprietà privata fino ai confini, ovvero non può inquadrare dal muro che fa da confine in poi, e le cabine sono situate nella parte esterna del muro, e si parla di mille e passa euro per un vicino.

 

Credo che la soluzione migliore sia quella di far letteralmente chiudere con gabbia di ferro contatori ed altro, e mettere a disposizione il mio numero di cellulare sulla gabbietta in modo che se un addetto deve aprirla può contattarmi.

 

Non è una cosa perfettamente legale, anzi probabilmente non si può fare, solo che non posso ogni volta ritrovarmi con delle spese di riparazione e non posso neanche ogni volta denunciare anonimi. Mi tocca chiedere se mi danno il permesso per una cosa simile una volta fatta una denuncia contro ignoti allegata con foto dei danni subiti in passato. Le prove mancano per il vicino, almeno evito altri danni.

 

Tu dimmi se per certi ignoranti e vandali bisogna rimetterci tempo e soldi. Abitiamo in un complesso di case, io lavoro in città lontano dalla mia residenza e so che vuol dire la vita in condomino, e questi invece che apprezzare la fortuna che hanno avendo delle abitazioni private scatenano delle faide vere e proprio. Grazie per risposte date.

Quello che ti ha dato WilliamWilson, ovvero il piazzare delle microcamere di cui i colpevoli non siano a conoscenza, mi sembra un ottimo consiglio. Se metti un sistema costoso e visibile di videosorveglianza non è detto che non ti faranno dispetti di altro genere, che non rientrano nel raggio di visibilità delle videocamere. Ormai in fatto di dispetti dei vicini sono un' esperta.. Solo ora, dopo anni di esasperazione e vani tentativi di instaurare con loro un dialogo civile e un rapporto collaborativo, ho compreso il modo di "ragionare" di questa gente. Sono maligni e contorti, invidiosi, e ossessivi verso chiunque prendono di mira per una qualsiasi ragione. Quando crederai di aver sistemato tutto da una parte, si sfogheranno dall' altra con qualche altro sistema. L' unica cosa che puoi fare ( e che ho fatto anch' io ) è organizzarti in modo da proteggere i tuoi spazi e limitare il più possibile il rischio di intrusioni da parte loro. Io abito a piano terra, in una villetta in corte confinante con altre. Tanto per farti capire quanto possa essere facile violare lo spazio altrui in questi casi: una volta mi sono ritrovata una saponetta consumata nel tostapane che tengo nel credenzino della cucina, il cui ingresso da sul retro, il quale confina con l' abitazione dell' amministratore. Sicuramente si è trattato di un dispetto da parte dei suoi figli, che mi detestano. Da quella volta non tengo più la porta finestrata della cucina aperta, se mi allontano al piano di sopra o se comunque mi metto in un punto in cui non sento e non vedo ciò che accade in cucina. Tu devi fare la stessa cosa con lo spazio del tuo giardino o qualunque altro punto attraverso il quale potrebbero arrecarti danno. Anche i miei vicini avrebbero interesse a farmi vendere la casa. Le ragioni di ciò sono molteplici e sono dettate prima di tutto da questioni di interesse pratico e anche da voglia di rivalsa, puntando a far ricadere su di me lo scotto dei fallimenti delle loro misere vite intrappolate in situazioni castranti.

@Paola74 ti credo assolutamente, anche io ho provato per vie diplomatiche e mi sono accorto dell'errore, l'importante è imparare dagli errori.

@Paola74 ti credo assolutamente, anche io ho provato per vie diplomatiche e mi sono accorto dell'errore, l'importante è imparare dagli errori.

Purtroppo quando non funzionano le vie diplomatiche si rischia solo di peggiorare le cose qualunque iniziativa si intraprenda.

Denunce o litigi darebbero loro solo un motivo in più per accrescere l'odio e il rancore.

A questo punto forse sarebbe meglio ignorare le provocazioni e sperare che col tempo si stanchino definitivamente.

concordo con donsalieri, anche perchè lo scontro è proprio ciò che questa gente cerca ( avendo una vita squallida e noiosa e probabilmente anche qualche disturbo della personalità ) per cui faresti solo il loro gioco. Anch' io ti consiglio di non raccogliere le provocazioni e al contempo di adoperarti in maniera pratica per proteggere la tua tranquillità e la tua proprietà. Penso che non si possa fare molto altro, sopratutto se le forze dell' ordine ( come in molti altri casi ) si disinteressano completamente della faccenda.

Un caro saluto.

Buongiorno a tutti! Mi sono iscritta da pochissimo al sito in seguito ad un problema di vicinato che mi sta esasperando! Di questa discussione mi ha colpito una parola dell'argomento: mobbing. Perché è proprio quello che sento! Una mia vicina Non fa altro che urlare è inveire contro di me su qualsiasi cosa io faccia: utilizzo del condizionatore ( ho quello col compressore interno, quindi fuori fa pochissimo rumore), l'utilizzo della tv, il fatto che alzo le tapparelle... La questione che mi fa capire che sia un accanimento nei miei confronti è che tutti gli altri vicini, incluso il ragazzo che abita al piano superiore del mio condominio, non si sono mai lamentati di niente, anzi! Queste urla vanno avanti da un po' e ho paura che si trasformino in qualcosa di più...Il mio ragazzo si è ritrovato macchina rigata e mio fratello la gomma a terra quando è venuto a trovarmi... ovviamente non ho prove...ma saranno tutte coincidenze? Comincio ad avere paura! Cosa posso fare? Grazie...

Servono come deterrente.

Chi commette atti vandalici non lo farebbe se sapesse di essere ripreso. Un sistema di videosorveglianza vero ha dei costi, videocamere finte sono moto più economiche. IsaethtDevil può incominciare con queste. Se gli atti vandalici cessano ha raggiunto il suo obiettivo

Le telecamere fasulle non sono un deterrente ma soldi buttati , si vedono da km di distanza che sono finte .

Ciao Kiasill, direi che più che di "mobbing" nel tuo caso parlerei di rancore personale di un determinato vicino nei tuoi confronti. Il mobbing consiste infatti più che altro nel farti terra bruciata intorno, nell' isolarti ( attraverso calunnie o altro ) rendendoti deprecabile agli occhi altrui per un proprio tornaconto o astio personale. La persona "odiata" e isolata è infatti molto più debole e vulnerabile e i nostri nemici lo sanno. Nel tuo caso specifico, devi cercare semplicemente di procurarti le prove che attestino i colpevoli dei dispetti che subisci, e poi agire di conseguenza con una denuncia per danneggiamento. Quando questa gente verrà fermata dalle forze dell' ordine e dovrà pagare ( civilmente o penalmente ) per ciò che fa, dopo sta sicura che non ci riproveranno più. Nel frattempo evita qualsiasi dialogo o contatto diretto con loro, non servirebbe a nulla ( perchè sono individui con cui non si può "ragionare" ) o peggio ancora ti potrebbe esporre a qualche rischio di aggressione. Cercate inoltre di tenere il più possibile al sicuro le vostre cose e le parti della casa, in modo da proteggerle da chi ha cattive intenzioni. Se ad esempio avete un garage, l' auto tenetela sempre lì dentro quando non la usate. Oppure se avete uno scoperto privato, cercate di tenervi meno roba possibile onde evitare che in vostra assenza ve la danneggino. E tieni inoltre presente che i comportamenti di questa tua vicina che ce l' ha con te sono configurabili come stalking, e perciò denunciabili se riesci a comprovarli! In bocca al lupo.

 

Anche secondo me una telecamera finta si nota e non serve a niente.

Grazie mille dei consigli e dei suggerimenti, li terrò in considerazione.

Trovo assurdo che uno debba arrovellarsi in questo modo solo per poter star bene nella propria abitazione, ma se gli eventi lo richiedono si fa anche questo.

Grazie ancora.

Trovo assurdo che uno debba arrovellarsi in questo modo solo per poter star bene nella propria abitazione

La penso come te! Eppure è proprio così. A volte dobbiamo lottare duramente anche solo per poter disporre di quello che dovrebbe essere scontato e che ci spetterebbe di diritto, avendo fatto tanti sacrifici in maniera onesta per avere un tetto sulla testa. Che vuoi farci ..

Un abbraccio.

×