Vai al contenuto
nelly gros

Copertura di buche su spazio condominiale senza esame di preventivi

Buonasera, vorrei porre un quesito e chiedere consiglio su una questione condominiale.

Nell'ultimo verbale di assemblea (alla quale non ho partecipato) alla voce "varie ed eventuali" c'è riportato "l'Assemblea invita l'amministratore a provvedere ai fini delle eliminazioni delle buche". Il riferimento è ad alcune buche che abbiamo da molto tempo all'ingresso del condominio, buche già coperte altre volte spendendo non pochi soldi e che ciclicamente negli anni si riformano essendo tutto il manto molto vecchio e rovinato. L'ingresso al nostro condominio è adibito sia alle macchine che alle persone, ed è, diciamo così, "asfaltato". Oggi rientrando a casa ho trovato una ditta che aveva appena finito di coprire le suddette buche.

La domanda è: è legittimo e regolare che l'amministratore, su invito dell'assemblea riunitasi ma senza previa richiesta di invio di preventivi, decida lui chi chiamare per sistemare le buche? Non avrebbe forse dovuto, prima di procedere, informare tutti i condomini della richiesta e richiedere appunto dei preventivi? E' normale, regolare, dover pagare per un lavoro nè urgente nè straordinario (era infatti nelle "varie ed eventuali") di cui non è stato discusso prima in assemblea davanti a dei preventivi? Dovrei chiedere spiegazioni sul motivo di tale procedura subito, o posso rifiutare di pagare la somma quando arriverà la cartella?

Vi ringrazio sin da ora.

La frase si presta a diverse interpretazioni.. non entrando nel merito della volontà dell'assemblea (cioé quale senso ha dato a questo "invito), di solito l'amministratore dovrebbe provvedere a reperire alcuni preventivi, sottoporli all'assemblea e far deliberare. Visto che i lavori non erano urgenti, poteva attivarsi in tal senso.

Questo ragionamento, ovviamente, qualora il senso dell'invito dell'assemblea non avesse il significato inverso e cioé, in pratica, dare il via libera all'amministratore di provvedere.

In quest'ultimo caso, tuttavia, si innescherebbe l'ipotesi che una delibera adottata nelle varie ed eventuali sia annullabile se impugnata entro 30 giorni.

A meno ché non c'erano 1000/1000 millesimi ma non è il vostro caso, visto che non hai partecipato e non hai dato delega.

Buonasera signor Inga, la ringrazio molto per la gentile risposta.

Potrebbe solo chiarirmi a quale "delibera" dovrei fare riferimento per capire se sono nei tempi per impugnarla, se nel verbale si parla solo di "invito" da parte dell'assemblea? (immagino un invito dell'assemblea non corrisponda a una delibera con mandato di scelta della ditta da chiamare).

Come ulteriore informazione posso dire che il verbale è stato ricevuto più di un mese fa, dopodiché non potevamo conoscere l'intenzione dell'amministratore a procedere. Soltanto oggi ci siamo trovati davanti al fatto compiuto, lavori nemmeno preannunciati con richiesta di spostare le macchine dal parcheggio. Secondo lei si può semplicemente rifiutarsi di pagare?

Grazie ancora.

Il riferimento è l'assemblea di cui trattasi alla quale non hai partecipato. Se il verbale al quale accenni è quello relativo all'assemblea suddetta, essendo trascorsi più di 30 giorni, non è possibile impugnarlo.. peccato

P.s. in questo forum ci diamo tutti del tu.. 🙂

Aggiungo che rifiutare di pagare le quote espone il condòmino a messa in mora sino alla richiesta di decreto ingiuntivo nei suoi confronti..

 

P.s. ma gli altri condòmini non dicono nulla?

Tutto chiaro, grazie. Resta il fatto che è alquanto strano che un invito abbia lo stesso significato e valore di una delibera! Non è assurdo? Oggi ho sentito solo un condomine, che la pensa come me. Non credo sia l'unico, a parte quelli che erano in assemblea ovvio. Indagherò e decideremo!

ps: non sapevo vi deste tutti del tu 🙂

perdonami, ma in cosa avrebbe peccato gravemente l'amministratore? di avere risolto un problema che vi riportavate dietro per tanto tempo?; avete nel bilancio previsionale disposto una voce di spesa per normale manutenzione? e se qualcuno avesse avuto un problema alla propria auto "prendendo" una di quelle buche, cosa avreste fatto? ovviamente citare l'amministratore per inadempienza e magari renderlo responsabile dell'accaduto? Io penso che bisogna avere maggiore "fiducia" in chi per mandato deve prendersi cura dei beni degli altri, magari comportandosi come farebbe "un buon padre di famiglia"... Ma in questi post, ci fosse mai qualcuno che apprezzi l'operato del proprio amministratore... tutti brutti, sporchi e cattivi (gli amministratori).

che ne dici di raccogliere firme di altri come te e chiedere all'amministratore di mettere all'odg della prossima assemblea ordinaria il rifacimento dell'asfalto, inviando prima dell'assemblea un elenco lavori necessari tale da consentirvi di chiedere anche voi i preventivi ?

l'assemblea ha segnalato la presenza di buchi, l'amministratore non poteva ignorarli e non si fanno i preventivi per i rattoppi

sono soldi buttati, ne convengo, perchè il vecchio con il nuovo non si sposa, ma il pericolo rappresentato dai buchi per gli esterni al fabbricato da cui non si può pretendere che sappiano qual'è la situazione del cortile, ponendogli l'adeguata attenzione, deve essere limitato

Salve Valeria. Mi dispiace se tutti i post di questo forum sono contro gli amministratori, ma per quanto mi riguarda partecipo da appena iscritta con l’unico intento (come immagino tutti quelli che pongono quesiti), di avere chiarimenti, spunti, consigli dai professionisti del settore che vorranno rispondere, per potermi muovere nel modo giusto.

Entrando nel merito del mio caso, mi informerò se nel bilancio c’è una voce di spesa per normale manutenzione (la ringrazio per il suggerimento). Se fosse accaduto qualcosa in questi anni, personalmente non vedo perché avrei dovuto citare l’amministratore per inadempienza non avendo io mai sollecitato i “rattoppi”.

Quanto al tuo pensiero di dare maggior fiducia, non vedo cosa c’entri con la domanda che avevo posto. Per quanto mi riguarda, mi attengo ai fatti, quando no so chiedo, e soprattutto controllo sempre i conti (dato che i soldi spesi sono i miei, e anni fa stavo pagando 500 euro in più per un errore, che può capitare per carità…). Un cordiale saluto.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie dei suggerimenti signor Prociotta. Rifare il manto una volta per tutte sarebbe secondo molti di noi la soluzione migliore, ma non c’è la maggioranza. Sono anni che si rimanda questa spesa, ed è la terza volta che si "rattoppa", spendendo l'ultima volta intorno ai 3000 euro. Siccome non sono pochi soldi mi chiedevo se non era il caso di avere almeno un paio di preventivi, immagino oggi come oggi ci siano ditte che fanno questi lavoretti per meno soldi. Il mio è un condominio dove negli ultimi tempi ogni 6 mesi c’è una spesa straordinaria alta da affrontare, e di questi tempi….

Non sono per niente d'accordo che ci vogliano dei preventivi, rattoppare l'asfalto rientra nella manutenzione ordinaria, come da art. 3 del DPR 380/2001, quindi l'amministratore non aveva necessità nemmeno dell'invito per intervenire da parte dell'assemblea, sempre se vi sono risorse sufficienti nel bilancio ovviamente.

Non sono per niente d'accordo che ci vogliano dei preventivi, rattoppare l'asfalto rientra nella manutenzione ordinaria, come da art. 3 del DPR 380/2001, quindi l'amministratore non aveva necessità nemmeno dell'invito per intervenire da parte dell'assemblea, sempre se vi sono risorse sufficienti nel bilancio ovviamente.

Il DPR se non ricordo male è un regolamento, dunque è fonte secondaria, di rango inferiore rispetto alla legge ordinaria.

×