Vai al contenuto
adelmino

Detrazione fiscale compenso amministratore per interventi straordinari

buon giorno, in un condominio sono stati eseguiti lavori straordinari all'impianto fognario comune per una spesa di euro 30.000,00.

l'amministratore per la pratica fiscale ha chiesto e ottenuto un compenso deliberato.fin qui tutto bene.

il problema è che questa spesa l'ha messa in detrazione. a domanda ha risposto che il suo compenso è detraibile perché lui è un professionista e, avendo avuto un controllo dalle Entrate senza nessuna contestazione,continuerà a farlo detrarre ai condomini.

a mio parere non è detraibile anche in base ad una risposta di un direttore di una agenzia nel 2007 mai smentita

si può avere una informazione esatta senza ricorrere ad un interpello?

buon giorno, in un condominio sono stati eseguiti lavori straordinari all'impianto fognario comune per una spesa di euro 30.000,00.

l'amministratore per la pratica fiscale ha chiesto e ottenuto un compenso deliberato.fin qui tutto bene.

il problema è che questa spesa l'ha messa in detrazione. a domanda ha risposto che il suo compenso è detraibile perché lui è un professionista e, avendo avuto un controllo dalle Entrate senza nessuna contestazione,continuerà a farlo detrarre ai condomini.

a mio parere non è detraibile anche in base ad una risposta di un direttore di una agenzia nel 2007 mai smentita

si può avere una informazione esatta senza ricorrere ad un interpello?

Se ha assunto il ruolo di direttore lavori sicuramente Sì.

... il suo compenso è detraibile perché lui è un professionista e, avendo avuto un controllo dalle Entrate senza nessuna contestazione,continuerà a farlo detrarre ai condomini...

Forse il tuo amministratore è un professionista iscritto a qualche albo (geometra, ingegnere, architetto, perito tecncico...) e fattura il suo compenso avendo assunto la direzione dei lavori?

non è iscritto a nessun albo è solo il marito della titolare dello studio amministrazioni condominiali e non è il direttore lavori.

Quindi non e' neppure amministratore . Quindi a che titolo e' stato dato detto compenso ?

per dire che rappresenta lo studio al quale vengono pagati i compensi.

Gli interpelli del 2007 non hanno ad oggi avuto alcuna smentita da parte di Ade pertanto il compenso rimane escluso dall'ambito delle spese detraibili.

per dire che rappresenta lo studio al quale vengono pagati i compensi.

Sempre che lui non c'entra nulla fiscalmente con codesto compenso . Magari li riscuote fisicamente ma non sono soldi suoi . Ovvero non e' un "suo compenso" .

Patrizia, come si spiega il fatto del controllo avuto dall'amministratore due anni fa dalla Entrate di BO ( confermato dai condomini) senza aver avuto nessuna contestazione sulla detrazione del suo compenso?

Patrizia, come si spiega il fatto del controllo avuto dall'amministratore due anni fa dalla Entrate di BO ( confermato dai condomini) senza aver avuto nessuna contestazione sulla detrazione del suo compenso?

Se si conoscesse il mondo di ade questo dubbio non sorgerebbe.

La preparazione di ogni incaricato è variabile e dipendente dall'esperienza acquisita che non sempre è nel settore ove si opera a questo aggiungi l'errore o svista umana.

sulle detrazioni L'ade non controlla l'amministratore ma il contribuente che ha posto in detrazione l'importo

sulle detrazioni L'ade non controlla l'amministratore ma il contribuente che ha posto in detrazione l'importo

Infatti.

Se un amministratore emette una fattura di compenso e ci paga le tasse cosa potrebbe contestargli A.d.E.?

 

Diverso sarebbe stato se l'A.d.E., nell'accertare le detrazioni del singolo condòmino, si fosse rivolto all'amministratore per controllare la documentazione con la quale il condòmino ha portato la cifra in detrazione.

 

Però dalla domanda fatta da adelmino non è chiaro se A.d.E. si sia rivolto all'amministratore per c per fare accertamenti su un singolo condòmino oppure sia andato a controllare la contabilità personale dell'amministratore.

sinceramente durante l'assemblea dove contestavo la detrazione , l'amministratore mi ha fatto notare che aveva già avuto un controllo dall'Ade e che due condomini , su 11, hanno confermato anche se non ho approfondito a chi, perché e come sia stato fatto questo controllo.

 

ciò non toglie che da quello che ho capito il compenso dell'amministratore per la pratica non è detraibile fiscalmente.

... ciò non toglie che da quello che ho capito il compenso dell'amministratore per la pratica non è detraibile fiscalmente.

Ma se l'amministratore ti certifica che hai diritto a portare in detrazione una certa somma di cui lui conserva la documentazione e poi non è così... anche se il condòmino dovesse pagare qualche sanzione poi potrebbe rivalersi sull'amministratore per responsabilità professionale.

 

Se invece l'A.d.E. richiede solo la restituzione della cifra portata indebitamente in detrazione senza comminare sanzioni...

beh, poco male... si è trattato solo di un tentativo non andato a buon fine ma senza danni per nessuno 🙂

quello che mi colpisce dell'amministratore è la convinzione che ha di essere nel giusto.( come cifre detraibili siamo negli spiccioli).

grazie a tutti

×