Vai al contenuto
Nick65

Danni da occlusione colonna di scarico condominiale

Salve a tutti e complimenti per i consigli. Vorrei esporre cosa mi  è successo. Abito in una palazzina di sei piani al 4° piano. Per le vacanze natalizie ero fuori casa da una settimana. Mi chiama . l`inquilina di sotto e mi avvisa che cola acqua dal mio appartamento. Avevo chiuso l'acqua e mi pareva strano. Mando mio padre a visionare l`accaduto, mentre i vigili del fuoco, dopo essere intervenuti hanno constatato che il danno derivava dalla occlusione della colonna di scarico condominiale tra il mio piano e la vicina. Il sottoscritto ha subito danni al parquet (sollevato), e danneggiamento di mobilia derivanti da liquami che hanno allagato le due stanze da letto. Il condominio non è assicurato per danni da allagamento. Chi risarcisce il sottoscritto e la vicina per i danni ricevuti? Ci sono articoli del codice civile a cui appellarsi? Grazie in anticipo a tutti. Nicola

Il danno deve essere risarcito dai condomini allacciati alla colonna di scarico in base ai propri millesimi di proprietà, salvo naturalmente disposizione diversa nel Regolamento di Condominio.

 

art. 1123 c.c.

Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno , salvo diversa convenzione.
Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne.
Qualora un edificio abbia più scale , cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a
servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a
carico del gruppo di condòmini che ne trae utilità.

Grazie mille. Una ulteriore precisazione. I danni che abbiamo subito io e la vicina, sono rimborsabili previo presentazione di un preventivo di spesa? Me lo potete confermare? Grazie

Parlo di sostituzione del parquet, tutto rovinato, anche con piastrelle,e tinteggiatura delle stanze.

Al nostro link trovi tante sentenze di cassazione che ti aiuteranno, le trovi qui:

 

https://www.condomini.altervista.org/Scarichi.htm

 

Fai foto e filmati, oltre alla perizia di un professionista.

 

Naturalmente alle spese di riparazione e rimborso danni parteciperanno anche i proprietari delle due unità immobiliari danneggiate in quanto utilizzatori essi stessi della conduttura avariata, ai sensi del 3° comma dell'art. 1123 del c.c. non avendo il condominio una valida assicurazione.

 

Ciò dovrebbe insegnare ....

A tal proposito mi occorre segnalare che la copertura dei danni da allagamento previsti dalla nostra assicurazione condominiale erano presenti fino a maggio 2017. Dopo questa data l'amministratore ha eliminato questa garanzia assicurativa, in quanto, secondo lui, non vi erano abbastanza soldi in cassa.  Ma questa decisione non è stata deliberata in assemblea. Mi chiedo l'amministratore può prendere questo tipo di decisione senza interpellare i condomini? Se ha sbagliato può essere  chiamato lui in causa e la sua assicurazione personale?

×