Vai al contenuto
ottaviano

Contratto Appalto art.1655 c.c e R.A.

Buona serata a tutti i componenti il Forum. Di recente ho letto, ritengo fonte attendibile sull'argomento, che la ritenuta acconto per lavori in condominio dati, appunto, in appalto, è al 10%. Ho sempre applicato il 4% come da informativa ADE n.6 del 2007: Condominio Adempimenti Fiscali (DPR 22/07/1998 n.322.

Domando: nel decreto su citato sono state apportate delle modifiche in merito alla percentuale della R.A. da applicare?

Ringrazio infinitamente per la cortese risposta, che come sempre, sarà precisa. Ottaviano

mi risulta nuova.

era una vecchia norma che interessava le ra fatte da banca e posta sui bonifici a fornitori per ristrutturazioni edilizie (36 e 55 %).

superata poi da una modifica che riduceva la ra al 4 % (sempre per bonifici di ristrutturazione con recupero irpef).

superata ancora quest'anno che è stata portata all'8% (sempre a cura di banca e posta).

le r.a. per bonifici di altra natura (pulizia, avvocato, ...) sono sempre del 4 o del 20 %.

... aspettiamo conferme o smentite.

Ringrazio Paul e Remejo per la cortese risposta. La fonte dalla quale ho attinto tale notizia è:CASA DOLCE CASA - NUOVO CONDOMINIO la quale dice che , paragrafo appalti citando l'art.1655, alla voce Ritenuta Acconto : la legge finanziaria 2007 ha inserito il condominio fra i sostituti d'imposta istituendo una ritenuta del 10% sui corrispettivi pagati per prestazioni relative a contratti appalto di opere o servizi e che l'amministratore è tenuto a versare con F24.

Sicuramente si tratta di un errore di battuta o di un lapsus . Attendo vostre notizie qualora ve ne fossero di più aggiornate. Saluti a tutti.🙂

sono sempre Ottaviano. La stessa fonte precisa, alla voce obblighi fiscali amministratore che la ritenuta d'acconto del 4% è da applicarsi sui compensi erogati a imprese e artigiani. Occorre forse fare una netta distinzione fra le due categorie di prestazione? Ossia scindere il compenso per artigiano e imprese da quello riguardante specificamente l'appalto regolato dall'art. 1655 c.c.? Grazie ancora.

sono sempre Ottaviano. La stessa fonte precisa, alla voce obblighi fiscali amministratore che la ritenuta d'acconto del 4% è da applicarsi sui compensi erogati a imprese e artigiani. Occorre forse fare una netta distinzione fra le due categorie di prestazione? Ossia scindere il compenso per artigiano e imprese da quello riguardante specificamente l'appalto regolato dall'art. 1655 c.c.? Grazie ancora.

Avranno sicuramente fatto confusione tra la ritenuta che il Condominio deve versare come sostituto d'imposta (4% e/o 20% per professionisti avvocati, ingegneri, geom. commercialisti ecc) e la ritenuta che applicano le banche e poste sui lavori di ristrutturazione (che comunque non è al 10%)

il condominio opera la r.a su fatture ricevute che NON riguardano pagamenti con bonifico per agevolazioni fiscali.

per questi tipi di fatture, pagate con appositi bonifico "parlante", si paga l'intero importo della fattura.

la r.a. viene operata dalla banca tramite cui si è fatto il bonifico.

la banca opererà una r.a. dell'8% da quest'anno.

per le fatture che non riguardano lavori per cui si possa usufruire di agevolazioni fiscali (pulizie o avvocato ad esempio) il condominio opera la trattenuta del 4 o del 20 % a seconda che sia impresa o professionista.

le fatture del secondo tipo vanno poi riportate nella certificazione unica e nel 770 mentre quelle del primo tipo vanno riportate nel quadro ac del modello unico personale dell'amministratore.

×