Vai al contenuto
leaderct@libero.it

Licenza Edilizia dello stabile scaduta

Gentili utenti, volevo condividere con voi questo caso cui e’ coinvolto il mio condominio.

 

Da circa tre anni abbiamo una causa in corso (TAR-PRETURA-PROCURA) contro un impresa di costruzioni(la stessa che ai tempi costrui’ il nostro stabile) che, riservandosi la proprieta’ del terreno circostante, gli e’ stata rilasciata una concessione edilizia che ha portato allo smantellamento dell’ingresso carrabile alla via principale del nostro condominio, in quanto sussistente una servitu’ a suo avviso, pedonale(inserendola arbitrariamente nelle aut. Presentate al comune) perche’ quella carrabile avviene dall ingresso dei garage(sussistono solo 6 garage su 10 appartamenti) sul retro del palazzo attraverso una strada privata secondaria.Abbiamo scoperto, tramite il CTU nominato dal tar, che dalle sue verifiche e’ emerso che il nostro stabile ha avuto rilasciata la concessione edilizia nel 1973. ma che i lavori sono iniziati nel 1981 a concessione abbondantemente scaduta! Questo a suo avviso porterebbe alla decadenza di tutti gli eventuali diritti che potremmo vantare in quanto il palazzo sarebbe a questo punto privo di concessione edilizia per cui non ci sarebbe una pezza su cui appoggiarsi!Premesso che nel 1984 il comune ha accolto e sanato alcune modifiche della palazzina come la costruzioni di due mansarde(una sarebbe la mia) e sempre nello stesso anno il certificato di abitabilita’ dello stabile! Non vi sembra una cosa assurda? Considerate che la perdita della causa ci portera’ ad un danno sia funzionale che economico, la nuova costruzione cancellerebbe un accesso carrabile su pubblica via riducendolo ad un passaggio pedonale in piu’ i danni per lucro cessante vantati dal costruttore che si trova al momento la licenza sospesa ed il cantiere sequestrato. Vi ringrazio per l’attenzione.

 

Sinceramente non ho ben compreso la storia dell'edificio ed i motivi dell'interessamento sia della giustizia amministrativa che di quella penale (c'è stata la denuncia per abuso da parte della P.M.? perchè il TAR?).

La questione poteva essere sanata verificando, con un tecnico, la possibilità di richiedere un accertamento di conformità, ma se è già stata attivata la Procura, c'è ormai poco da fare: si deve aspettare la sentenza....

 

Ciao

 

Me Ri

Ciao, ti ringrazio comunque per la risposta. In effetti la vicenda e' un po ingarbugliata. In sostanza il mio stabile sorgeva in un lotto di terreno dove il costruttore si e' riservato ai tempi la proprieta' del terreno circostante su cui avevamo una servitu' di passaggio carrabile che dava sulla via principale ed un accesso carrabile secondario che da direttamente ai garage tramite stradella privata.Allo stesso costruttore fu rilasciata 3 anni fa una nuova concessione edilizia proprio nell'area che si riservo' la proprieta' a ridosso del fabbricato esistente e smantellando l'accesso carrabile e riducendolo ad accesso pedonale, falsificando gli atti ed asserendo che noi siamo entrati sempre a piedi dall'ingresso principale, perche' il carrabile e'solo quello del garage.A tal proposito abbiamo presentato ricorso al Tar per impugnare la concessione edilizia perche' e'stata rilasciata su un area destinata ad ingresso carrabile e querela alla procura per lottizzazione abusiva, perche' il lotto di terreno dove dovrebbe sorgere la nuova costruzione e'lo stesso dove e'stato realizzato il condominio dove abito per cui la capacita'edificatoria e' stata interamente sfruttata,inoltre e' stato rifrazionato il terreno senza un piano di lottizzazione. Morale della favola la procura li ha rinviati a giudizio per abusivismo, il Tar ha sospeso la concessione ed inviato un proprio CTU che e' arrivato alle conclusioni, a noi inaspettata che avevo indicato nel post!Per lui non ci sarebbe neanche la lottizzazione abusiva, perche' trattandosi di zona gia' urbanizzata non era necessario il relativo piano di lottizzazione ed il comune puo' rilasciare una deroga....

 

Scritto da ME RI il 13 Apr 2013 - 21:56:34: Sinceramente non ho ben compreso la storia dell'edificio ed i motivi dell'interessamento sia della giustizia amministrativa che di quella penale (c'è stata la denuncia per abuso da parte della P.M.? perchè il TAR?).

La questione poteva essere sanata verificando, con un tecnico, la possibilità di richiedere un accertamento di conformità, ma se è già stata attivata la Procura, c'è ormai poco da fare: si deve aspettare la sentenza....

 

Ciao

 

Me Ri

Scritto da leaderct@libero.it il 14 Apr 2013 - 02:54:56: Ciao, ti ringrazio comunque per la risposta. In effetti la vicenda e' un po ingarbugliata. In sostanza il mio stabile sorgeva in un lotto di terreno dove il costruttore si e' riservato ai tempi la proprieta' del terreno circostante su cui avevamo una servitu' di passaggio carrabile che dava sulla via principale ed un accesso carrabile secondario che da direttamente ai garage tramite stradella privata.Allo stesso costruttore fu rilasciata 3 anni fa una nuova concessione edilizia proprio nell'area [...]

Ok per la non necessità di nuova lottizzazione ...ma l' uso totale del volume edificabile non concedeva possibilità di ulteriori volumi solo perchè si sia succesivamente frazionato.

 

 

...il caso pare sia stia complicando ancora di piu' a nostro danno...la procura della repubblica su nostro esposto li ha rinviati a giudizio per lottizzazione abusiva in seguito a perizia del loro CTU, il consulente del TAR fa riferimento ad una legge regionale del 1978 che da la possibilita' nelle zone di completamento gia' urbanizzate la possibilita' di ottenere concessioni edilizie...per il passaggio carrabile ha sollecitato di accordarci, noi saremo disposti a chiudere tutto il contenzioso se almeno la controparte pur costruendo ripristini la servitu' di passaggio carrabile esistente...che loro ci negano...

 

 

Scritto da dimaraz il 15 Apr 2013 - 13:14:18:

 

Ok per la non necessità di nuova lottizzazione ...ma l' uso totale del volume edificabile non concedeva possibilità di ulteriori volumi solo perchè si sia succesivamente frazionato.

 

 

 

 

Scritto da leaderct@libero.it il 15 Apr 2013 - 13:26:39: ...il caso pare sia stia complicando ancora di piu' a nostro danno...la procura della repubblica su nostro esposto li ha rinviati a giudizio per lottizzazione abusiva in seguito a perizia del loro CTU, il consulente del TAR fa riferimento ad una legge regionale del 1978 che da la possibilita' nelle zone di completamento gia' urbanizzate la possibilita' di ottenere concessioni edilizie...per il passaggio carrabile ha sollecitato di accordarci, noi saremo disposti a chiudere tutto il contenzioso s [...]

Posto che poi ogni REgione ha la sua...ma la possibilità di nuove concessioni su aree di completamento non possono ottenere nuova cubatura solo prechè si è frazionato un lotto "saturato"...ci sono sentenze ben precise in merito.

 

Altrimenti con un giochetto simile edifichi all' infinito.

 

 

Infatti lei ha capito bene i giochietti che vogliono fare...anche perche' i nostri legali dicono che e' vero che puo' essere concessa una deroga in base alla legge regionale citata dal CTU del TAR...ma ci deve essere un raccordo con l'edificio preesistente...migliorando ulteriormente l'urbanizzazione...loro hanno smantellato e ridotto un accesso di servitu' carrabile a pedonale!...e poi se ne uscito che la concessione dello stabile preesistente era scaduta perche' presentata nel 1973 ma inizio lavori nel 1981...ed allora come mai il comune non ha mai contestato tale atto ed addirittura ad accolto delle sanatorie nel 1985 e rilasciando l'abitabilita' nel 1984!...

 

 

Scritto da dimaraz il 15 Apr 2013 - 13:37:01:

 

Posto che poi ogni REgione ha la sua...ma la possibilità di nuove concessioni su aree di completamento non possono ottenere nuova cubatura solo prechè si è frazionato un lotto "saturato"...ci sono sentenze ben precise in merito.

 

Altrimenti con un giochetto simile edifichi all' infinito.

 

 

 

 

Scritto da leaderct@libero.it il 15 Apr 2013 - 13:45:09: Infatti lei ha capito bene i giochietti che vogliono fare...anche perche' i nostri legali dicono che e' vero che puo' essere concessa una deroga in base alla legge regionale citata dal CTU del TAR...ma ci deve essere un raccordo con l'edificio preesistente...migliorando ulteriormente l'urbanizzazione...loro hanno smantellato e ridotto un accesso di servitu' carrabile a pedonale!...e poi se ne uscito che la concessione dello stabile preesistente era scaduta perche' presentata nel 1973 ma inizio l [...]

Di giochetti ne fanno anche qui...ma certo che la tua zona non depone a favore dello stupoire e meraviglia per certi misfatti.

 

Se hanno concesso l' abitabilità...non dovrebbero aver appigli per la licenza scaduta (ci sarebero delle omissioni di atti e responsabilità di tanti).

Ma serve uno specialista per dire cosa prevede esattamente la Legge.

 

 

Abbiamo nominato un urbanista esperto...che affermerebbe che il comune con atto specifico avrebbe dovuto contestare a suo tempo la costruzione del palazzo, che per'altro si trova in pieno centro del comune...e non avrebbero in caso dovuto accogliere le sanatorie successive... per cui esula dal giudizio della causa... e non ci toglie il diritto di riavere il passaggio carrabile dall'ingresso principale...a noi sembra che il CTU stia trovando il pelo nell'uovo per non darci ragione...infatti ha sollecitato piu' volte a trovare un accordo...ma la controparte non ne vuole sentire...anzi ha minacciato che se vince la causa ci chiedera' i danni per lucro cessante e danno emergente..visto che ha il cantiere sequestrato da quasi tre anni...dopo il danno la beffa!

 

Scritto da dimaraz il 15 Apr 2013 - 13:49:07:

 

Di giochetti ne fanno anche qui...ma certo che la tua zona non depone a favore dello stupoire e meraviglia per certi misfatti.

 

Se hanno concesso l' abitabilità...non dovrebbero aver appigli per la licenza scaduta (ci sarebero delle omissioni di atti e responsabilità di tanti).

Ma serve uno specialista per dire cosa prevede esattamente la Legge.

 

 

...Infatti i nostri legali stanno allegando un ricorso...e come se se ne volesse levare le mani..."il vostro palazzo e' stato costruito con una licenza scaduta...che cosa volete chiedere o vantare..." incidentalmente insiste per trovare un accordo...tra le parti...che noi saremo disposti...ma la conotroparte no...

 

 

Scritto da spartakus il 15 Apr 2013 - 14:28:18: Io ricuserei il CTU... la cosa mi puzza abbastanza....

 

 

Modificato Da - leaderct@libero.it il 15 Apr 2013 14:34:59

×