Vai al contenuto
permax

Denuncia sinistro e risarcimento

In data 06/12/2017 mia moglie ha subito un incidente nelle scale condominiali dovuto ad insidia non segnalata che ha comportato i seguenti danni: frattura branca ileo-ischiopubica DX e SX.

Ho inviato il 15/12/217 una raccomandata, per denunciare l'incidente, all'amministratore del condominio.

L'amministratore il giorno 20/12/2017 invia a sua volta la denuncia di incidente all'assicurazione del Condominio.

Oggi, a quattro mesi di distanza, ne l'amministratore ne mia moglie hanno ricevuto notizie dall'assicurazione, per questo mi sono recato all'agenzia dove mi è stato riferito che essendo la polizza intestata all'amministratore pro-tempore non potevano dare notizie in merito per la privacy.

Da informazioni avute da altri sembrerebbe che la polizza non preveda la copertura di questo rischio, pertanto vorrei sapere cosa devo fare per sapere qualcosa in merito, scrivere all'amministratore, all'assicurazione o rivolgermi ad un avvocato.

Grazie

contatta l'amministratore ,che si attivera' per avere informazioni .

... Da informazioni avute da altri sembrerebbe che la polizza non preveda la copertura di questo rischio, pertanto vorrei sapere cosa devo fare per sapere qualcosa in merito, scrivere all'amministratore, all'assicurazione o rivolgermi ad un avvocato.

Grazie

Se l'amministratore è stato così efficiente da fare denuncia all'assicurazione dopo 5 giorni dall'incidente, presumibilmente con lo stesso stretto giro ricontatterà l'assicurazione per avere notizie se tu gli dirai che sei già stato all'assicurazione ed a te non rilasciano informazioni ma è necessaria la presenza dell'amministratore (Puoi dire all'amministratore che sei disponibile anche ad andare insieme a lui nell'ufficio dell'assicurazione).

 

Se per qualsiasi motivo non riceverai risposta o l'assicurazione non copre quel tipo di responsabilità e tu ritieni di aver subito un danno dal condominio, dovrai cominciare un'azione legale di richiesta danno verso il condominio.

Del resto, la polizza condominiale potrebbe avere anche una franchigia e non coprire per intero il danno da te subito. Anche in questo caso, devi chiedere il ristoro della differenza del danno al condominio, mediando e trovando un accordo stragiudiziale se possibile, oppure con ricorso al Giudice in mancanza di accordo.

Un consiglio : SCRIVERE!!! le parole lasciano il tempo che trovano.

non so quale sia la causa (insidia non segnalata) quindi non mi sento di dare indicazioni, però di solito in presenza di lesioni significative la compagnia attende ulteriori segnalazioni da parte della persona danneggiata, la quale deve sottoporsi a visita da parte di un medico legale (chiedere al proprio assicuratore se non se ne conosce alcuno) a guarigione avvenuta, il quale valuterà se il danno ha prodotto una invalidità permanente. Questa documentazione verrà richiesta dal liquidatore per una successiva visita da parte di un medico fiduciario della compagnia.Dopo di ciò inizierà la trattativa per la liquidazione del danno (punti di invalidità, eventuali franchigie, ecc.)

In queste situazioni di solito sarebbe opportuno rivolgersi ad un legale che conosce le tabelle dei danni fisici e di quelli biologici.

Infine, se la compagnia dopo mesi non ha respinto il sinistro con un adeguata motivazione potrebbe essere buon segno.

Se si procede in via autonoma, interrompere i termini inviando all'amministratore e alla compagnia una raccomandata prima che passi un anno.

Tenere le ricevute delle spese sostenute per il rimborso.

In bocca al lupo.

×