Vai al contenuto
Thorwald

Condomino committente e fattura intestata al Condominio

buongiorno,

sono subentrato da poco come amministratore di un condominio ed è appena saltata fuori una fattura del 2018 intestata al condominio per lavori eseguiti su parti comuni su iniziativa autonoma di un condomino che ha commissionato il lavoro e pagato poi la fattura con soldi propri.

Tale fattura non era presente nel passaggio di consegne e il condomino intende ora chiedere il rimborso di quanto anticipato; indipendentemente da quello che deciderà l'assemblea in merito al rimborso (probabile un esito positivo) la fattura intestata al condominio non mi sembra corretta, anchè perchè si pongono tutte le relative problematiche fiscali (ivi compresa la R.A., operata in fattura ma non versata dal condomino).

Che cosa ne pensate ? Grazie a chi mi risponderà

 

Sea la RA era stata prevista e non era stata versata: io la pagherei ora con ravvedimento operoso e per  le eventuali rimostranze derivanti dalla presenza in bilancio del modesto importo per interessi e more...direi la verità, e cioè che non avrei potuto pargarla in tempo utile, perchè di questa fattura h avuto contezza soltanto ora. 

Quindi: si tratterà di pochi euro o addirittura di pochi centesimi, ma è dimostrabile che tu non abbia alcuna resonsabilità per questo modestissimo aggravio. 

grazie per la risposta. 

Dovrei anche rilasciare la certificazione per un lavoro che il condominio non ha mai commissionato.

Ah, ok!

Se la RA la paghi ora la CU sarà inviata al fornitore l'anno prossimo, regolarmente. 

Sì, ma nelle CU indichiamo le RA versate nell'anno fiscale precedente, e non quelle versate nell'anno in corso (quale che sia stata l'epoca di pagamento della fattura) . 

E infatti ci paghiamo il ravvedimento operoso per non averle pagate al momento giusto. 

@Thorwald  se paghi ora la ritenuta d'acconto con ravvedimento, dovrai indicare come anno di riferimento il 2018, pertanto sei tenuta a redigere e inviare la CU entro il 31 ottobre 2019.

 

×