Vai al contenuto
Silviam

Certificato prevenzione incendi - siamo obbligati a metterlo?

Buonasera,

sono proprietaria di un appartamento + box in un condominio composto da 12 appartamenti con rispettive 12 autorimesse.

L'edificio è stato costruito tra il 2003 e il 2005. Nel frattempo abbiamo cambiato 3 amministratori, l'ultimo era in carica da circa 8 anni, e nessuno si è accorto che il cpi non era mai stato approvato.

Ai vvf era stato presentato un progetto nel 2003. Acquistando case in costruzione i vari condomini avevano ottenuto dal costruttore di fare alcune modifiche nella zona autorimesse, spostamento di alcuni tavolati e variazione di collegamenti tra cantine e box, pertanto quando i vvf hanno effettuato il sopralluogo nel 2005 hanno bocciato il progetto oltre che per le modifiche sopra indicate anche anche perché mancavano collari autoestinguenti e per mancanza del semaforo, come da progetto.

A quanto pare il progetto corretto è stato poi presentato ma senza allegata una domanda/scia pertanto i vvf non sono più usciti.

Ora la mia domanda è questa se nel progetto nuovo (ma comunque del 2005) è stato corretto tutto x quanto riguarda la disposizione ma è stato indicato nuovamente l'impianto semaforico, siamo obbligati a metterlo? La larghezza della rampa è 3 metri esatti non di meno e le autorimesse sono meno di 15 pertanto da normativa non sarebbe previsto. Quale strada si può seguire:

- si presenta una scia indicando che il progetto fornito è stato modificato (tenendo buono quello del 2005 con le modifiche ) ma che il semaforo non viene installato perché non obbligatorio da normativa?

- è necessario fare una scia con allegato un nuovo progetto solo x togliete il semaforo? In questo caso oltre alla scia bisognerebbe pagare il.costo di un nuovo progetto o il tecnico può lavorare su quello già esistente.

Grazie mille, cordiali saluti

Si deve presentare il progetto secondo le specifiche previste per il tipo di attività.

State attenti ai possibili risvolti amministrativi e penali introdotti con la nuova riforma.

Salve, ma per i box classificati come cantine c'è una normativa anticendio?

Grazie mille.

Mi scusi non ho capito

Il progetto esiste già

Andrebbe presentata la scia

Ma ci possono obbligare a mettere il semaforo nonostante la normativa sia rispettata cioè larghezza 3mt e numero di autorimesse

Grazie

L'impianto semaforico è stato indicato dai VV.f. quando è stato rifiutato il primo progetto oppure no?

Se la normativa non lo prevede, non è detto che non lo si possa installare. Una precauzione in più.

Presentate la Scia facendo riferimento all'ultimo progetto;essendo passati parecchi anni, quì lo dico e quì lo nego, i VV.f. vi appiopperanno una sanzione amministrativa per ritardata presentazione.

Inoltre, può verificarsi il caso, che il legale rappresentante sia denunciato penalmente.

Buonasera, per la sanzione ci hanno detto che non la metteranno...forse sono particolarmente buoni...o si prendono la loro responsabilità visto che nemmeno loro hanno sollecitato una presentazione. ..

Il legale rappresentante è l'amministratore giusto? Però non dovrebbero denunciare l'ultimo visto che se n'è accorto e ne ha discusso in prima assemblea. ..casomai quello precedente che x quasi 10 anni non se ne è accorto, corretto?

L'impianto semaforico, come sopra indicato nel primo post, è stato messo nel calderone tra gli elementi di diniego, in primis c'era il discorso tavolati, poi i collari autoestinguenti, e infine il semaforo con specifica frase"come da progetto " non da normativa; pertanto la domanda è : dato che da normativa non serve (e nemmeno nella realtà mi creda, faremmo ridere tutto il paese) nella scia, tenendo buono il progetto, può essere indicato dal tecnico che non viene installato in quanto rispettata la normativa (3 mt larghezza e n. Box

 

Grazie, cordiali saluti

Se non è obbligatorio, in funzione delle specifiche del progetto, potete pure toglierlo.

Per il resto, non aggiungo altro visto che, per mia esperienza,, in casi di ritardata presentazione della Scia non solo il condominio si è beccato la sanzione ma l'amministratore è stato denunciato penalmente.

sembrerà banale ma la risposta è inclusa e certa sul tecnico che presenterà la scia di rinnovo. La presentazine è del 2003 aggiornata al 2005 diciamo. Qua ho una perplessità del semaforo che dovrebbe essere stato dichiarato installato per poter uscire i VVF a controllare e rilasciare il CPI. Comunque dal 2005 entro 10 anni sarebbero dovuti uscire i VVF, nel frattempo cambia la normativa . Questo cambio di normativa con l'avvento della scia non occorre più che i VVF escano ma al termine del periodo di vigenza della vecchia domanda bisogna procedere al rinnovo ramite tecnico abilitato VVF  fare scia di rinnovo. Riassumendo domanda conclusa 2005 vecchia validità 10 anni 2015 rinnovo. Adesso per qualche caso particolare i VVF non chiedono nuova pratica perchè scaduta quella precedente ma va bene la pratica di rinnovo. Mi viene da pensare che sia stato presentato ulteriori documenti dopo il 2005. Sul Rinnovo pratica il tecnico che presenta la scia ti chiedrà di installare il semaforo altrimenti non sarà piùm rinnovo ma variazione. Essendo variazione penso debba presentare il nuovo progetto uguale a prima senza semaforo e la relazione dove evince la modifica nonchè tutta la documentazione obbligatoria. La valutazione la dovete fare voi dopo le certezza di un consulto con il Tecnico che avrete certamente incaricato per seguire la pratica di rinnovo VVF se costa meno la variazione al semaforo. spero di esservi stato utile.

×