Vai al contenuto
fvesprini

Gara Appalto lavori condominiali

Nel mio condominio è stata fatta una gara per l'assegnazione di lavori di una rampa e per la nomina di un direttore lavori e la scelta un tecnico che richiederà al comune l'autorizzazione al comune per realizzare dei parcheggi sulla rampa. Durante l'ultima assemblea sono state aperte le buste con le offerte che sono state poi trascritte nel verbale. Per semplificare la scelta è stato deliberato anche che due condomini avrebbero trascritto su una tabella tutte le offerte con prezzi, modalità di pagamento e per le offerte dei DL e dei tecnici l'elenco delle attività che intendono svolgere. Premetto che più o meno tutte le offerte sono difformi dato che né l'amministratore né il consulente che ha elaborato il capitolato per i lavori hanno mai specificato nel dettaglio come dovevano essere presentate le offerte. Nella convocazione per la scelta dell'impresa e dei professionisti l'amministratore ci ha inviato la tabella riepilogativa con l'aggiunta dell'offerta (più bassa delle altre) per la direzione lavori del consulente che aveva redatto il capitolato.   L'aggiunta è stata fatta dal consulente dopo che uno dei condomini incaricato a trascrivere il riepilogo delle offerte lo ha incaricato di sostituirlo.

E' lecito tale comportamento? Posso eventualmente oppormi qualora i condomini dovessero decidere di scegliere l'offerta più del consulente (magari proponendo di rifare la gara dando a tutti quelli che hanno inviato l'offerta la stessa opportunità che ha avuto il consulente di vedere le offerte di tutti)? Cosa dice la legge?
Grazie
Fabrizio

Fabrizio, alla fine è sempre l'assemblea che decide a maggioranza.

 

Se ritieni che vi stata una "furbata" (per non dire altro), falla presente in assemblea informando tutti della problematica.

 

 

Va bene. Ma se nell'ultima  assemblea vengono aperte diciamo 5 buste con preventivi  trascritti poi sul verbale, può un condomino far inserire all'amministratore, nella convocazione di assemblea successiva (quella in cui di deve decidere a chi dare l'incarico) un'altraofferta, anche se più vantaggiosa (di 50 euro!)? A che serve indire un'assemblea in cui vengono aperte le buste con dei preventivi se poi l'Amministratore e 1 condomino cambiano le regole nell'assemblea successiva?

Opponiti con forza se ne sei capace e se pensi di poter agire anche in eventuale sede giudiziaria, con poche speranze di successo.

 

Qui stiamo parlando di offerte tra privati (condómini), non certo di gare d'appalto ministeriali o pubbliche che devono seguire percorsi ben precisi.

 

Se l'assemblea dovesse decidere per questa ultima offerta, non si può recriminare, a meno che non ne venga un danno economico per il condominio (anzi), o per i singoli condómini.

×