Vai al contenuto
D.Bettelli

Comodato d'uso e detrazioni

Buongiorno a tutti,

avrei un caso per me “ingarbugliato” da sottoporvi, relativo al comodato d’uso ed alle detrazioni.

 

Parte 1: la madre della mia compagna è proprietaria di un immobile che vorremmo ristrutturare completamente (ed io vorrei dare un bel contributo, diciamo circa il 50%). Purtroppo però la mia compagna non percepisce attualmente reddito per cui gli unici che potrebbero usufruire delle detrazioni siamo io e sua madre. Sua madre mi ha dunque proposto di farmi un contratto di comodato d’uso gratuito parziale (al 50%) dell’immobile, in modo tale che io possa dunque richiedere la detrazione per l’ammontare che pagherò.
Quesiti 1 e 2: E’ corretta come gestione? Sarebbe meglio averlo totale o ai fini detrazioni non conta la percentuale di comodato che si ha? Inoltre, il contratto di comodato bisogna portarlo in Agenzia delle Entrate prima che partano i lavori effettivi o è necessario stipularlo addirittura prima che il geometra porti il progetto in Comune?

Parte 2: a lavori ultimati (fine anno) è intenzione della madre donarle l’immobile, indicando però al notaio che lei continuerà ad usufruire delle detrazioni senza trasferirle alla figlia.
Quesiti 3 e 4: A quel punto il mio contratto di comodato d’uso gratuito verrà meno? Dovrò stipularne un altro (con nuova autenticazione all’Agenzia delle Entrate) con la figlia? Ai fini detrazioni posso continuare ad usufruirne come se nulla fosse mutato o con questo passaggio rischio di perderle?

Chiedo questo perché ovviamente non mi vorrei trovare tra un anno a non aver seguito l’iter corretto perdendo di fatto il diritto di ricevere indietro un importante contributo pagato.

Grazie in anticipo a tutti coloro che potranno aiutarmi.

D.Bettelli dice:

Quesiti 1 e 2: E’ corretta come gestione?

 Si, detrarrai sull'importo da te pagato. Il contratto di comodato è da registrare prima dell'inizio lavori.

 

D.Bettelli dice:

Quesiti 3 e 4: A quel punto il mio contratto di comodato d’uso gratuito verrà meno?

Si. Tu continui a fruire delle detrazioni perchè non cedi nulla, anche se il comodato si estingue era valido nel momento in qui hai sostenuto il costo dell'intervento.

 

Danielabi dice:

 Si, detrarrai sull'importo da te pagato. Il contratto di comodato è da registrare prima dell'inizio lavori.

 

Si. Tu continui a fruire delle detrazioni perchè non cedi nulla, anche se il comodato si estingue era valido nel momento in qui hai sostenuto il costo dell'intervento.

 

Grazie infinite per le delucidazioni in merito.

D.Bettelli dice:

Grazie infinite per le delucidazioni in merito.

di nulla

D.Bettelli dice:

Buongiorno a tutti,

avrei un caso per me “ingarbugliato” da sottoporvi, relativo al comodato d’uso ed alle detrazioni.

 

Parte 1: la madre della mia compagna è proprietaria di un immobile che vorremmo ristrutturare completamente (ed io vorrei dare un bel contributo, diciamo circa il 50%). Purtroppo però la mia compagna non percepisce attualmente reddito per cui gli unici che potrebbero usufruire delle detrazioni siamo io e sua madre. Sua madre mi ha dunque proposto di farmi un contratto di comodato d’uso gratuito parziale (al 50%) dell’immobile, in modo tale che io possa dunque richiedere la detrazione per l’ammontare che pagherò.
Quesiti 1 e 2: E’ corretta come gestione? Sarebbe meglio averlo totale o ai fini detrazioni non conta la percentuale di comodato che si ha? Inoltre, il contratto di comodato bisogna portarlo in Agenzia delle Entrate prima che partano i lavori effettivi o è necessario stipularlo addirittura prima che il geometra porti il progetto in Comune?
 

Perché non avendo reddito non può fruire delle detrazioni?

Fladimiro71 dice:

Perché non avendo reddito non può fruire delle detrazioni?

Le detrazioni sono importi che si sottraggono alle imposte pagate, se non hai reddito non paghi imposte, di conseguenza non puoi detrarre nulla.

Inoltre, anche chi avesse reddito con relativa imposta pagata, puo' detrarre nel limite dell'imposta: esempio,

Irpef pagata 100, detrazione 150, potrai detrarre al massimo 100 che corrisponde all'imposta pagata.

 

Le detrazioni non generano crediti.

  • Mi piace 1
Danielabi dice:

Le detrazioni sono importi che si sottraggono alle imposte pagate, se non hai reddito non paghi imposte, di conseguenza non puoi detrarre nulla.

Inoltre, anche chi avesse reddito con relativa imposta pagata, puo' detrarre nel limite dell'imposta: esempio,

Irpef pagata 100, detrazione 150, potrai detrarre al massimo 100 che corrisponde all'imposta pagata.

 

Le detrazioni non generano crediti.

Ah ho capito, grazie del chiarimento.

×